Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi n. 40 Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi n. 39 Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi n. 38 Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Tutti i numeri Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini ZONA FRANCA a cura di Giorgio Sciarra Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini SPUNTI a cura di Pino Minunni Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini CONTROVENTO a cura di Bastiancontrario Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini CULTURA a cura di Gabriele D'Amelj Melodia Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini STORIA E TRADIZIONI a cura di A. Caputo Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini TIME OUT a cura di Nicola Ingrosso Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini PREVENZIONE E SICUREZZA a cura di Salvatore Sergio Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
REGATA BRINDISI-CORFU' 2016
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
TITI SHIPPING
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
DISTANTE ELETTRODOMESTICI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
ENERGEKO GAS ITALIA
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
PUNTO SNAI BRINDISI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
ALOISIO RICAMBI BRINDISI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
FARMACIA CAPPUCCINI
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Accorpamento Province: quale abbinamento vorreste? Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Apertura al traffico di corso Garibaldi Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Nuovo palazzetto dello sport: quando? Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Tutti i sondaggi Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Carattere A A A Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(17 novembre 2016) - Emendamento «Airbnb» e lotta agli affittacamere fantasma


Dall' avvocato Sergio Arnaldo Angelelli riceviamo e pubblichiamo il seguente intervento sull'importanza dell'emendamento «Airbnb» e della lotta nei confronti degli affitta camere fantasma.

L'emendamento “Airbnb”, proposto dall’onorevole del PD Silvia Fregolent alla Legge di Bilancio, è volto a regolare il mercato degli affitti brevi in strutture “extralberghiere”. La proposta, che ha ricevuto un prima via libera dalla Commissione Finanze della Camera, contempla una stretta manovra antievasione sui ricavi ottenuti da attività ricettive gestite in forma non imprenditoriale da soggetti privati o per il tramite di intermediari operanti sul web. L’emendamento prevede l’obbligatorietà dell’assoggettamento del canone d’affitto alla cedolare secca con un’aliquota al 21%, il riconoscimento di una responsabilità solidale in ordine al versamento delle imposte in capo al privato affittuario e all’intermediario (ovverosia siti di commercializzazione, agenzie immobiliari e/o gestori professionali), come anche l’istituzione di un apposito registro delle attività extralberghiere non imprenditoriali. Tali misure – finalizzate non già ad introdurre nuove tasse, ma a fare in modo che tutti gli operatori commerciali adempiano al proprio dovere - da un lato, obbligherebbero l’intermediario, in qualità di sostituto solidalmente responsabile, a versare l’imposta in nome e per conto dell’affittuario e, dall’altro, garantirebbero una maggiore trasparenza del mercato poiché, con l’istituzione di un apposito “registro dei privati”, il proprietario e/o il titolare di un diritto reale di godimento di un immobile adibito ad affittacamere, nonché l’intermediario delegato - onerato, fra l’altro, a comunicare al fisco gli estremi di ogni transazione - sarebbero tenuti ad informare l’Agenzia delle Entrate dell’avvio dell’attività.

Allo stato attuale, quello delle strutture ricettive extra-alberghiere gestite in forma “non imprenditoriale” è uno scenario che desta notevoli perplessità: sul portale Airbnb, a titolo meramente esemplificativo, risultano oltre 13.000 annunci per pernottare nella città di Milano ma, di questi, solo 600 (ovvero meno del 4%) sono censiti negli elenchi tenuti dal Comune. Cosa significano questi dati? Come mai, anche nel nostro territorio, assistiamo ad una diffusione a macchia d’olio di tali attività ricettive, il più delle volte prive di una regolare SCIA? La risposta è molto semplice: seppur indirettamente a tali soggetti viene concessa la facoltà di esercitare una celata attività imprenditoriale, ricavare degli utili ma sottrarsi facilmente agli oneri amministrativi e tributari. Evidente è la conseguente condizione di svantaggio propria di hotel e B&B “professionali” che, svolgendo parimenti attività ricettiva, sono tenuti, obbligatoriamente, all’iscrizione nel Registro delle Imprese, ad essere titolari di partita IVA, a versare IRAP, IMU e TARI, ad aprire le posizioni INPS ed INAIL, a sottoscrivere una polizza assicurativa R.C. per eventuali danni agli ospiti. Non senza considerare i notevoli rischi per la comunità che derivano da questi “affittacamere fantasma”: in primis, di pubblica sicurezza poiché non comunicano certamente alle autorità preposte i nominativi degli ospiti nonché di igiene pubblica, per non essere, al pari degli immobili adibiti a privata dimora, sottoposti a controlli igienico sanitari.

Proprio in un’ottica deflattiva dell’utilizzo di pratiche e di condotte illecite, le quali possano compromettere l’etica delle relazioni commerciali, si pone la proposta avanzata dal partito di cui lo stesso Renzi è il massimo esponente. E’ sconfortante vedere come, dinanzi ad una valida proposta volta a colmare un evidente vuoto normativo, il capo dell’esecutivo “sbarri” la strada all’emendamento senza addurre valide motivazioni, ma garantendo, ancora una volta, zona franca agli “affittacamere furbetti”. Il tutto con grave danno sia alle strutture turistiche tradizionali sia a coloro che gestiscono legalmente tali nuove forme di accoglienza, senza tenere neppure in alcuna considerazione le gravi ripercussioni sulla cosa pubblica nelle ipotesi, non remote, di collasso economico-finanziario delle imprese vittime di siffatte pratiche di concorrenza sleale.

Resto, (spero) al pari di tanti altri, negativamente sorpreso dallo slogan del premier: “nessuna nuova tassa in legge di Bilancio, nessuna. Nemmeno Airbnb. Finché sono premier io, le tasse si abbassano e non si alzano #avanti”. Come è possibile sottovalutare l’emergenza dettata da un vuoto normativo foriero di evasione ed illegalità? Come è possibile non accogliere, con immenso gradimento, l’emendamento alla legge di bilancio volta a favorire la trasparenza nel mercato e ad inibire pratiche di evidente concorrenza sleale? Come è possibile non condividere in toto la risposta fornita dal Presidente della Commissione Bilancio alla Camera che ha correttamente individuato lo scopo precipuo di tale proposta nella lotta all'evasione fiscale? Come è possibile restare inerti in presenza di una evasione fiscale presumibilmente superiore a 110 milioni a cui vanno aggiunti più di 57 milioni di tasse di soggiorno non versate?

Siamo in campagna referendaria e nessuno di noi, purtroppo, si indigna dinanzi alla consueta fiera di demagogia e populismo ma, a fronte di una evidente lacuna legislativa alla quale sono strettamente connessi un esoso danno erariale ed una palese violazione dei principi di buona fede e correttezza nei rapporti commerciali, auspico vivamente un repentino revirement del Capo del Governo.

