Antonio CelesteAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

Brindisi: l’iter conclusivo della realizzazione della «New Arena»

(a. c.) – Sarà un caso, ma dalla «sparata» mediatica del presidente Nando Marino al passo decisivo sono trascorse 48 ore, dopo mesi di attesa e di varie incertezze. Intervenendo in diretta Skype durante la trasmissione ZONA 85 (lunedì 15 febbraio), all’indomani della conclusione della Final Eight di Coppa Italia, il numero uno della NBB aveva fatto il punto sulla squadra, sulle prospettive stagionali e soprattutto sulla realizzazione della cosiddetta New Arena: «Il tempo delle chiacchiere è finito!», aveva tuonato … e la buona notizia è arrivata mercoledì 17 febbraio con un post Facebook del sindaco di Brindisi Riccardo Rossi: «Oggi la Commissione per l’esame del progetto di fattibilità relativo al Palaeventi ha valutato positivamente la proposta candidata dalla società New Arena, aggiudicandole la gara. Dal 29 dicembre 2020 ci sono state 7 sedute della Commissione e del Rup per arrivare al risultato di oggi. Ora seguiranno le procedure di legge del codice dei contratti. Un grande risultato per il futuro di Brindisi, il Palaeventi del basket Brindisi e del circuito culturale della Puglia è sempre più vicino».

Certamemente un «grande risultato», ma adesso – dopo gli ultimi passaggi burocratici e la conferenza di servizi (che potrebbe tenersi nel giro di un mese) aspettiamo la fatidica posa della prima pietra dell’opera. Da quel momento il sogno diventerà realtà, con i programmati tempi di realizzazione (18 mesi). Dal canto suo, naturalmente, la società New Arena è chiamata a presentare il progetto definitivo, con gli ultimi «ritocchi». Il futuro del basket brindisino avrà una importante garanzia strutturale e logistica, senza dimenticare il cosiddetto indotto per la polifunzionalità dell’impianto e le tante iniziative che potranno essere assunte sul piano artistico, commerciale, culturale, congressuale, turistico e ovviamente sportivo.
La società che si appresta a realizzare l’impianto, con un projet financing dell’importo di oltre 15 milioni di euro, vede in testa (come maggiore azionista) la New Basket Brindisi: ne fanno parte Edil Gamma, Bagnato Luigi, Bagnato Gianfranco, Petito Costruzioni, New House (l’impresa edile dell’ex giocatore della Nazionale Antonio Benarrivo) e Venna s.r.l. La capienza prevista è di settemila posti con una filosofia progettuale improntata, appunto, alla massima polifunzionalità.
La copertina di questa settimana è dedicata alla New Arena o Palaeventi o nuovo palasport (fate voi!) con la raffigurazione estrapolata dal progetto. E adesso attendiamo con ansia gli ultimi step … quasi 41 anni dopo (estate 1980) la costruzione del palasport Nuova Idea, oggi intitolato al grande Elio Pentassuglia.

(Visited 175 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com