Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi n. 28 Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi n. 27 Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi n. 26 Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Tutti i numeri Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini ZONA FRANCA a cura di Giorgio Sciarra Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini SPUNTI a cura di Pino Minunni Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini CONTROVENTO a cura di Bastiancontrario Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini CULTURA a cura di Gabriele D'Amelj Melodia Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini STORIA E TRADIZIONI a cura di A. Caputo Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini TIME OUT a cura di Nicola Ingrosso Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini PREVENZIONE E SICUREZZA a cura di Salvatore Sergio Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
REGATA BRINDISI-CORFU' 2016
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
TITI SHIPPING
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
DISTANTE ELETTRODOMESTICI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
ENERGEKO GAS ITALIA
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
PUNTO SNAI BRINDISI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
ALOISIO RICAMBI BRINDISI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
FARMACIA CAPPUCCINI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Accorpamento Province: quale abbinamento vorreste? Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Apertura al traffico di corso Garibaldi Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Nuovo palazzetto dello sport: quando? Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Tutti i sondaggi Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[Attualità] - Mario Valente ancora commissario dell'Autorità Portuale
[Politica] - Presentata la Giunta. Intervista al sindaco Angela Carluccio
[Politica] - Quando il socialista Ortese divenne Sindaco di Brindisi (1985)
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Carattere A A A Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Mi chiamava Tonino ed era il mio Maestro


La copertina che non avrei mai voluto mandare in stampa, la foto più bella che potessi dedicare a Mimmo Mennitti, all’uomo, al politico, al giornalista, all’amico. Lo sguardo intenso rivolto al cielo, la fascia di primo cittadino ... «il sindaco, l’amato sindaco», come lo ha definito durante l’omelia in Cattedrale Don Giuseppe Satriano parlando del suo breve ma significativo rapporto con Mennitti, cominciato nel 2004 su un rimorchiatore durante le solenni celebrazioni in onore dei Santi Patroni.
Amato oppure no, Mimmo Mennitti è stato il sindaco della ritrovata dignità per una città scossa e offesa da pesantissime vicende politico-giudiziarie, del risveglio culturale, dell’elevazione socio-politica in senso assoluto.
Non impegnerò questo spazio per delinearne il profilo politico e giornalistico (noto e celebrato, specie in questi giorni), ma parlerò del mio quarantennale rapporto.
Mimmo è spirato alle 6.50 del 6 aprile 2014. Ero nelle Marche per lavoro quando, alle 8.40, la telefonata di Barbara ha segnato tristemente quella domenica. Ho pianto, come si può piangere per la morte di una persona davvero amata. E Mimmo è stato come un secondo padre per me. Con lui ho vissuto indimenticabili momenti personali e professionali. Avevamo un rapporto particolare e quel To-ni-no come - tra i pochi nella mia vita - era solito chiamarmi, continuerà a risuonare nelle mie orecchie. Poco tempo fa andai a trovarlo a casa dopo aver chiesto a Marisa come stesse. Ero preoccupato che non mi riconoscesse e invece, mentre completavo la scala che conduce al primo piano della personalissima casa di via Annunziata, mi accolse con un incerto ma affettuoso «Ue Tonì!». Mi aveva riconosciuto, mi aveva accolto come al solito. Era seduto intorno al tavolo di tante cene allegre (con Paola, con Mimmo e Rosaria): la buona cucina di Marisa, il rituale e talvolta scanzonato ricordo dei tempi della Gazzetta di Brindisi, di Radio Video Brindisi, del Tempo. Accadeva che raccontasse momenti ed episodi ben noti, ma ogni volta cambiavano le sfumature, i toni, i dettagli. E si finiva col ridere di gusto, come al solito. E’ stata l’ultima volta che l’ho visto. Abbiamo chiacchierato a lungo, abbiamo scherzato, abbiamo parlato di politica, della sua malattia, della pasta in bianco che stava per mangiare, di noi. L’ho baciato e sono andato via. L’ho rivisto senza vita domenica sera, consumato da quella spietata malattia, l’ho accarezzato ... poi sono rimasto sino a tardi con Marisa, Pierluigi, Barbara, Beatrice e Stefano. Abbiamo parlato di lui e di tante cose, siamo riusciti anche a sorridere, come se lui fosse ancora lì con noi, con me. E in fondo, caro Mimmo tu sarai sempre con noi e con me!
Avevo 17 anni quando ho bussato alla porta della redazione della Gazzetta di Brindisi, tu ne avevi 17 più di me. Ti ho chiesto di pubblicare un articolo di pallavolo, il mio primo articolo: 20 ottobre 1973. Mi hai chiesto di tornare, di portare altri articoli; nel 1975 - e non avevo ancora vent’anni - mi hai chiesto di darti una mano (una sorta di fac-totum) per rilanciare il tuo settimanale. Come dimenticare gli anni del lavoro tipografico a Galatina, del «rito» del pranzo del mercoledì nella pausa dell’interminabile e faticosa fase di composizione, impaginazione e correzione della Gazzetta (con i vecchi ma affascinanti sistemi tipografici), il lavoro di preparazione della spedizione: ogni volta un’emozione, una sensazione diversa, un piacere indefinibile e intenso, quello di aver licenziato un altro numero, esattamente come succede con Agenda dal lontano 1991. E che dire dell’esperienza radiofonica? Conservo tante audiocassette con la tua voce, con i tuoi editoriali sui problemi della città: ricordo la mia puntuale raccomandazione di usare toni pacati mentre accendevo il modernissimo registratore Sony che il buon Franco Palma aveva comprato per me, per il notiziario delle 14.15. Tutto inutile, perché nel giro di qualche istante prendeva il sopravvento il timbro del grande oratore, del politico navigato, del giornalista di razza. Tutto rigorosamente a braccio, perché aveva e ha un’altra forza ... come mi hai insegnato.
La notte dell’Immacolata del 1977 è stata la più lunga, la più tragica ma anche la più esaltante giornalisticamente: la notte dello scoppio del P2T, del «cuore del Petrolchimico» come amavi definirlo. Io negli studi di piazza Cairoli, tu in giro tra stabilimento e ospedale: abbiamo raccontato tutto in diretta, sino all’alba. Avevo 22 anni e facevo il giornalista con te, col mio direttore, col mio primo e unico maestro. Se da più di quarant’anni faccio questo lavoro lo debbo a te e solo a te. Tanti amici e colleghi ti debbono qualcosa, ma non hanno avuto il privilegio e la fortuna di avere un rapporto speciale come il nostro. Ti voglio bene Mimmo!
Antonio Celeste

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

[segue]

[archivio editoriali]

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Mario Valente ancora commissario dell'Autorità Portuale
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Mario Valente ancora commissario dell'Autorità Portuale

