redazioneAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

BCL: finale pazzesco ad Holon, Brindisi sconfitta 81-79 nell’O.T.

Finale davvero pazzesco ad Holon dove l’Happy Casa Brindisi perde 81-79 dopo un supplementare con un canestro realizzato da De Zeeuw (su rimessa di Pnini) quasi a tempo scaduto. Con tre decimi da giocare, la NBB sfiora la nuova clamorosa parità con la rimessa di Zanelli che offre a Willis la possibilità dell’alley-oop, ma senza fortuna. L’Hapoel accede con un turno di anticipo alla Final Eight della BCL, mentre i biancoazzurri si giocheranno tutto martedì 6 aprile a Karsiyaka col Pinar, vincendo o difendendo il +4 dell’andata nel Pala Pentassuglia. Come era facilmente prevedibile, il match di ritorno in Israele è stato uno scontro senza esclusione di colpi. Grande tensione in campo sin dalle prime battute, gioco scarsamente spettacolare, tanti errori da una parte e dall’altra e soprattutto una direzione arbitrale assolutamente non all’altezza di un confronto che valeva il primo posto solitario nel girone I della Top-16. NBB avanti sia nella prima (+3) che nella seconda frazione (+5) con il 25-30 dell’intervallo lungo, ma nel terzo periodo l’Hapoel è riuscita a ribaltare la situazione score chiudendo con tre punti di vantaggio (52-49). La delicata situazione falli ha condizionato moltissimo la prestazione dei biancoazzurri che peraltro, a dispetto delle migliori aspettative della vigilia, hanno dovuto fare i conti con la serata storta di Bostic. Nel periodo conclusivo grande incertezza, con la parità a quota 60 a tre minuti e mezzo dal termine. Poi la sfida delle triple tra Johnson e Thompson col +3 israeliano a un minuto dal termine (71-68). Capitan Zanelli mette due tiri liberi, Harris fa 1/1 dall’altra parte. Dopo il time out biancoazzurro, Bostic realizza due tiri liberi per la parità a quota 72 ma sbaglia la tripla allo scadere. Nel supplementare accade di tutto e Brindisi deve ingoiare l’amarissimo boccone di una sconfitta incredibile. Thompson, superlativo nel finale, è stato il miglior realizzatore della NBB con 23 punti, penalizzato però dai tre falli di partenza che hanno costretto coach Vitucci a tenerlo a lungo in panchina. Dopo il ritorno in Italia, l’Happy Casa sarà di scena sabato 3 a Desio per la gara di campionato con l’Acqua San Bernardo Cantù (palla a due alle ore 17). Foto tratte dal sito della BCL.

HAPOEL UNET-CREDIT HOLON-HAPPY CASA BRINDISI: 81-79 dts (13-16, 25-30, 52-49, 72-72, 81-79) – HOLON: Workman 2 (0/1), Johnson 15 (1/2, 3/4, 7 r.), Bourdillon (0/1 da 3), Brandwein 9 (2/6, 1/3, 4 r.), Pnini 13 (2/3, 1/4, 4 r.), Harris 24 (4/8, 4/8, 5 r.), De Zeeuw 5 (2/3, 0/3, 3 r.), McGee 12 (2/6, 2/4, 6 r.), Miles 10 (2/4, 1/6, 8 r.), Fogleman ne, Zach ne, Zedek ne. All.: Dedas – BRINDISI: Bostic 10 (5/5, 5/9, 5 r.), Zanelli (0/2 da 3), Krubally 4 (1/3, 1 r.), Visconti 4 (2/2, 0/3), Gaspardo 10 (5/5, 0/3, 1 r.), Thompson 23 (4/5, 4/6), Cattapan ne, Udom 11 (2/3, 1/5, 4 r.), Bell 3 (1/4 da 3, 1 r.), Perkins 9 (3/9, 1/1, 8 r.), Willis 4 (10 r.), Guido ne. All.: Vitucci – ARBITRI: Nicolas Maestre (FRA), Martins Kozlovskis (LVA) e Carsten Straube (GER) – NOTE – Tiri liberi: Holon 22/34, Brindisi 18/24. Perc. tiro: Holon 24/59 (11/31 da tre, ro 12, rd 22), Brindisi 26/61 (9/31 da tre, ro 10, rd 28).

(Visited 70 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com