Avv. Sergio Arnaldo Angelelli



[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(12 agosto 2016) - Ineleggibilità: il Consiglio comunale non ingrana la «Quarta»


(a. c.) - Un titolo facilmente suggerito dal punto più controverso dell'ordine del giorno della seduta di insediamento del Consiglio comunale di Brindisi (12 agosto 2016), che ha praticamente messo alla porta Gianluca Quarta a dispetto dei 768 voti ottenuti nella tornata elettorale. Una lunga e vivace discussione, una sospensione per riordinare le idee e definire strategie e obiettivi e una votazione che per molti versi può essere considerata una decisione meramente politica, a prescindere dagli aspetti tecnico-giuridici: 16 hanno votato per l'ineleggibilità, 12 contro; i due consiglieri M5S e Umberto Ribezzi non erano in aula; Raffaele De Maria (CoR) si è astenuto; da notare che i due consiglieri di Impegno Sociale (Manfreda e D'Onofrio) hanno votato contro la ineleggibilità e altrettanto avrebbe fatto Carmelo Palazzo, assente giustificato nella seduta d'esordio. Il posto di Quarta è stato preso da Teodoro Pierri, primo dei non eletti della lista Brindisi Popolare. Nessun problema per la presunta incompatibilità dei consiglieri Rino Scarano e Maurizio Colella che nel frattempo avevano sanato la propria posizione nei confronti del Comune. Gli incarichi assessorili conferiti a Salvatore Brigante e Giampiero Campo e le dimissioni di Nicola Massari (ex candidato sindaco del centrodestra) hanno consentito l'ingresso in Consiglio di Luigi Sergi (Democratici per Brindisi), Luca Ribezzo (Noi Centro) e Mauro D'Attis (Forza Italia). Grande attesa per l'elezione del presidente dell'assemblea, soprattutto per fugare i residui dubbi della vigilia: la maggioranza ha tenuto eleggendo, come previsto, Pietro Guadalupi (CoR), mentre Damiano Flores (Partito Democratico) è stato eletto vicepresidente dell'assise: 17 voti per Guadalupi, 11 per Flores, 2 per Alparone e 2 astensioni. Nel corso della riunione sono stati nominati anche i componenti della commissione elettorale: Giampiero Epifani, Luigi Sergi e Antonio Pisanelli; membri supplenti sono Maurizio Colella, Cristian Saponaro ed Elena Giglio. Dopo il giuramento e un breve discorso, il sindaco Angela Carluccio ha illustrato le linee programmatiche della sua Amministrazione. Al termine del confronto in aula, la votazione non ha prodotto risultati esaltanti per la maggioranza: 15 voti favorevoli, 12 contrari e 2 astensioni. I tre componenti del gruppo «Coerenti per Brindisi» (Marika Rollo, Lino Luperti e Umberto Ribezzi) non erano in aula al momento della votazione.

NOTA DI QUARTA - Per tornare al caso Quarta, ecco la nota che l'ex consigliere di Brindisi Popolare diffuso nel pomeriggio accompagnandola con una foto del suo posto vuoto e il cavaliere personale: «Questa è la foto che dedico a tutti i miei 768 elettori che oggi per una sentenza POLITICA al sapore di vendetta personale, hanno subito un torto. Quello che in un primo momento si stava incanalando verso un dibattito leale e democratico con addirittura una dichiarazione dei COR di astensione si è trasformato dopo la richiesta di interruzione e conseguente ed evidente 'tirata di orecchie' in un voto compatto e tendenzioso basato su una NON assunzione di responsabilità del Segretario Generale e su di una NOTA e non PARERE della Prefettura che rimandava per approfondimenti e valutazioni del caso al Consiglio Comunale stesso ( in sostanza, rimbalzandosi le responsabilità). La Democrazia credo che oggi abbia subito un colpo indelebile. Tutelerò la Vostra e la mia immagine nelle sedi giudiziarie opportune intraprendendo anche azioni di responsabilità personali. La ineleggibilità contestata a mio carico non è stata ne sancita ne dibattuta ma si è solo cercato il modo migliore per poterla votare. La stessa Prefettura di Brindisi proprio a causa della incertezza sulla materia ha anche richiesto un parere al Ministero dell'Interno che per ovvi motivi dettati dalla ristretta tempistica non è riuscito ancora a formulare. Comunque, si è proceduto senza motivazioni complete ed esaustive a dichiarare ineleggibile un cittadino democraticamente eletto che ha servito il suo Comune riportando per la prima volta in utile dopo 14 anni un azienda pubblica che ad oggi ha triplicato i propri fatturati. Faccio un grosso in bocca al lupo al mio caro amico Rino Pierri che sono sicuro rappresenterà al meglio Area Popolare nell'Assise Comunale in attesa del responso del Giudice. Un ringraziamento a tutta la opposizione che in maniera compatta ha votato per la eleggibilità e Mauro D'Attis e Riccardo Rossi per la strenua difesa non personale ma di un diritto acquisito e purtroppo privato. Grazie a tutti e forza Brindisi».

(Nella foto l'ex consigliere comunale Gianluca Quarta saluta i consiglieri Riccardo Rossi e Giuseppe Ceglie poco prima di abbandonare l'aula).


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(10 agosto 2016) - Carmelo Palazzo pronto a dare battaglia in Consiglio comunale


(a. c.) - C'era una volta il quintetto di Impegno Sociale, ma dopo l'addio di Marika Rollo e Lino Luperti (che con Umberto Ribezzi hanno costituito il gruppo «Coerenti per Brindisi») Carmelo Palazzo si presenterà in Consiglio comunale con un terzetto composto da lui e dai fedelissimi Gianpaolo D'Onofrio e Antonio Manfreda. Con quale atteggiamento? La risposta, raccolta telefonicamente, è categorica: Impegno Sociale approverà «solo ed esclusivamente» delibere che abbattano il disagio sociale, che aumentino il decoro urbano, che garantiscano più pulizia e/o igiene pubblica, che disciplinino il commercio itinerante, che prevedano la severa osservanza delle norme del codice della strada da parte di tutti! E poi, basta dare uno sguardo alla rituale «scheda» presentata in mattinata al settore ufficio del Consiglio comunale del Comune di Brindisi per immaginare che Impegno Sociale non farà sconti a nessuno: «Rigore nell'accettazione del documento programmatico discusso e sottoscritto dalla coalizione vincente! In ossequio alla cosiddetta trasparenza». Tutto scritto di pugno proprio da Carmelo Palazzo che ci regala un gustoso antipasto di quello che potrebbe succedere in aula venerdì 12 agosto relativamente alle opzioni relative all'area politica di riferimento e al gruppo consiliare: il leader di Impegno Sociale ha sbarrato tutto! Nel primo caso ha dichiarato di essere di centro, destra, sinistra, centro-destra, centrosinistra e ... altro; nel secondo caso ha dichiarato di far parte della coalizione a sostegno del sindaco, di far parte di formazioni politiche di opposizione al sindaco, di essere un gruppo consiliare misto-indipendente. Insomma, tutto e il contrario di tutto con una chiara strategia provocatoria. Insomma, ne vedremo e ne sentiremo di tutti i colori ... e non solo politici! 