Poche ore dopo la scadenza del mandato, il c.te Mario Valente è stato confermato nel ruolo di commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Brindisi: il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, con il decreto n. 241 del 14 luglio 2016, ha notificato questa mattina il provvedimento di nomina presso gli uffici dell’Ente. Il mandato - si legga nella nota dell'AP - è volto ad assicurare la regolare prosecuzione dell’attività gestionale dell’Ente fino al completamento del percorso di riforma indicato dall’articolo 8, comma 1, lett. f) della legge 7 agosto 2015 n. 124, e comunque per un periodo non superiore a sei mesi. «Sono onorato che il Ministro mi abbia confermato nell’incarico- commenta il commissario straordinario dell’Authority- e della fiducia che ha riposto nell’attività finora svolta. Il rapporto instaurato con la struttura e la sinergia stretta con le Istituzioni e la comunità portuale hanno già prodotto ottimi risultati. Quest’ulteriore nomina mi darà la possibilità di definire e concludere alcuni importanti e strategici progetti già avviati per la crescita del porto e dei relativi traffici a beneficio delle esigenze del territori».
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Autorità Portuale e Grimaldi: la strategia del sindaco di Brindisi
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Autorità Portuale e Grimaldi: la strategia del sindaco di Brindisi

L'istituzione di un'unica Autorità portuale per la Puglia che comprenda i porti di Bari, Brindisi e Taranto o in subordine l'ottenimento di una moratoria per l'Autorità portuale di Brindisi, così come sta avvenendo in Campania e in Liguria: è quanto richiesto dalla sindaca Angela Carluccio in una lettera inviata al ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, e al governatore della Puglia, Michele Emiliano, per esprimere la volontà di autodeterminazione della Città di Brindisi. «La presa di posizione della sindaca - informa la nota ufficiale - avviene all'indomani dell'incontro avvenuto a palazzo Nervegna con parlamentari, rappresentanti degli enti locali e operatori portuali nel corso del quale è stato chiesto a Carluccio di tutelare l'autonomia del Porto di Brindisi, stritolato dal Decreto che lo ha annesso all'Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico meridionale, con sede a Bari, senza che i principali enti e istituzioni locali abbiano avuto occasione di poter esprimere compiutamente la loro opinione». La sindaca Carluccio chiede che il Decreto venga rivisto creando un'unica Autorità di sistema portuale della Puglia o che almeno venga concessa una moratoria a Brindisi per individuare scelte e strategie opportune. «In mancanza di richiesta di moratoria, da effettuarsi entro e non oltre giovedì 30 giugno 2016 - chiede Carluccio - mi venga consentito di acquisire tutti gli elementi concreti utili che, previa discussione e condivisione al tavolo locale, saranno oggetto  di una formale richiesta di annessione (frutto della volontà di autodeterminazione della Città di Brindisi) a una delle due Autorità di Sistema portuale pugliesi, Bari e Taranto» La sindaca Carluccio ha anche inviato al Capitano di vascello Mario Valente, commissario straordinario dell'Autorità portuale di Brindisi, la richiesta di rinvio della discussione sul rilascio dell'autorizzazione in favore della Grimaldi Euromed Spa per la durata di 20 anni: «Per una tematica di così grande rilevanza per il futuro dell'intera città - scrive Carluccio - ritengo indispensabile permettere all'intero Consiglio comunale, che non si è ancora insediato, di potersi esprimere». La sindaca inoltre sottolinea un altro aspetto importantissimo, ossia che il ministro Delrio ha dichiarato che entro il 20 luglio prossimo saranno effettuate le nomine dei nuovi responsabili delle Autorità di sistema portuale e che pertanto appare inopportuno, in una situazione di gestione di fine mandato e a ridosso di una così importante variazione dell'intera Governance dell'Ente, giungere a decisioni che vincolerebbero il porto di Brindisi per i prossimi 20 anni.

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Port Authority e caso Grimaldi: incontro col sindaco Carluccio
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Port Authority e caso Grimaldi: incontro col sindaco Carluccio

Destino dell'Autorità Portuale di Brindisi nell'ambito della riforma e caso Grimaldi, relativamente alla concessione ventennale: due temi complessi e di pressante attualità che hanno indotto il neosindaco di Brindisi Angela Carluccio a confrontarsi con quanti, a vario titolo, sono interessati al futuro del porto di Brindisi. Agenda Brindisi pubblica uno speciale - realizzato dal direttore Antonio Celeste - con le testimonianze raccolte durante il confronto svoltosi a Palazzo Granafei-Nervegna (lunedì 27 giugno 2016): lo stesso primo cittadino Angela Carluccio, Marcello Rollo (Presidente Asi), Alfredo Malcarne (Presidente Camera di Commercio), Emanuele Sternativo (Presidente Cna), Antonio Licchello (Uil), Piero De Giorgio (Cisl), Michela Almiento (Cgil), Ercole Saponaro (Ugl), Adriano Guadalupi (Fedespedi), Enzo Tedesco (Discovery Travel), Stefano Alparone (consigliere comunale M5S), Riccardo Rossi (consigliere comunale BBC). Nella foto: il sindaco Angela Carluccio con l'operatore portuale Adriano Guadalupi.

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Presentata la Giunta. Intervista al sindaco Angela Carluccio
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Presentata la Giunta. Intervista al sindaco Angela Carluccio

Il sindaco di Brindisi Angela Carluccio ha presentato la sua squadra: otto assessori (tre donne) ma senza vicesindaco ... in attesa che Carmelo Palazzo e Impegno Sociale rivedano la polemica posizione assunta nei giorni scorsi. L'esecutivo è stato presentato mercoledì 13 luglio nella sala conferenze di Palazzo Granafei-Nervegna. Agenda Brindisi pubblica l'intervista realizzata dal direttore Antonio Celeste col sindaco Carluccio (collaborazione tecnica di Maurizio De Virgiliis). Ecco la composizione della Giunta:
COSIMO LAGUERCIA
68 anni, segretario generale sindacato Cisal
Assessorato alle Attività Produttive (Deleghe: Attività Produttive; Agricoltura; Politiche Industriali; Mercati Cittadini; Servizi Annonari; Commercio; Fiere e Promozione Prodotti Tipici).
VITO CARELLA
46 anni, laureato in chimica - ex consigliere d'amministrazione Università Bari
Assessorato all’Attuazione del Programma e Affari Generali (Deleghe: Attuazione del Programma e Affari Generali)
SALVATORE BRIGANTE
62 anni, medico urologo
Assessorato ai Lavori pubblici (Deleghe: Cimitero; Impianti Tecnologici; Lavori Pubblici; Edilizia Residenziale Pubblica; Impiantistica Sportiva; Edilizia Scolastica; Strade e Contrade)
SALVATORE DEL GROSSO
52 anni, avvocato civilista
Assessorato al Bilancio (Deleghe: Bilancio; Economato; tributi; Società ed Enti Partecipati; Politiche di Equità Fiscale; Lotta all’Evasione)
MARIA GRECO
52 anni, insegnante Isef
Assessorato all’Organizzazione scolastica (Deleghe: Organizzazione Scolastica; Razionalizzazione Patrimonio Immobiliare Scolastico; Inserimento nel Mondo del Lavoro; Sport Cultura e Spettacolo; Turismo; Beni Monumentali)
MARINA MIGGIANO
48 anni, avvocato civilista
Assessorato alla Programmazione Economica e Sviluppo Territoriale (Deleghe: Politiche per lo Sviluppo Sostenibile; Programmazione Economica; Politiche dell’Unione Europea; Cooperazione Internazionale; Attrazione di Investimenti; Programmazione Economica; Marketing Territoriale; Informatica Area Vasta)
FRANCESCA SCATIGNO
32 anni, imprenditrice
Assessorato alle Tutele (Deleghe: Verde; Parchi Cittadini ed Aree Protette; Rapporti con i Quartieri; Salute e Benessere degli Animali; Canile e Dog Park; Teatro)
GIANPIERO CAMPO
43 anni, ispettore sanitario
Assessorato all’Urbanistica
Deleghe: Patrimonio; Pianificazione Territoriale; Riqualificazione Urbana e della Costa; Trasporti; Traffico e Parcheggi; Demanio)
Assessorato ai Servizi sociali
Deleghe: Rapporti con il Mondo dell’Associazionismo; Standard di Qualità dei Servizi; Servizi di Assistenza all’Infanzia; Servizi di Assistenza agli Anziani; Politiche ed Interventi per l’Immigrazione; Programmi di Utilizzo di Strutture Confiscate alla Criminalità Organizzata; Politiche della Salute; Servizi Sociali
Assessore: deleghe mantenute dal sindaco Angela Carluccio
Altre Deleghe mantenute dal sindaco
Deleghe: Polizia Municipale; Protezione Civile; Risorse Umane; Controllo Strategico e di Gestione; Esposizioni e Fiere; Affari Legali; Contratti; Pari opportunità; Servizi Demografici; Igiene Urbana; Autorizzazioni Ambientali; Bonifiche Ambientali; Gestione dei Rifiuti e degli Impianti di Trattamento; Cultura della Trasparenza e della Legalità; Politiche Giovanili; Tutela dell’ambiente atmosferico e delle acque; Politiche della Casa; Università Ricerca ed Innovazione
Nonché gli altri affari dell’Amministrazione Comunale che esulano dalle deleghe testualmente conferite.

