redazioneAutore: IN EVIDENZA Politica

Aumenti Trenitalia, Laricchia chiede sospensione alla Giunta

Gli aumenti delle tariffe dei biglietti regionali di Trenitalia sono dovuti a quanto previsto nel Contratto di Servizio tra la Regione Puglia e Trenitalia e si applicano automaticamente di anno in anno. La consigliera del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia ha chiesto alla Giunta un rinvio degli aumenti, considerata l’attuale situazione di emergenza, e di recuperare i mancati introiti da eventuali penali, come è stato fatto in Liguria. “Mai come in questo momento – dichiara Laricchia – è necessario tutelare gli utenti del trasporto pubblico regionale, perciò ho chiesto con una interrogazione alla Giunta di sospendere temporaneamente l’incremento automatico delle tariffe del 3,5% previsto per il 2021, per non incidere ulteriormente sull’utenza che in questi mesi, a causa dell’emergenza sanitaria, è stata costretta a fronteggiare i disagi dovuti alla riduzione della capienza dei mezzi e delle corse. Per poter procedere al rinvio si potrebbe utilizzare una parte delle penali applicabili sulla base di quanto previsto dal Contratto di Servizio o individuare ulteriori risorse, esattamente come è già successo in Regione Liguria. Per questo, ho chiesto anche di sapere se Trenitalia S.p.A. abbia fornito alla Regione le rilevazioni interne sul rispetto delle condizioni minime di qualità e se ad oggi abbia garantito il rispetto del cronoprogramma del piano di investimenti e se la Regione abbia quantificato l’ammontare complessivo di eventuali penali. I pugliesi non possono subire ulteriori aumenti viste le enormi difficoltà economiche che stanno vivendo, per questo è necessario seguire l’esempio di altre regioni”./comunicato
 

(Visited 16 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com