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(8 agosto 2016) - I consiglieri Rollo, Luperti e Ribezzi sono «Coerenti per Brindisi»


E' fatta! A pochi giorni dalla seduta di insediamento del Consiglio comunale di Brindisi, tre membri dell'assise cittadina hanno ufficialmente cambiato casacca ed hanno quindi attuato un proposito già noto: la costituzione di un nuovo gruppo consiliare, denominato «Coerenti per Brindisi». Si tratta di Umberto Ribezzi (eletto con Democratici per Brindisi) e degli ex Impegno Sociale Maria (Marika) Rollo e Pasquale (Lino) Luperti, designato all'unanimità a ricoprire il ruolo di capogruppo. Siamo abituati a certi cambi, ma in questo caso i tre neoconsiglieri hanno stabilito un piccolo record perché hanno abbandonato i partiti o gruppi di appartenenza ancor prima della seduta di insediamento. Poco dopo il voto, Ribezzi aveva rotto (secondo copione ...) con Luciano Loiacono e Salvatore Brigante perché, a sentir lui, non coinvolto se non addirittura ignorato nei primi passi post elettorali; mentre Rollo e Luperti hanno preso le distanze dalla critica e intransigente posizione assunta dal leader di Impegno Sociale Carmelo Palazzo rispetto al neosindaco Angela Carluccio e ai suoi sostenitori; fedeli a Palazzo rimangono Gianpaolo D'Onofrio e Antonio Manfreda. In Consiglio si vedrà quale atteggiamento assumeranno gli uni e gli altri.

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(8 agosto 2016) - Rollo, Luperti e Ribezzi sono «Coerenti per Brindisi»


E' fatta! A pochi giorni dalla seduta di insediamento del Consiglio comunale di Brindisi, tre membri dell'assise cittadina hanno ufficialmente cambiato casacca ed hanno quindi attuato un proposito già noto: la costituzione di un nuovo gruppo consiliare, denominato «Coerenti per Brindisi». Si tratta di Umberto Ribezzi (eletto con Democratici per Brindisi) e degli ex Impegno Sociale Maria (Marika) Rollo e Pasquale (Lino) Luperti, designato all'unanimità a ricoprire il ruolo di capogruppo. Siamo abituati a certi cambi, ma in questo caso i tre neoconsiglieri hanno stabilito un piccolo record perché hanno abbandonato i partiti o gruppi di appartenenza ancor prima della seduta di insediamento. Poco dopo il voto, Ribezzi aveva rotto (secondo copione ...) con Luciano Loiacono e Salvatore Brigante perché, a sentir lui, non coinvolto se non addirittura ignorato nei primi passi post elettorali; mentre Rollo e Luperti hanno preso le distanze dalla critica e intransigente posizione assunta dal leader di Impegno Sociale Carmelo Palazzo rispetto al neosindaco Angela Carluccio e ai suoi sostenitori; fedeli a Palazzo rimangono Gianpaolo D'Onofrio e Antonio Manfreda. In Consiglio si vedrà quale atteggiamento assumeranno gli uni e gli altri.

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(1 agosto 2016) - Proclamazione Consiglieri Comunali di Brindisi: VIDEO integrale


E venne il sospirato giorno della proclamazione per i neoconsiglieri comunali di Brindisi (32), ma tra deleghe assessorili con relative surroghe, dimissioni (Massari in favore di D'Attis) ed eventuali sorprese e fatti nuovi, la composizione dell'assise cambierà già nella seduta di insediamento che, secondo la volontà del sindaco Angela Carluccio, dovrebbe tenersi entro la prossima settimana. Per completare il ricchissimo «racconto» elettorale, dalle prime uscite di partiti e candidati al BLOB di chiusura, Agenda Brindisi ha registrato l'intera cerimonia di proclamazione realizzando uno speciale curato dal direttore Antonio Celeste con le dichiarazioni conclusive dello stesso primo cittadino. La cerimonia di proclamazione, alla quale non hanno partecipato tutti i consiglieri comunali eletti, è stata «condotta» dal giudice Antonio Sardiello, presidente della Commissione elettorale. Non possiamo fare a meno di notare che, pur considerando il gran caldo della mattinata, il look di molti consiglieri comunali era tutt'altro che irreprensibile, specie quello di un riconfermato membro dell'assise cittadina che si è addirittura presentato in bermuda e sandali! Scoprite di chi si tratta seguendo il nostro speciale ...

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(27 luglio 2016) - Lunedì 1. agosto proclamazione dei Consiglieri comunali di Brindisi


Un breve comunicato dell'ufficio stampa del Comune di Brindisi per annunciare (finalmente) data e ora della proclamazione dei consiglieri comunali: «La cerimonia di proclamazione dei 32 consiglieri comunali eletti il 5 giugno scorso al Comune di Brindisi si svolgerà lunedì 1 agosto, alle ore 11, nella Sala Università di Palazzo Nervegna». Con qualche sorpresa? Lo verificheremo tra pochi giorni. Intanto prendiamo tutti nota dell'appuntamento.

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(26 luglio 2016) - Elezioni amministrative 2016: ecco il BLOB di Agenda Brindisi


Tutto cominciò il 9 febbraio 2016, pochi giorni dopo l'arresto dell'ex sindaco di Brindisi Mimmo Consales: nell'Hotel Internazionale Michele Emiliano, presidente della Regione e all'epoca segretario regionale del PD, invitò il popolo del Centrosinistra a «scatenare l'inferno» per vincere le elezioni amministrative. Quel giorno nacque l'idea di un BLOB, un diario «semiserio» della campagna elettorale curato e montato dal direttore Antonio Celeste con i momenti più particolari della kermesse sino all'elezione di Angela Carluccio. Centinaia di filmati per costruire, non senza fatica, questo singolarissimo diario delle amministrative. Ce n'è per tutti e per tutti i gusti: battute, accuse, gaffe, situazioni bizzarre, errori d'ogni tipo ... e tanta realtà, quella di una competizione comunque dura e senza esclusione di colpi. E come scriviamo nei titoli di coda, ci auguriamo che il nostro lungo e complicato lavoro trovi nella sportività degli interessati il riscontro più gratificante in fatto di «sense of humor». Buona visione e, soprattutto, buon divertimento a tutti. E naturalmente si accettano commenti!