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Mercoledì 13 luglio alle 11 presentazione della Giunta. Tutti i nomi
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Mercoledì 13 luglio alle 11 presentazione della Giunta. Tutti i nomi

(a. cel.) - Abbiamo sbagliato di un'ora, ma poco conta: la Giunta del sindaco Angela Carluccio è pronta per la presentazione ufficiale, che - come informa una nota stampa diffusa nel tardo pomeriggio - avverrà domani, mercoledì 13 luglio alle ore 11.00, nella sala conferenze di Palazzo Granafei-Nervegna, E' stato un parto complicato e tutt'altro che indolore, con soli sei assessori e con qualche novità rispetto alle previsioni di questa lunga e tortuosa vigilia. Confermata l'indicazione della presidenza del Consiglio comunale, ruolo che dovrebbe essere ricoperto da Pietro GUADALUPI (Cor): usiamo il condizionale perché, a prescindere dalla volontà della maggioranza (orfana comunque di Impegno Sociale, pur con l'annunciato appoggio esterno), sarà l'assise a certificare che quella di Guadalupi sia davvero una scelta condivisa ... senza franchi tiratori. Per quanto riguarda la Giunta, c'è la conferma di Salvatore BRIGANTE (lavori pubblici, impiantistica sportiva, edilizia scolastica, cimitero, impianti tecnologici), mentre per la seconda delega spettante ai Democratici per Brindisi il nome «rosa» è quello di Maria Assunta GRECO (sport, organizzazione scolastica, cultura e spettacolo, turismo e beni monumentali); oltre alla presidenza del Consiglio comunale, i CoR avranno due assessori: Cosimo «Mimino» LAGUERCIA (attività produttive) e Marina MIGGIANO (programmazione economica, sviluppo, marketing territoriale); i due assessori del gruppo Noi Centro per Brindisi sono Giampiero CAMPO (urbanistica) e Francesca SCATIGNO (parchi, verde pubblico, teatro, università, tutela degli animali). Il sindaco Angela Carluccio tiene per sè alcune importanti deleghe: bilancio, ambiente e igiene pubblica. E' un esecutivo «a tre cilindri», come l'ha allegramente definito un importante esponente della maggioranza, «ma l'importante è partire». E soprattutto lavorare, aggiungiamo noi! Per eventuali integrazioni, compatibilmente con le decisioni di Carmelo Palazzo, e per eventuali rimpasti c'è tempo. Adesso aspettiamo la proclamazione degli eletti e la convocazione della seduta di insediamento del Consiglio comunale, sempre che la Commissione elettorale riesca finalmente (a sua volta!) a completare il proprio lavoro.
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Giunta comunale in arrivo: domani mattina presentazione ufficiale?
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Giunta comunale in arrivo: domani mattina presentazione ufficiale?

Il neosindaco di Brindisi ha ragione di essere sorridente e più sereno! Impegno Sociale resta fuori, ma la Giunta sta «finalmente» vedendo la luce e secondo le notizie raccolte da Agenda Brindisi potrebbe essere ufficialmente presentata domani mattina alle 10. Riunioni, confronti e verifiche continuano, ma tutto lascia prevedere che entro stasera la maggioranza riuscirà a partorire l'Esecutivo che dovrebbe annoverare due assessori per ognuna delle tre forze della coalizione vincente, naturalmente tranne quella di Carmelo Palazzo (cinque consiglieri eletti). Il ridotto numero di assessori conferma la volontà di tenere aperta, se non spalancata, la porta dell'ingresso in Giunta per Impegno Sociale ma a condizione che dopo le caustiche dichiarazioni di Palazzo le parti riescano a trovare un accordo e soprattutto a rimuovere le cause della spaccatura. Fermo restando che la presidenza del Consiglio comunale dovrebbe essere affidata a Pietro Guadalupi (Cor), in Giunta andrebbero un uomo e una donna per ogni gruppo o partito: per i Democratici per Brindisi Salvatore Brigante (lavori pubblici), mentre il nome della donna sarà deciso stasera (sport, turismo, cultura e spettacolo); per i CoR Marina Miggiano, mentre il nome dell'uomo si saprà stasera; per Noi Centro Gabriele Campo e anche in questo caso bisogna aspettare gli sviluppi pomeridiani o serali perla conferma del nome della donna. Facile immaginare che il sindaco Angela Carluccio stia tirando un sospiro di sollievo dopo le polemiche e le tensioni dei giorni scorsi. Entro stasera dovrebbe avere la sua Giunta. Per il giudizio sulla squadra aspettiamo la presentazione.
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Carla Fracci balla «Shéhérazade» nel Teatro Verdi
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Carla Fracci balla «Shéhérazade» nel Teatro Verdi