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(13 luglio 2016) - Presentata la Giunta. Intervista al sindaco Angela Carluccio


Il sindaco di Brindisi Angela Carluccio ha presentato la sua squadra: otto assessori (tre donne) ma senza vicesindaco ... in attesa che Carmelo Palazzo e Impegno Sociale rivedano la polemica posizione assunta nei giorni scorsi. L'esecutivo è stato presentato mercoledì 13 luglio nella sala conferenze di Palazzo Granafei-Nervegna. Agenda Brindisi pubblica l'intervista realizzata dal direttore Antonio Celeste col sindaco Carluccio (collaborazione tecnica di Maurizio De Virgiliis). Ecco la composizione della Giunta:

COSIMO LAGUERCIA

68 anni, segretario generale sindacato Cisal

Assessorato alle Attività Produttive (Deleghe: Attività Produttive; Agricoltura; Politiche Industriali; Mercati Cittadini; Servizi Annonari; Commercio; Fiere e Promozione Prodotti Tipici).

VITO CARELLA

46 anni, laureato in chimica - ex consigliere d'amministrazione Università Bari

Assessorato all’Attuazione del Programma e Affari Generali (Deleghe: Attuazione del Programma e Affari Generali)

SALVATORE BRIGANTE

62 anni, medico urologo

Assessorato ai Lavori pubblici (Deleghe: Cimitero; Impianti Tecnologici; Lavori Pubblici; Edilizia Residenziale Pubblica; Impiantistica Sportiva; Edilizia Scolastica; Strade e Contrade)

SALVATORE DEL GROSSO

52 anni, avvocato civilista

Assessorato al Bilancio (Deleghe: Bilancio; Economato; tributi; Società ed Enti Partecipati; Politiche di Equità Fiscale; Lotta all’Evasione)

MARIA GRECO

52 anni, insegnante Isef

Assessorato all’Organizzazione scolastica (Deleghe: Organizzazione Scolastica; Razionalizzazione Patrimonio Immobiliare Scolastico; Inserimento nel Mondo del Lavoro; Sport Cultura e Spettacolo; Turismo; Beni Monumentali)

MARINA MIGGIANO

48 anni, avvocato civilista

Assessorato alla Programmazione Economica e Sviluppo Territoriale (Deleghe: Politiche per lo Sviluppo Sostenibile; Programmazione Economica; Politiche dell’Unione Europea; Cooperazione Internazionale; Attrazione di Investimenti; Programmazione Economica; Marketing Territoriale; Informatica Area Vasta)

FRANCESCA SCATIGNO

32 anni, imprenditrice

Assessorato alle Tutele (Deleghe: Verde; Parchi Cittadini ed Aree Protette; Rapporti con i Quartieri; Salute e Benessere degli Animali; Canile e Dog Park; Teatro)

GIANPIERO CAMPO

43 anni, ispettore sanitario

Assessorato all’Urbanistica

Deleghe: Patrimonio; Pianificazione Territoriale; Riqualificazione Urbana e della Costa; Trasporti; Traffico e Parcheggi; Demanio)

Assessorato ai Servizi sociali

Deleghe: Rapporti con il Mondo dell’Associazionismo; Standard di Qualità dei Servizi; Servizi di Assistenza all’Infanzia; Servizi di Assistenza agli Anziani; Politiche ed Interventi per l’Immigrazione; Programmi di Utilizzo di Strutture Confiscate alla Criminalità Organizzata; Politiche della Salute; Servizi Sociali

Assessore: deleghe mantenute dal sindaco Angela Carluccio

Altre Deleghe mantenute dal sindaco

Deleghe: Polizia Municipale; Protezione Civile; Risorse Umane; Controllo Strategico e di Gestione; Esposizioni e Fiere; Affari Legali; Contratti; Pari opportunità; Servizi Demografici; Igiene Urbana; Autorizzazioni Ambientali; Bonifiche Ambientali; Gestione dei Rifiuti e degli Impianti di Trattamento; Cultura della Trasparenza e della Legalità; Politiche Giovanili; Tutela dell’ambiente atmosferico e delle acque; Politiche della Casa; Università Ricerca ed Innovazione

Nonché gli altri affari dell’Amministrazione Comunale che esulano dalle deleghe testualmente conferite.


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(12 luglio 2016) - Mercoledì 13 luglio alle 11 presentazione della Giunta. Tutti i nomi


(a. cel.) - Abbiamo sbagliato di un'ora, ma poco conta: la Giunta del sindaco Angela Carluccio è pronta per la presentazione ufficiale, che - come informa una nota stampa diffusa nel tardo pomeriggio - avverrà domani, mercoledì 13 luglio alle ore 11.00, nella sala conferenze di Palazzo Granafei-Nervegna, E' stato un parto complicato e tutt'altro che indolore, con soli sei assessori e con qualche novità rispetto alle previsioni di questa lunga e tortuosa vigilia. Confermata l'indicazione della presidenza del Consiglio comunale, ruolo che dovrebbe essere ricoperto da Pietro GUADALUPI (Cor): usiamo il condizionale perché, a prescindere dalla volontà della maggioranza (orfana comunque di Impegno Sociale, pur con l'annunciato appoggio esterno), sarà l'assise a certificare che quella di Guadalupi sia davvero una scelta condivisa ... senza franchi tiratori. Per quanto riguarda la Giunta, c'è la conferma di Salvatore BRIGANTE (lavori pubblici, impiantistica sportiva, edilizia scolastica, cimitero, impianti tecnologici), mentre per la seconda delega spettante ai Democratici per Brindisi il nome «rosa» è quello di Maria Assunta GRECO (sport, organizzazione scolastica, cultura e spettacolo, turismo e beni monumentali); oltre alla presidenza del Consiglio comunale, i CoR avranno due assessori: Cosimo «Mimino» LAGUERCIA (attività produttive) e Marina MIGGIANO (programmazione economica, sviluppo, marketing territoriale); i due assessori del gruppo Noi Centro per Brindisi sono Giampiero CAMPO (urbanistica) e Francesca SCATIGNO (parchi, verde pubblico, teatro, università, tutela degli animali). Il sindaco Angela Carluccio tiene per sè alcune importanti deleghe: bilancio, ambiente e igiene pubblica. E' un esecutivo «a tre cilindri», come l'ha allegramente definito un importante esponente della maggioranza, «ma l'importante è partire». E soprattutto lavorare, aggiungiamo noi! Per eventuali integrazioni, compatibilmente con le decisioni di Carmelo Palazzo, e per eventuali rimpasti c'è tempo. Adesso aspettiamo la proclamazione degli eletti e la convocazione della seduta di insediamento del Consiglio comunale, sempre che la Commissione elettorale riesca finalmente (a sua volta!) a completare il proprio lavoro.

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(12 luglio 2016) - Giunta comunale in arrivo: domani mattina presentazione ufficiale?


Il neosindaco di Brindisi ha ragione di essere sorridente e più sereno! Impegno Sociale resta fuori, ma la Giunta sta «finalmente» vedendo la luce e secondo le notizie raccolte da Agenda Brindisi potrebbe essere ufficialmente presentata domani mattina alle 10. Riunioni, confronti e verifiche continuano, ma tutto lascia prevedere che entro stasera la maggioranza riuscirà a partorire l'Esecutivo che dovrebbe annoverare due assessori per ognuna delle tre forze della coalizione vincente, naturalmente tranne quella di Carmelo Palazzo (cinque consiglieri eletti). Il ridotto numero di assessori conferma la volontà di tenere aperta, se non spalancata, la porta dell'ingresso in Giunta per Impegno Sociale ma a condizione che dopo le caustiche dichiarazioni di Palazzo le parti riescano a trovare un accordo e soprattutto a rimuovere le cause della spaccatura. Fermo restando che la presidenza del Consiglio comunale dovrebbe essere affidata a Pietro Guadalupi (Cor), in Giunta andrebbero un uomo e una donna per ogni gruppo o partito: per i Democratici per Brindisi Salvatore Brigante (lavori pubblici), mentre il nome della donna sarà deciso stasera (sport, turismo, cultura e spettacolo); per i CoR Marina Miggiano, mentre il nome dell'uomo si saprà stasera; per Noi Centro Gabriele Campo e anche in questo caso bisogna aspettare gli sviluppi pomeridiani o serali perla conferma del nome della donna. Facile immaginare che il sindaco Angela Carluccio stia tirando un sospiro di sollievo dopo le polemiche e le tensioni dei giorni scorsi. Entro stasera dovrebbe avere la sua Giunta. Per il giudizio sulla squadra aspettiamo la presentazione.

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(9 luglio 2016) - E Nando Marino attacca il sindaco di Brindisi Angela Carluccio


Mentre la maggioranza cerca disperatamente di sciogliere il nodo della composizione della Giunta, dovendo però fare i conti con la grana rappresentata dal dissenso di Impegno Sociale, l'ex candidato sindaco del Centrosinistra Nando Marino rompe il silenzio (e gli indugi) e sferra un articolato attacco personale e politico al sindaco Angela Carluccio, prendendo in qualche modo spunto anche dalle caustiche dichiarazioni rese da Carmelo Palazzo al direttore di Agenda Brindisi nella trasmissione web FACETOFACE. Ecco il testo integrale della nota che Nando Marino ha inviato agli organi di informazione nel tardo pomeriggio odierno.

NOTA DELL'UFFICIO STAMPA DI NANDO MARINO

Eravamo stati buoni profeti. Purtroppo. In campagna elettorale avevamo detto che la coalizione di Angela Carluccio rappresentava nient'altro che un coacervo di interessi personalistici che avrebbero riportato al governo di Brindisi una politica lontana dalle esigenze dei cittadini. Adesso ne abbiamo conferma. Dopo quasi un mese dal ballottaggio, la Carluccio (o chi per lei) ha grossi problemi nell’ufficializzare uno straccio di giunta e alcuni pezzi da novanta della sua stessa coalizione stanno scappando uno dopo l'altro prendendo le distanze da modi e metodi di gestione della cosa pubblica assolutamente discutibili. In questo contesto fanno riflettere le dichiarazioni di Carmelo Palazzo sulla scarsa indipendenza della Sindaca e sulla prepotenza di alcuni personaggi che ruotano attorno a lei. Conosciamo Palazzo e siamo sicuri che il suo sfogo non nasconda secondi fini, ma rappresenti il disagio di un uomo abituato a pensare la politica come mezzo per fare gli interessi dei cittadini e non come potere fine a se stesso. Così come siamo sicuri che non scherzasse quando ha detto che lui ha la schiena dritta e se fosse nei panni della Carluccio avrebbe già rassegnato le dimissioni. Di certo nessuno muore dalla voglia di conoscere come si comporta la Sindaca (o chi per lei) di fronte al fuoco amico, ma siamo in molti ad attendere le risposte della Carluccio (o chi per lei) alle tante questioni poste non solo da Palazzo, ma anche dai partiti, dai consiglieri e dalla gente comune.

E' vero che si avvale di uno staff senza che i suoi componenti siano mai stati nominati? E' vero che intende mettere sotto contratto con il Comune, una persona di sua fiducia attualmente sotto processo penale? Dicono che il cosiddetto “garante della legalità” si aggira negli uffici pubblici. Ha un mandato per farlo oppure, ad oggi, deve essere considerato un normale cittadino e, come tale, soggetto agli orari di ingresso al pubblico? E' vero che prima di effettuare delle modifiche nella pianta organica comunale non ha chiesto il parere dei Sindacati? E cosa dire del viaggio a Roma a spese dei contribuenti soltanto per caldeggiare l'unione dei porti di Brindisi e Taranto? Da chi ha avuto il mandato? Da chi era accompagnata? Ricordiamo che il 28 giugno, dopo il primo tavolo di discussione al Comune, la Carluccio scrisse una lettera a Del Rio e ad Emiliano sostenendo la richiesta di moratoria e mettendo nero su bianco che, prima di “annettere” Brindisi a una delle due Autorità di Sistema, avrebbe convocato un ulteriore tavolo di discussione (vedi allegato). Cosa o chi le ha fatto cambiare idea rispetto alla posizione assunta pochi giorni prima? E' mai possibile che un Sindaco (o chi per lei) illuda di voler ascoltare la città e poi assume decisioni così rilevanti in camera caritatis? In tutto questo marasma, come risponde la Carluccio (o chi per lei)?