Il mito autentico della danza di ogni tempo sarà protagonista di uno straordinario evento, in programma venerdì 22 aprile 2016 (ore 20.30), portando il suo carisma e la sua grande storia sulle tavole del palcoscenico brindisino. Un omaggio all’antica Palmira, sottratta recentemente alla barbarie islamista, ed insieme la magia dell’immensa Carla Fracci. Sarà proprio lei, la grande étoile italiana, una delle artiste più celebri nel mondo, alle soglie degli ottant’anni portati splendidamente, a calarsi nel ruolo di «Thalassa, Regina degli Abissi» in «Shéhérazade e le mille e una notte», lo storico, grandioso balletto in scena al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, venerdì 22 aprile (ore 20.30). A rendere possibile il connubio, Fredy Franzutti e il suo «Balletto del Sud», che ha debuttato nel 2003 al «Miami International Piano Festival» con il lavoro ispirato al poema sinfonico di Nikolaj Rimskij-Korsakov, per poi replicare nei più prestigiosi teatri internazionali. 
«Shéhérazade e le mille e una notte» ripropone l’atmosfera fiabesca trasportata in Europa da Antoine Galland che, nel 1704, tradusse in francese la raccolta di novelle orientali per farne dono alla marchesa d’O, dama di palazzo della duchessa di Borgogna, contribuendo così alla loro divulgazione nel mondo occidentale. Le novelle erano quasi del tutto sconosciute negli ambienti colti dell’Islam, perché considerate il prodotto di autori popolari e senza importanza. Fu dopo la presentazione in Europa di «Le mille e una notte» che anche in Oriente si risvegliò l’interesse per la raccolta.
Il coreografo di Lecce, tra i più apprezzati nel panorama nazionale, ha adattato anche la parte narrativa, reinventando alcune fiabe che in scena saranno lette dall’attore Andrea Sirianni per introdurre i quadri dello spettacolo: i viaggi di Sindbad il Marinaio, le avventure di Mansur alla caccia di Antar, l’uccello dalle piume d’oro, le vicende di Aladino e della sua lampada magica e poi ancora l’amore tra il giovane Corsaro e la principessa, infine «Festa a Baghdad» con un’esplosione di colori. Solo così Shéhérazade, figlia maggiore del gran Visir, riesce a rimandare la sua esecuzione: incantando con i suoi racconti avvincenti il Sultano che uccide le sue mogli dopo la prima notte di nozze, per evitare di essere tradito. Shéhérazade insegna che la poesia e l’arte salvano la vita. O comunque allontanano la morte: notte dopo notte la giovane schiava, che conosce i proverbi popolari, i detti dei filosofi e le massime dei sovrani, si sottrae alla crudele misoginia del re che alla fine si innamorerà di lei.
In scena esotismo, oro, magia e la grazia della divina Fracci, che danzerà «Song of Indian Guest» in una rarissima incisione del tenore svedese Jussi Björling. «La danza vive da sempre ed è in crisi da sempre - ha spiegato Carla Fracci -. Il pubblico l’ha sempre amata, ma spesso la danza ha avuto difficoltà a farsi riconoscere il giusto ruolo. Per questo ora mi metto al servizio dei giovani e di chi lavora per tenerla viva. La danza non è soltanto gambe, piedi e lavoro, ma è cifra di sentimenti e di stile: ai giovani cerco di trasmettere questa consapevolezza». L’attore Andrea Sirianni reciterà anche una lirica di Eugenio Montale, che fu amico della Fracci, tanto da dedicarle una famosa poesia dal titolo «La danzatrice stanca».
Nei ruoli principali si esibiscono il celebre danzatore cubano Carlos Montalván («Sindbad, il marinaio»), i primi ballerini Nuria Salado Fustè («Zobeide») e il brindisino Alessandro De Ceglia («il principe Assan»), infine i solisti della compagnia: Alexander Yakovlev, Martina Minniti, Ciro Iorio, Daniel Agudo Gallardo, Francesca Raule, Alice Leoncini, Stefano Sacco, Lucio Mautone, Beatrice Bartolomei, Federica Resta, Francesca Bruno, Luca Rimolo. Per la fascinosa ambientazione e la sensuale narrazione, questa versione di Shéhérazade ha riscosso fin dalle prime repliche un successo di pubblico ed ha ottenuto riconoscimenti dalla critica nelle tournée nazionali e internazionali (Algeri 2011, Costantina 2015). Ripreso nel 2015 per il ventennale della compagnia, il balletto dall’impatto fortemente esotico, è in scena in una nuova edizione. Si comincia alle ore 20.30 - Durata: un’ora e 20 minuti senza intervallo - Per informazioni: goo.gl/28h9 OD - Biglietteria online goo.gl/4yfS8H - Telefono (0831) 229230 - 562554.

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Terza edizione «I linguaggi della sperimentazione»
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Terza edizione «I linguaggi della sperimentazione»

Si rinnova per il 2016 l’appuntamento con l’arte, promosso e organizzato dal Lions Club di Brindisi. Sabato 6 febbraio (ore 17.30), nella sala convegni di Palazzo Granafei-Nervegna di Brindisi, in via Duomo, si terrà l’inaugurazione della terza edizione dell’evento «I linguaggi della sperimentazione». L’evento, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Brindisi, sarà dedicato a Gino D’Ambrosio, amico e socio Lions recentemente scomparso, al quale si deve l’avvio del primo Festival della Sperimentazione nel 2014, anno della sua Presidenza del Club di Brindisi. Insignito nell’anno di esordio dell’ambita Medaglia della Presidenza della Repubblica, l’evento - come sempre all’insegna dell’arte-cultura - vede il Lions Club di Brindisi promuovere un’iniziativa voluta dalla Regione Puglia (Assessorato all'Industria Turistica e Culturale) in collaborazione con l’Associazione «Presìdi del libro» e riguarda due esposizioni contemporanee di spessore internazionale: l’una intitolata L’Intelletto, lo Spirito, le Mani, la Voce: Franco Battiato nei Libri d’Artista - Esposizione internazionale di libri d’arti­­­­sta dedicati a Franco Battiato e creati da 70 artisti di chiara fama; l’altra, inserita nel percorso regionale dedicato al Mese della Memoria 2016, intitolata La Shoah nei Libri d'Artista - Esposizione internazionale di 100 Libri d’Artista creati nell’ambito dei Progetti: I bambini e le donne della Shoah; Acquario Verde: morte e rinascita dopo il ghetto; Charlotte Salomon: blu giallo rosso - ricomporre l’infranto; Etty Hillesum: il cuore pulsante delle baracche. La mostra sarà corredata da pannelli con note informative e critiche, testimonianze, proiezioni-video.
Il Lions Club ringrazia in maniera particolare le prestigiose Associazioni operanti sul Territorio che hanno aderito all’iniziativa: Leo Club Virgilio – Brindisi, ADISCO, AMMI, ANDOS, 50&Più, Innerwheel, Linea d’ARTE (Bari), Nucleo2000 Acli, SAE (salentoartevents), UNESCO e il settimanale Agenda Brindisi. Ancora una volta, scopo dell’evento è la ricerca-azione nella poliedricità delle espressioni d’arte-parola quale documentazione culturale nel segno della rinnovabilità dei tempi. La parola dell’arte esprime in una sintesi meta-logica le potenzialità, affermate e in progress, del territorio umano.  Ospite d’onore alla serata d’inaugurazione il presidente dell'Associazione Nazionale «Presìdi del Libro», Paolo Comentale.
Alla presenza del Sindaco di Brindisi, Cosimo Consales, del responsabile Beni Monumentali del Comune di Brindisi, Maurizio Marinazzo, del Secondo vice Governatore Distrettuale Lions 108 AB, Francesco Antico, del Presidente Lions-Zona 13, Leonardo Solazzo, del Presidente del Lions Club di Brindisi, Rita Saracino, del Presidente Leo Club Virgilio-Brindisi, Stefano Galantucci, della Responsabile Presidio del Libro - Archivio del Libro d’Artista Verbamanent - Sannicola (Lecce), Maddalena Castegnaro, Carmen De Stasio, Direttore Artistico - Lions Club Brindisi, curatrice della manifestazione, introdurrà l’evento. La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni (escluso lunedì) dalle ore 9,00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.30 dal 7 al 28 febbraio 2016.
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Serata inaugurale stagione concertistica BrindisiClassica
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Serata inaugurale stagione concertistica BrindisiClassica