Denunciando un consigliere comunale di opposizione che ha chiesto lumi sui sei operai licenziati dalla Ecologica Pugliese e sul demansionamento di un lavoratore della Brindisi Multiservizi che ha apertamente sostenuto la mia coalizione nella recente campagna elettorale. Sarà un caso se stiamo parlando proprio di quella società per la quale, pochi giorni prima, il Commissario Prefettizio aveva nominato presidente il dott. Pasanisi- Zingarello, uomo vicino alla Carluccio (o a chi per lei)? Certo, il canale utilizzato da Elefante non è il più indicato per discutere di questioni politiche, ma piuttosto che perdere tempo in querele, perchè la Carluccio (o chi per lei) non entra nel merito dei fatti denunciati dal Consigliere Comunale. Lei nega che, nel corso della sua gestione, Ecologica Pugliese abbia deciso di fare a meno di sei unità? Lei nega che questo sia avvenuto senza alcuna riduzione del canone mensile corrisposto dal Comune e pagato dai cittadini con la Tari più alta d'Italia?

Visto che la sporcizia e gli insetti regnano indisturbati nella città di Brindisi, non pensa che il Sindaco debba opporsi ai licenziamenti e, anzi, battere i pugni sul tavolo per ottenere un maggiore impegno di uomini e mezzi a parità di canone? Invece di battersi per gli interessi della città, la Sindaca (o chi per lei) non trova di meglio da fare che minacciare grane giudiziarie per le persone che sollevano problemi reali che toccano il lavoro, la vita e le tasche dei cittadini.

Nel corso della campagna elettorale, ho subito attacchi ben peggiori da persone vicine anche alla Carluccio (o a chi per lei). A meno che non fossero insulti puri, non mi sono mai rivolto alla magistratura e, ogni volta, ho cercato il confronto per esporre il mio punto di vista e capire quello degli altri. Io ritengo che il diritto di espressione debba prevalere su tutto. E mi fa riflettere quando gli altri agiscono diversamente. A pensar male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca. Non è che si sia voluto colpire una delle poche persone che, dall'interno, si sono opposte al malgoverno di chi oggi sta nella sua coalizione? Ebbene, la Carluccio faccia un giro sui social network e legga la stampa (non solo locale): si renderà conto che le critiche ai suoi primi giorni di gestione sono tante e tutte fondate. Si faccia capace che nella nostra città c'è tanta gente che non è succube al potere che lei rappresenta. C'è tanta gente che non ha nessuna intenzione di tapparsi la bocca e che continuerà a esprimere giudizi sulla sua gestione. Piaccia o non piaccia alla Carluccio (o a chi per lei). Se ha deciso di passare il suo tempo in Questura faccia pure, ma sappia che a Brindisi siamo in tanti a non voler abdicare al diritto di dire la propria e di battersi per il bene della città. La Carluccio (o chi per lei) se ne faccia una ragione e, se ne è capace, dia delle risposte.

Nando Marino


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(7 luglio 2016) - Weekend decisivo per la Giunta, ma Palazzo non torna indietro


(a. cel.) - Tempi duri per il sindaco Angela Carluccio e per la sua Giunta, che potrebbe vedere la luce - il condizionale è assolutamente d'obbligo - agli inizi della prossima settimana ma certamente senza il «contributo» di Carmelo Palazzo, leader di Impegno Sociale, la lista che può vantare la leadership in termini elettorali e soprattutto cinque consiglieri comunali, Palazzo compreso. Il buon Carmelo non ha gradito comportamenti e decisioni del sindaco, a cominciare dalle novità dirigenziali del Palazzo e dalle collaborazioni (non ufficiali e non deliberate da un Esecutivo che ancora non c'è!) delle quali il nuovo primo cittadino si sta avvalendo. Chi non conosce Carmelo Palazzo potrebbe anche stupirsi di tale e tanta ostilità, che nei giorni scorsi ha già prodotto l'effetto di non partecipare alle riunioni con le altre forze della maggioranza e soprattutto l'annuncio di rimanere fuori dai giochi, che sono quelli della mappa di governo in termini di deleghe e ruoli, considerate anche la presidenza del Consiglio comunale e le società partecipate. Ma lui è fatto così e sarà dura riportarlo sulla strada di un dialogo sereno se gli «altri» non ascolteranno le sue ragioni e, di fatto, non si scuseranno con lui per gli errori e gli incidenti di percorso sin qui registrati, almeno secondo la sua logica. E così è saltata anche la riunione che avrebbe dovuto tenersi nella serata di mercoledì, visto che Impegno Sociale non avrebbe partecipato al confronto. Cosa fare? Sarà un weekend di fuoco per Angela Carluccio le altre forze della maggioranza, ma qualcuno assicura che nel giro di 48 ore le figure che contano riusciranno a comporre una lista di possibili assessori che potrebbe formalmente essere sottoposta alla valutazione del sindaco nella mattinata di lunedì, quando saranno trascorsi ben 22 giorni dal ballottaggio e dal successo elettorale della Carluccio, che nel frattempo deve affrontare tutta una serie di problemi ed emergenze. Ma quella della nascita della Giunta rischia davvero di essere la più brutta gatta da pelare. Nel frattempo abbiamo sentito telefonicamente proprio Carmelo Palazzo che, senza mezzi termini, dice: «Io non torno indietro!». E c'e da credergli ...

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(6 luglio 2016) - Autorità di sistema portuale: sinergia tra Carluccio e Stefano


Il porto di Brindisi e quello di Taranto uniti in un'unica Autorità di sistema portuale: lo hanno richiesto formalmente al Ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, la Sindaca di Brindisi, Angela Carluccio, e il Sindaco di Taranto, Ippazio Stefano. L'incontro, molto cordiale, è avvenuto quest'oggi presso la sede del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a Roma. «I porti di Brindisi e Taranto costituiscono realtà contigue fortemente legate tra loro e perfettamente complementari, il primo per altro orientato sul traffico crocieristico, il secondo su quello dei container", hanno spiegato Carluccio e Stefano al Ministro. "Altri Enti primari, quali le Camere di commercio, stanno già procedendo all'accorpamento rendendo quindi più agevoli la pianificazione e l'esecuzione di politiche di sviluppo dei due porti in sintonia". Carluccio e Stefano hanno sottolineato che dar vita a una piattaforma ionico-salentina non farebbe che alimentare le potenzialità di un'area che vive già grandi omogeneità nel campo delle ricchezze storiche, artistiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche. Sull'altro fronte Bari manterrebbe comunque un ruolo rilevante grazie alla presenza dei porti di Barletta, Manfredonia e Monopoli. Il Ministro Delrio ha ascoltato con attenzione le richieste dei due sindaci pugliesi assicurando che saranno prese celermente in esame.