Sabato 7 novembre (ore 20.00) l'Associazione "Nino Rota" inaugura nell'auditorium dell'Istituto Alberghiero "S. Pertini" di Brindisi la XXXI stagione concertistica "BrindisiClassica" con un Gran Galà Lirico, protagonisti quattro giovani cantanti vincitori e finalisti al sesto Concorso Lirico Internazionale "A. Giacomotti" di Voghera. In programma arie e duetti tra i più famosi di opere di Mozart (Le nozze di Figaro), Donizetti (Don Pasquale, Rita, Poliuto, L'elisir d'amore, La Figlia del Reggimento), Dvorak (Canto della Luna), Verdi (La Traviata, Rigoletto e Don Carlo), Cilea (Adriana Lecouvreur) e Puccini (La bohème). Accompagnati al pianoforte dal M° Valerio De Giorgi, si alterneranno sul podio: Eleonora Alberici, rivelata al pubblico all'età di 15 anni da Marco Bellocchio come protagonista del film Addio al passato, presentato alla Biennale del Cinema di Venezia 2002, si esibisce da solista con orchestre e cori prestigiosi. Recentemente ha debuttato da soprano solista nella prima nazionale dell'opera “Carmina Burana” di Carl Orff e in quello Mimì nell'opera “La boheme”. Per la sua vocalità affronta ruoli come Mimì, Lauretta, Liù, Suzel, Contessa, Cherubino e altri; Juan Pablo Duprè, cileno, dopo avere svolto una rilevante carriera da baritono, nel 2011, su consiglio di Placido Domingo, prende a studiare da tenore. Sotto le guida della grande soprano spagnola Isabel Penago si impone nei più prestigiosi concorsi internazionali, partecipa alla stagione lirica del Teatro Municipal di Santiago del Cile e partecipa alla tournée "Tre Tenori" in Cina. Vincitore di una borsa di studio, si perfeziona con Mirella Freni all’Accademia CUBEC di Modena. Di recente ha partecipato al prestigioso “Festival Ising” a Suzhou in Cina, è stato tenore solista nello "Stabat Mater" di Rossini a Fiorenzuola e ha debuttato come Rodolfo nell'opera "La bohème" di  Puccini; Mariasole Mainini, dopo avere conseguito il diploma di clarinetto è passata al canto conseguendo nel 2014  la laurea di primo livello con il massimo dei voti. E' stata finalista ai concorsi lirici internazionali TIM-International Music Tournament, "Salvatore Licitra" di Cinisello Balsamo, "Alfredo Giacomotti" di Voghera e vincitrice del concorso "Felice Lattuada" di Morimondo. Per l'anno accademico 2014-2015 è risultata vincitrice di una borsa di studio del Conservatorio "G. Verdi" di Torino in collaborazione con la Compagnia di San Paolo; Euisung Kim, nato a Seul nel 1986, nel 2009 si è laureato in canto lirico all'Università Nazionale della sua città. Trasferitosi in Italia, ha perfezionato gli studi lirici e nel 2014 ha conseguito il diploma al Conservatorio "G. Verdi" di Milano. Vincitore di numerosi concorsi internazionali, tra i quali "Piero Cappuccilli" di Alessandria, "Giulietta Simionato" di Acqui Terme e "Alfredo Giacomotti" di Voghera, vanta una brillante attività concertistica. Nel 2015 ha debuttato il ruolo di Marcello nell'opera "La bohème" al Teatro Civico di Vercelli.
Info: www.associazioneninirota.it – tel. 0831 581949 / 3288440033 - Biglietti d'ingresso: intero € 10,00 - ridotto studenti € 7,00 - In vendita solo la sera del concerto all'ingresso dell'Istituto Alberghiero dalle ore 19.30    

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Patrimonio culturale: parte il progetto «Museo per tutti»
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Patrimonio culturale: parte il progetto «Museo per tutti»

Ai nastri di partenza il progetto «Museo per tutti», sviluppato dal Liceo Artistico «E. Simone» (parte dell’IISS «Marzolla-Simone-Durano» di Brindisi) in collaborazione con la Collezione Archeologica Faldetta e finanziato dal MIUR nell’ambito del Concorso nazionale Progetti didattici nei musei, nei siti di interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche.
Il lancio avverrà venerdì 18 marzo a Palazzo Guerrieri a Brindisi con il Convegno  Regionale «Verso la valorizzazione del Patrimonio Culturale: metodi e strumenti innovativi per la scuola e per il territorio» presso la sede dell’Hub dell’Educazione e della Conoscenza. Sono partner del progetto l’Istituto comprensivo di San Pancrazio Salentino e l’Istituto comprensivo «Casale» di Brindisi. Contribuiscono all’implementazione l’Università del Salento (Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'Uomo), l’ANISA (Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte), l’Associazione AB2 Luoghi di educazione all’Arte e l’Associazione Etra Entra nell’arte. Il Convegno si svolgerà alla presenza degli operatori culturali ed economici, tra i quali Confindustria e largo spazio sarà dato al confronto e alla partica del workshop. La partecipazione al Convegno è valida ai fini dell’aggiornamento dei docenti ed è previsto l’esonero dal servizio per i docenti di ogni livello poiché ANISA è soggetto accreditato dal MIUR. Le attività si svolgeranno fino a tutto il mese di giugno 2016 coinvolgendo le scuole e la cittadinanza.
Il Progetto «Museo per tutti» - Il progetto è finalizzato alla realizzazione di un’area riservata alle attività didattiche e laboratori multimediali per tutti i tipi di pubblico all’interno della Collezione Archeologica Faldetta, ospitata nella palazzina del Belvedere sul lungomare di Brindisi. La rilevanza attribuita nella legge 107 del 2015 (detta Buona Scuola) al potenziamento della Storia dell’arte, al Patrimonio culturale e all’alternanza scuola lavoro ci ha spinto a programmare attività nel museo che favoriscano la collaborazione tra le istituzioni culturali e quelle scolastiche. Inoltre, sentiamo la necessità di intervenire in modo innovativo in un territorio in cui manca, da parte dei musei pubblici e dei centri espositivi, una strategia per la fruizione dei beni culturali. Il progetto si propone di sviluppare la fruizione consapevole e il senso di appartenenza della comunità cittadina del patrimonio culturale attraverso la partecipazione. Il nostro obiettivo è realizzare un museo che si trasforma in un luogo accogliente dove le famiglie possano trascorrere qualche ora durante il fine settimana e dove gli adolescenti si sentano a casa propria. Un museo che diventi il punto di partenza per l’esplorazione della città in modo attivo, intelligente e partecipato, all’interno del contesto storico che ha generato la Collezione e nel quale è collocato il palazzo che la ospita. Il Museo diventerà un luogo cui la nostra istituzione scolastica programmerà attività di alternanza scuola lavoro secondo quanto previsto dalla legge 107/2015, con l’obiettivo di orientare i nostri allievi verso le professioni della cultura e del turismo. Il metodo adottato, che investe sulla qualità della relazione tra i partecipanti, la pratica del walkscape, la sperimentazione di tecnologie digitali di facile accesso (smartphone, i pad ecc.) per sviluppare saperi significativi saranno al centro di un processo che consentirà agli studenti, ai docenti e ai diversi pubblici di implementare il laboratorio stesso.  
Il Convegno »Verso la valorizzazione del Patrimonio Culturale: metodi e strumenti innovativi per la scuola e per il territorio» - Il convegno si svolgerà il 18 marzo, a partire dalle ore 9.00, presso la sede dell’Hub dell’Educazione e della Conoscenza a Palazzo Guerrieri a Brindisi: la partecipazione è aperta a tutti. Durante la mattina sono previste le relazioni degli ospiti provenienti da prestigiosi atenei italiani, incentrate sul potenziamento del ruolo delle comunità per la conoscenza e la valorizzazione del Patrimonio culturale attraverso gli strumenti offerti dalle tecnologie digitali e dalle applicazioni open source che facilitano la condivisione. L’idea cardine è che lo studio e la conoscenza del Patrimonio culturale possano contribuire davvero alla crescita del territorio attraverso il rafforzamento del senso di identità, il piacere della scoperta da parte dei giovani e lo sviluppo di attività nell’ambito turistico e culturale. Le idee, le pratiche e gli strumenti saranno offerti al confronto con Confindustria e con gli operatori economici e culturali che negli anni, tra questi l’Associazione Fotografica INPhoto, Brindisiweb e Brindisi my Destination che, anche in collaborazione anche con il Liceo Artistico, hanno contribuito allo sviluppo di attività di conoscenza e valorizzazione del Patrimonio culturale. I workshop del pomeriggio svilupperanno l’attenzione alle esigenze dei diversi tipi di utenza e alla fruibilità dei contenuti con l’ottica di realizzare interventi didattici ripetibili, interdisciplinari e personalizzati, destinati alla generazione del nuovo millennio, e in particolare degli studenti delle scuole del primo e del secondo ciclo e tramite i ragazzi alle famiglie e  alla comunità brindisina.
Giovanna  Maria Bozzi (Segretaria nazionale ANISA Referente del progetto e docente di Storia dell’arte Liceo «Edgardo Simone»)
Nella foto la conferenza stampa di presentazione

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Liceo «Marzolla»: poliedricità di un istituto scolastico
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Liceo «Marzolla»: poliedricità di un istituto scolastico

Trasversalità e specializzazione: è questo il collante dell’IISS «Marzolla-Leo-Simone-Durano», felice connubio di anime diverse che contribuiscono, tutte, all’idea di una formazione completa  dello studente-persona-professionista-cittadino. In un momento storico e in un contesto territoriale non facile in cui anche il concetto di modernità pare costretto al superamento, svenduto o scambiato spesso come facile percorso di facile accesso al mondo del lavoro, i quattro poli liceali, classico, scientifico, artistico e musicale condividono la mission di formare e potenziare capacità e competenze egualmente importanti per una interpretazione critica e consapevole  del presente e di fornire gli strumenti per l’ interazione e la collocazione professionale in esso. Attenzione particolare, dunque, è rivolta dal dirigente scolastico, prof.ssa Carmen Taurino e dal Collegio dei Docenti a includere, all’interno della fisionomia specifica dei quattro indirizzi, azioni articolate per radicare sempre di più la scuola al territorio in termini di efficacia formativa e culturale e, pertanto, comune ai quattro istituti è la realizzazione di progetti di alternanza scuola-lavoro, stage e laboratoriali, di esperienze di collaborazione con enti territoriali, agenzie culturali e società civile. Febbraio 1866: a Brindisi vengono istituiti gli studi ginnasiali. Da 150 anni dunque il Liceo Classico «Benedetto Marzolla» è punto di riferimento nella formazione culturale e professionale di generazioni di brindisini, arricchito dall’apertura al moderno che a partire dall’ultimo decennio ne ha riplasmato la fisionomia e quella del liceo classico in generale.
Se tradurre latino e greco «non è solo un esercizio ma una pratica di comprensione degli altri e delle loro culture» (L. Canfora), l’azione del «Marzolla» ha affiancato ad essa strumenti e percorsi nuovi per allacciarsi alle dinamiche del presente e incidere maggiormente e significativamente in esso. La sezione scientifica e quella linguistica sono state potenziate: la scuola, oltre a sviluppare didattica laboratoriale, è già da tempo sede dei corsi e degli esami per il conseguimento delle certificazioni ECDL e Cambridge per i corsi Pet e First. Gli ambienti di lavoro sono informatizzati, dalle aule, tutte con postazione PC portatile e Lim, ai laboratori (fisica, scienza, linguistico-multimediale, Lim e multimediale).Progetti Pon, percorsi di alternanza scuola-lavoro come Fixo, stage di mobilità internazionale (Londra 2015, giornalismo), progetti in rete con altri istituti superiori e scuole medie, partecipazioni a gare e concorsi nazionali e internazionali, apertura alla società civile con collaborazioni e incontri, laboratori pluridisciplinari di orientamento, fanno del «Marzolla» una scuola niente affatto «ingessata» ma viva e talentuosa, stando anche al successo ottenuto con l’ultima edizione della «Notte dei Licei Classici» dello scorso gennaio. Lo Scientifico «Leonardo Leo» di S. Vito dei Normanni ha una storia decisamente più recente ma anch’esso opera in un’ottica di modernità e specializzazione; propone ambienti e laboratori informatizzati, corsi Pet e First, Ecdl e Ecdl Cad, progetti Pon e in rete, percorsi di alternanza scuola-lavoro e di orientamento, si fa promotore di iniziative culturali in ambito cittadino e offre una formazione scientifica completa. Il Liceo Artistico «E. Simone» e il musicale «G. Durano» rappresentano dal canto loro una realtà fresca, aperta, dinamica, legata tanto al proseguimento degli studi quanto a prospettive interessanti di inserimento diretto nel mondo del lavoro. Uniti strettamente dalla creatività i due indirizzi approfondiscono i linguaggi dell’arte e della musica in un armonico rapporto di continuità tra passato e presente, puntano all’acquisizione  delle conoscenze e delle competenze tecniche (grafiche e figurative per l’artistico, di teoria e composizione per il musicale), propongono percorsi tematici, progetti in collaborazione con enti e istituzioni, stage di formazione e mobilità internazionale (Manchester, 2015, musica; Londra, 2015, Art and illustration). Intreccio di percorsi ed esperienze in divenire, teso alla qualità, al miglioramento dell’offerta e a ricadute importanti nel territorio, l’IISS «Marzolla-Leo-Simone-Durano» ha un suo centro umano e un motore caldissimo: i suoi ragazzi, protagonisti appassionati e attenti slanciati verso il futuro.
Daniela Franco
E L'OPEN DAY DIVENTA FESTA!
Può un open day trasformarsi in una festa? Evidentemente sì, e proprio questo accadrà nel Classico «Marzolla» domenica 21 febbraio dalle ore 10 alle 13. La scuola, che apre le sue porte al pubblico per l’ultima data utile prima della scadenza iscrizioni, conclude contestualmente il progetto orientamento in entrata che si è articolato nei mesi scorsi attraverso laboratori multidisciplinari, incontri e progetti in rete e lo fa con un’animazione diffusa di ogni ambiente dell’istituto. Musica, parole, immagini, coloreranno ancora una volta il «Marzolla», di nuovo saranno alla ribalta i suoi giovani talenti per una mattinata diversa e ricca di sorprese. Non finisce qui, infatti, dal momento che  ci sarà spazio per una ufficiale «celebration» dello stage formativo «A book for the future». Famiglie, ragazzi, docenti, avranno modo di gustare aconti , video e cortometraggi realizzati dagli studenti dello stage a testimonianza di una esperienza, a detta loro, unica e indimenticabile. Un aperitivo sarà offerto dall’agenzia viaggi Vapatours di Brindisi che ha organizzato l’intero soggiorno a Londra in vincente sinergia con la scuola.