[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(14 aprile 2016) - L'avvocato Nicola Massari candidato sindaco del centrodestra



Con un comunicato diffuso alle 18.44, il centrodestra ha ufficialmente annunciato che il proprio candidato sindaco di Brindisi è l'avvocato Nicola Massari, a conferma delle voci degli ultimi giorni. Ecco il testo integrale della nota stampa: «Il tavolo nazionale del centrodestra ha dato il via libera all'avv. Nicola Massari come candidato sindaco di Brindisi. Proponiamo una figura trasparente per uscire dallo squallido spettacolo offerto dal centrosinistra alla città e per allontanare dalla nostra coalizione personaggi mossi da fame di potere e lontani dal bene per la comunità». Lo dichiara il coordinatore regionale di Forza Italia, l'on Luigi Vitali, ufficializzando la candidatura di Massari, sostenuto anche da Fratelli d'Italia e Noi con Salvini. «Se Emiliano - aggiunge - che conosce poco la realtà del territorio, ha ritenuto di imporre da Bari una candidatura, noi rispondiamo con una figura assolutamente gradita dai dirigenti politici della nostra area e dai cittadini. Se, dall'altro lato, qualcuno ha inteso barattare ideali e coerenza per uno strapuntino di potere, noi replichiamo andando avanti a testa alta. Noi possiamo farlo, a differenza di personaggi che ci auguriamo di non ritrovare mai più in ruoli istituzionali. Adesso - conclude Vitali - comincia una campagna elettorale sincera e sui temi, che speriamo di condividere con tutte le 'energie pulite' della città: Brindisi merita di più e niente è impossibile nelle urne».


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(29 marzo 2016) - Fernando Marino candidato sindaco: domani presentazione ufficiale



Il dottor Fernando Marino candidato sindaco di Brindisi. Domani, mercoledì 30 Marzo alle ore 17.30, la presentazione ufficiale presso l’Hotel Orientale di Brindisi, alla presenza del presidente della regione Puglia e segretario regionale del PD Michele Emiliano. La nota ufficiale è stata diffusa da Sandra Antonica, commissaria cittadina PD Brindisi, e da Maurizio Bruno, segretario provinciale PD. (Nella foto Michele Emiliano e Fernando Marino).


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(17 febbraio 2016) - Comune: conferenza stampa del commissario prefettizio Castelli



Dopo l'insediamento, gli adempimenti formali e i primi incontri operativi, il commissario prefettizio del Comune di Brindisi, dottor Cesare Castelli, ha incontrato i giornalisti per un primo scambio di opinioni rispetto al lavoro da fare nel quadrimestre che ci separa dalle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale e l'elezione del sindaco (5 o 12 giugno). Agenda Brindisi pubblica la registrazione integrale della conferenza stampa tenuta dal dottor Castelli nella sala riunioni di Palazzo Granafei-Nervegna.




[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(11 febbraio 2016) - Cesare Castelli commissario prefettizio del Comune di Brindisi



Sarà il dottor Cesare Castelli, Prefetto a riposo e già commissario straordinario della Provincia di Brindisi, ad occuparsi della provvisoria gestione del Comune di Brindisi in vista delle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale e per l'elezione del sindaco. La nomina di commissario prefettizio è stata ufficialmente comunicata alla stampa dalla Prefettura di Brindisi nel pomeriggio odierno con specifico riferimento al decreto del Prefetto Annunziato Vardè.


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(9 febbraio 2016) - Il dopo Consales: assemblea PD a Brindisi con Michele Emiliano



Dopo l'arresto del sindaco di Brindisi Mimmo Consales e le dimissioni di tutti i consiglieri comunali, il Partito Democratico è sceso in campo per iniziativa del segretario regionale (e presidente della Regione) Michele Emiliano che ha convocato tutti nel Grande Albergo Internazionale per un'assemblea regionale con un solo punto da affrontare: il caso Brindisi e, di fatto, l'apertura della campagna elettorale. Al termine dell'affollato incontro, abbiamo raccolto alcune dichiarazioni di Michele Emiliano. L'intervista è di Antonio Celeste (collaborazione tecnica di Carlo Amatori).


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(6 febbraio 2016) - Centrodestra: lunedì le dimissioni. Per andare al voto anticipato


Dopo gli odierni fatti giudiziari, con l'arresto del primo cittadino di Brindisi, il centrodestra si mobilità per determinare le condizioni per l'anticipata conclusione dell'esperienza Consales. Lunedì 8 alle ore 10.30, infatti,i rappresentanti dell'opposizione si recheranno dal segretario generale del Comune di Brindisi «per firmare le dimissioni contestuali e permettere il voto in primavera. L'iniziativa è concordata da tutta l'opposizione».
[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(6 febbraio 2016) - Arresto del sindaco Consales: la posizione di D'attis (Forza Italia)



«L’opposizione da noi rappresentata in questi anni ha sempre evidenziato le molte storture di una Amministrazione fallimentare e opaca sotto tutti i punti di vista. Siamo rimasti inascoltati e adesso che la Giustizia è intervenuta occorre lasciarle fare il suo corso. E’ triste vedere i titoli delle prime pagine che parlano di Brindisi e per l’ennesima volta in modo negativo.  Sono enormi le responsabilità politiche non solo del Sindaco ma anche e soprattutto di coloro, consiglieri e rappresentanti dei partiti del centrosinistra e di tutta la maggioranza, che hanno continuato a sostenerlo e non basterà a molti di quelli lavarsi la coscienza con banali comunicati stampa». Lo dichiara Mauro D’Attis, capogruppo di Forza Italia di Brindisi a commento della notizia relativa al provvedimento giudiziario che ha riguardato il Sindaco della città. «Ora credo che altre riflessioni siano inutili e che le valutazioni debbano essere lasciate ai cittadini di Brindisi e alle elezioni comunali da far svolgere nella primavera di quest’anno. Per fare ciò non basteranno le dimissioni del Sindaco ma occorre che 17 consiglieri comunali si dimettano contestualmente e subito. Come già comunicato, il mio gruppo consiliare assieme ai colleghi del centrodestra sostiene con le proprie firme tali dimissioni. Le eventuali dimissioni di Consales porterebbero a un commissariamento troppo lungo. L’appello che rivolgo è ai consiglieri comunali più responsabili: si prenda atto della situazione e subito, davanti al segretario generale, tutti assieme, si determini la fine di questa brutta pagina della nostra città».


[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(12 gennaio 2016) - Francavilla Fontana: il sindaco Maurizio Bruno ritira le dimissioni



Martedì 12 giugno 2016, ore 12.30: il sindaco Maurizio Bruno ritira le dimissioni e torna a guidare la Città degli Imperiali. Crisi superata dopo pochi giorni, dunque, e intesa programmatica con i dirigenti e i consiglieri comunali di Area Popolare - Nuovo Centrodestra. La crisi era stata innescata dai partiti e dai gruppi consiliari di Rifondazione comunista e Sel, la cui uscita dalla maggioranza aveva fatto venire meno le condizioni necessarie a garantire la stabilità di governo. Insomma, a Francavilla cambia tutto o quasi e per il sindaco Bruno «da oggi ha inizio una nuova fase dell’azione amministrativa per la realizzazione del programma votato dai cittadini 18 mesi fa. Sarebbe stato difficile accettare la fine di un’esperienza di governo tanto attesa, per dissidi pretestuosi che la comunità non avrebbe compreso. Fortunatamente in questi giorni abbiamo incontrato sul nostro cammino donne e uomini dotati di grande senso di responsabilità, disposti a discutere, a confrontarsi accantonando posizioni preconcette e pregiudizi. Con Ap-Ncd è stato possibile trovare un’intesa su quelle che sono le emergenze da affrontare a Francavilla, le priorità, i progetti da sostenere, avviare e portare a termine. Sulla scorta di questa comune visione abbiamo deciso di dare avvio a una collaborazione che ha quale suo unico obbiettivo dare a Francavilla un’amministrazione capace di creare opportunità e affrontare problemi la cui soluzione non può essere nuovamente rinviata per un incomprensibile ritorno alle urne». Dopo aver ritirato le dimissioni, il sindaco Maurizio Bruno ha nominato i nuovi componenti della giunta, in sostituzione dei tre assessori che nei giorni scorsi hanno rassegnato le dimissioni. Si tratta di Concetta Somma, vicesindaco con delega alle politiche sociali, alle politiche abitative, alla trasparenza e alla legalità; dell’avvocato Luigi Galiano, con delega alle attività produttive, viabilità e traffico, servizi e manutenzioni cimiteriali, protezione civile; e della signora Anna Ferreri, con delega al personale, alla polizia locale, al  randagismo e alle pari opportunità. Restano confermati gli assessori Tommaso Resta (lavori pubblici, urbanistica e contenzioso), Maria Rizzo (bilancio, patrimonio e tributi), Nicola Cavallo (sport e rapporti con le associazioni sportive, tempo libero, amministrazione digitale, politiche giovanili, turismo, verde pubblico), Vincenzo Garganese (cultura, pubblica istruzione, politiche comunitarie, cittadinanza attiva).

Nella foto il sindaco con l'assessore Anna Ferreri (alla sua destra) e il vicesindaco Concetta Somma.




[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(12 gennaio 2016) - Elezioni Europee 1984: intervista con l'on.le Italo Giulio Caiati



Oggi, 12 gennaio 2016, l'onorevole Italo Giulio Caiati avrebbe compiuto 100 anni. Agenda Brindisi ha dedicato la copertina del primo numero dell'anno al parlamentare democristiano e oggi pubblica su Facebook un'intervista realizzata da Antonio Celeste alla vigilia delle elezioni europee del 17 giugno 1984. Caiati, che morì a Roma l'8 giugno 1993, fu Presidente dell'Acquedotto Pugliese (1947-1953) e sottosegretario dal 1957 al 1963: al Ministero delle Poste e Telecomunicazioni nel governo Zoli (1957-1958), al Ministero della Marina Mercantile nel II Governo Fanfani e al Ministero della Difesa nel II Governo Segni e nel terzo governo Fanfani; svolse l'incarico di Ministro senza portafoglio per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno e nelle zone depresse del Centro-Nord nel II Governo Leone e nel primo governo Andreotti, e dei problemi della gioventù nel secondo governo Andreotti. La Civica amministrazione di Brindisi gli ha intitolato l'aula consiliare di Palazzo di Città.




[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(12 gennaio 2016) - Fasano: D'Attis si dimette da commissario cittadino di Forza Italia



Il dottor Mauro D'Attis ha rassegnato le dimissioni da commissario cittadino di Forza Italia a Fasano con motivazioni contenute nella nota inviata all'On.le Luigi Vitali. Eccone il testo integrale. «Caro Gino, faccio seguito alla nomina a Commissario cittadino di Forza Italia a Fasano ricevuta lo scorso 2 settembre 2015 per comunicarTi quanto segue. Come ben sai, fortunatamente, il nostro Partito a livello regionale è impegnato in tantissime iniziative politiche tra cui quella della Winter School che, già dalla prima sessione, ha riscosso un significativo successo. Inoltre, come ben noto anche questo, nella mia città di Brindisi, il contesto politico e istituzionale è particolarmente difficile a causa delle evidenti difficoltà di governo del centrosinistra. Entrambi i contesti mi vedono direttamente e personalmente impegnato insieme ai colleghi di Partito e di Gruppo consiliare e vorrei garantire, per entrambe le attività, la mia massima attenzione e dedizione. Nei mesi scorsi ho gestito la delicata fase del post scioglimento anticipato del Consiglio comunale di Fasano in pieno accordo con i nostri dirigenti locali e con il Partito provinciale e regionale. Il Partito a Fasano è pronto per affrontare la prossima campagna elettorale, compresa anche una brillante presenza del Movimento giovanile recentemente presentato in conferenza stampa. C'è una nuova fase che si apre proprio in questi giorni: la scelta, assieme ai possibili alleati, del candidato a Sindaco e la formazione delle liste. Sono certo che tale fase richieda un impegno totale che credo di non poter garantire, alla luce di quanto Ti ho rappresentato rispetto ai miei impegni di Responsabile regionale della Formazione e di capogruppo a Brindisi. Alla luce di questo Ti prego di accettare le mie dimissioni da Commissario cittadino di Fasano e di considerarmi a disposizione per l'eventuale passaggio di consegne. Sono consapevole che gli amici e le amiche di Forza Italia di Fasano sapranno farsi valere nella prossima campagna elettorale amministrativa e contribuiranno alla decisiva vittoria del centrodestra. In attesa di Tuo riscontro, Ti abbraccio».




[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini

(31 dicembre 2015) - Brindisi: conferenza stampa di fine anno del sindaco Consales


Conferenza stampa di fine anno del sindaco di Brindisi Mimmo Consales per tracciare il bilancio dell’attività amministrativa. Inevitabili i riferimenti alla querelle con Michele Emiliano, presidente della Regione e segretario regionale del partito, sulla situazione del PD locale e in particolare della Giunta e della maggioranza di centrosinistra dopo le aspre polemiche dei giorni scorsi. Agenda Brindisi pubblica la registrazione audio integrale del discorso di Consales (grazie ad Alessandro Perchinenna per il supporto video).







[segue]
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
1 - 2 - 3 - 4   >>
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini Registrazione Tribunale di Brindisi n. 16/1991 - Direttore Responsabile Antonio Celeste
e-mail: agendabrindisi@libero.it - Telefono 0831.564555 - © 2012 All rights reserved
Agenda Brindisi - dal 1991 il settimanale dei brindisini