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Incontro brindisino col professor Francesco Sabatini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Incontro brindisino col professor Francesco Sabatini

Nell’ultima settimana di ottobre alcune scuole della città e della nostra provincia sono state protagoniste della gradita visita del prof. Francesco Sabatini. Nella semplicità che contraddistingue lo stile e le procedure adottate, il professore ha incontrato i docenti di ogni ordine e grado interagendo sugli aspetti educativi e metodologici dei vari settori di insegnamento. Abruzzese di nascita, Sabatini si è laureato presso l’Università di Roma in Storia della Lingua italiana con Alfredo Schiaffini e Natalino Sapegno. Professore ordinario di Storia della lingua italiana e linguistica italiana, ha insegnato presso le Università di Lecce, Genova, Napoli e «La Sapienza» di Roma; dal 2010 è Professore Emerito nell’Università di Roma Tre. Presidente della Società di Linguistica Italiana e dell’Associazione per la Storia della Lingua Italiana, dal 1976 è socio dell’Accademia della Crusca e primo docente, non toscano, eletto Presidente della stessa istituzione. Con un gruppo di collaboratori, è impegnato  per la riedizione anastatica e informatica del primo Vocabolario della Crusca del 1612. Autore di numerose pubblicazioni, tra cui il famoso vocabolario della lingua Italiana, nonché del programma televisivo «Le voci dell’italiano», è titolare della rubrica televisiva «Pronto soccorso linguistico» trasmessa la domenica mattina nell’ambito del programma RAI «UnoMattina in famiglia». Con naturalezza e facilità di linguaggio il Professore ha articolato i percorsi formativi sulla grammatica valenziale, come per l’organizzazione di una partita a squadre, dividendo il momento educativo in tempi di studio ben definiti ed orientati ai docenti dei diversi ordini di scuola. Il primo tempo è stato destinato sul come e quando far grammatica e  il secondo allo sviluppo di un modello scientifico per l’analisi della frase, coinvolgendo i docenti non solo delle materie umanistiche ma anche insegnanti di materie scientifiche e lingua straniera. La grammatica valenziale è un modello grammaticale che parte dalla frase come struttura di senso compiuto ma con il vantaggio di dare subito un’idea particolarmente intuitiva recepita tale anche dai bambini della scuola primaria. Lo stesso INDIRE ha pubblicato on line un percorso di formazione per insegnanti sull’argomento in oggetto ideato dallo stesso prof. Francesco Sabatini. I preziosi e stimolanti incontri si sono concretizzati nell’ordine presso Istituto Comprensivo «S. Elia» di Brindisi, I.C. di San Pancrazio, ITIS «Fermi» e ITC «Calò» di Francavilla Fontana e I.C. «Bozzano» di Brindisi.
Daniela Leone
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Eliconarte Brindisi: sui passi degli antichi Romani
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Eliconarte Brindisi: sui passi degli antichi Romani

Riparte la stagione estiva con gli appuntamenti promossi da Eliconarte, azienda che da diversi anni lavora nell’ambito culturale e turistico di Brindisi. «Dopo l’intenso lavoro con il turismo scolastico e oltre all’impegno quotidiano nella gestione dell’infopoint/bookshop di Palazzo Granafei-Nervegna - affermano gli amministratori - ci dedichiamo all’accoglienza per la fruizione e conoscenza delle bellezze cittadine, definendo il nostro calendario estivo che sarà arricchito prossimamente con altri appuntamenti». Il percorso tematico proposto è il «Brundisium - La Brindisi dell'Impero Romano» alla scoperta di uno degli scali adriatici più sicuri dell’intero Mediterraneo, il porto di Brindisi, che attirò l’interesse dei romani tanto da divenire il fulcro dei traffici mercantili collegando le due realtà, Roma e Brindisi, attraverso l’importantissimo tratto viario della Via Appia. Brindisi conserva importanti testimonianze del glorioso passato dal monumento simbolo della città, le Colonne Romane che svettano in cima alla scalinata Virgilio lì dove morì il somma poeta, ai numerosi reperti custoditi all’interno del Museo Archeologico «Francesco Ribezzo». Passando dall’area archeologica di San Pietro degli Schiavoni, visiteremo inoltre il cinquecentesco Palazzo Granafei-Nervegna dov’è custodito il Capitello originale della Colonna Romana. Il percorso, delle durata di 2 ore circa, per gruppo minimo di 12 persone, è rivolto a tutti i cittadini e ai turisti della nostra città e prende avvio alle ore 18.00 in Piazza Duomo per visitare la sezione della Brindisi romana all’interno del MAPRI - Museo Archeologico Provinciale «Ribezzo». La partecipazione è con prenotazione obbligatoria chiamando il numero 351.2687785 (attivo dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20) e il costo è di 5,00 euro a persona, comprensivo del biglietto d’ingresso al Museo. Appuntamento ogni martedì: 12-19-26 luglio e 2-9-16-23-30 agosto.
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Basketartisti vs. All Stars Brindisi per la solidarietà
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Basketartisti vs. All Stars Brindisi per la solidarietà

Pala Pentassuglia Brindisi, giovedì 2 giugno 2016 (Festa della Repubblica): Basketartisti e All Stars Brindisi in campo per raccogliere fondi per il reparto pediatrico dell'Ospedale «Perrino» di Brindisi e in particolare per il Progetto «Clown in Corsia» della Cooperativa Naukleros. Nelle file del team BasketArtisti anche il brindisino Mino Taveri, giornalista di Mediaset e con lui tanti volti noti dello spettacolo e della televisione come Alice Sabatini, Daniele Battaglia, Pippo Palmieri, Brice Martinet, Sebastiano Rizzo e Cecil ... con il rinforzo del giocatore dell'Enel Brindisi Marco Cardillo, che ha siglato a fil di sirena la bomba della parità (83-83), e di Cristiano Ventruto. La formazione degli All Stars, guidata da coach Lillo Primaverili e da Roberto Cordella, ha schierato nomi noti del basket brindisino: Claudio Calderari, Antonio Cristofaro, Marco Esposito, Giancarlo Giarletti, Raffaele Mastrorosa, Luigi Minghetti, Beppe Natali, Annarita Pagliara, Giangiovanni Parisi, Giovanni Sardano, Valentina Siccardi e Giuseppe Tamborrino. La partita, cominciata col pallone alzato dal presidente della New Basket Brindisi Nando Marino, è stata diretta dagli ex arbitri Tonino Malerba, Maurizio Carone e Tonino Palma. Agenda Brindisi pubblica una clip, curata da Antonio Celeste, con le immagini della serata, che si è svolta in un clima di amicizia e soprattutto di grande solidarietà. (La foto è di Maurizio De Virgiliis).
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Il cantiere del Banco di Napoli è stato rimesso in sicurezza
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Il cantiere del Banco di Napoli è stato rimesso in sicurezza

Dopo la nostra copertina-denuncia della scorsa settimana, con l'appello al commissario straordinario del Comune dottor Cesare Castelli, qualcuno si è mosso preoccupandosi di rimettere in sicurezza il cantiere che circonda il palazzo che ospita il Banco Napoli di Brindisi. Tutto adesso è in perfetto ordine ... ma resta il problema dell'inizio dei lavori, ossia della sistemazione delle grate o caditoie perimetrali la cui pericolosità spinse Agenda Brindisi a segnalare il problema, ormai un anno fa. Seguiremo con attenzione gli sviluppi della situazione, che dipende esclusivamente dall'atteggiamento del condominio dell'edificio, anche se alla resa dei conti l'immagine maggiormente lesa è quella del Banco di Napoli che dovrebbe adoperarsi affinché l'intervento di sostituzione venga effettuato nel più breve tempo possibile. Non bisogna dimenticare che oltre ai problemi di sicurezza per i passanti, ora parzialmente risolti, c'è anche un'esigenza di decoro!
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Enel Basket Brindisi: conferma biennale per Marco Cardillo
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Enel Basket Brindisi: conferma biennale per Marco Cardillo

Dopo l'ingaggio di Amath M'Baye (206 cm., ala grande), l'Enel Basket Brindisi ha ufficialmente dato notizia della conferma di Marco Cardillo che vestirà la maglia biancoazzurra anche per le prossime due stagioni sportive. Nato il 3 febbraio 1985, è un'ala di cm. 196, peso kg. 90. La valutazione del general manager Alessandro Giuliani: «Il lavoro di Marco è importante non solo in campo ma anche nella costruzione giornaliera dello 'spogliatoio', fondamentale per un roster formato in gran parte da giocatori stranieri che si trovano a giocare a Brindisi per la prima volta. Pertanto la società ha deciso di contrattualizzare Marco con un biennale per farne uno degli italiani di riferimento». Ecco il commento dello stesso Marco Cardillo: «Per me è un onore fare ancora parte della squadra della città che mi ha adottato, sono felice che mi sia stata confermata l'opportunità di dare ancora il mio supporto, mi impegnerò al massimo affinché coach Sacchetti e i miei compagni di squadra possano contare sempre sul mio contributo». Nella foto di Maurizio De Virgiliis, Marco Cardillo nel matrch di Eurocup con la Grissin Bon Reggio Emilia.
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Enel Basket Brindisi: presentazione del nuovo coach Meo Sacchetti
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Enel Basket Brindisi: presentazione del nuovo coach Meo Sacchetti

Nel Pala Pentassuglia presentazione ufficiale del nuovo coach dell'Enel Basket Brindisi, l'ex sassarese e campione d'Italia Meo Sacchetti. A presentarlo ai giornalisti e ai tantissimi tifosi è stato il presidente dottor Nando Marino. Erano presenti i soci della NBB, il direttore sportivo Tullio Marino e i rappresentanti dell'associazione «Brindisi vola a canestro». Agenda Brindisi e Terzo Tempo pubblicano uno speciale curato da Antonio Celeste con la registrazione della conferenza stampa e l'intervista con lo stesso Meo Sacchetti. Foto e collaborazione tecnica di Maurizio De Virgiliis.

Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Terzo Tempo ENEL BRINDISI-CASERTA 73-55 (24 aprile 2016)
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

Terzo Tempo ENEL BRINDISI-CASERTA 73-55 (24 aprile 2016)

L'Enel Brindisi chiude con la netta vittoria sulla Pasta Reggia Caserta (73-55) il percorso casalingo nella fase regolare della Legabasket. Nonostante la delicata situazione in classifica e l'assoluta esigenza di conquistare punti-salvezza, la formazione campana non ha mai veramente impensierito i pugliesi. E' stata la serata delle 200 partite in biancoazzurro per capitan Andrea Zerini, ma è stata soprattutto la serata dell'addio di coach Piero Bucchi, salutato con grandissimo affetto dalla dirigenza e dal pubblico del Pala Pentassuglia. Si conclude un quinquennio indimenticabile per la storia della pallacanestro brindisina che con il tecnico bolognese ha riconquistato la serie A ed ha regalato tantissime soddisfazioni ai propri tifosi. In questa puntata di TERZO TEMPO - il rotocalco web ideato e curato da Antonio Celeste - le emozionanti immagini della premiazione di Bucchi e Zerini (rispettivamente 201 e 200 partite con l'Enel Brindisi), gli highlights di Legabasket con il commento di Gianluca Pota; la testimonianza del presidente della NBB Nando Marino; l'analisi tecnica dei coach Piero Bucchi, preceduta dalle riflessioni live in sala stampa; le impressioni del capitano Andrea Zerini; le valutazioni dell'allenatore e opinionista Tonino Bray e dei giornalisti Fabrizio Campagnoli e Oreste Pinto; la rubrica REF SPACE con le immagini live della terna arbitrale di Brindisi-Caserta (Luigi Lamonica, Guido Federico Di Francesco e Michele Rossi). Dopo risultati, classifica e prossimo turno, gli highlights delle altre partite della penultima giornata di ritorno. Riprese Adolfo De Vitti, collaborazione di Carlo Amatori, foto di Maurizio De Virgiliis.


Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Registrazione Tribunale di Brindisi n. 16/1991 - Direttore Responsabile Antonio Celeste
e-mail: agendabrindisi@libero.it - Telefono 0831.564555 - © 2012 All rights reserved
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini