redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Camera di Commercio di Brindisi, approvato il bilancio consuntivo

La Camera di Commercio di Brindisi ha approvato il bilancio consuntivo 2020 dal quale emerge il buono stato di salute dell’Ente. Dalla gestione commissariale emerge infatti un avanzo pari a oltre 500 mila euro. Un punto di partenza importante in vista dei progetti camerali dell’immediato futuro a sostegno delle imprese del territorio provinciale e in vista, soprattutto, del futuro della stessa Camera di Commercio di Brindisi. “Con l’approvazione del bilancio si pone un tassello importante – commenta il commissario straordinario Antonio D’Amoreintanto perché ha una solidità tale da poter affrontare situazioni difficili e poi perché la stabilità finanziaria è una delle caratteristiche sulle quali si punta per salvare l’ente”. A proposito di risorse per la vita dell’ente, è bene ricordare, invece, che la riforma Renzi contemplava un taglio del 50% dei fondi alle Camere di Commercio nonostante la struttura fosse inalterata. Per questo molte Camere di Commercio hanno dovuto accorparsi tra loro per superare deficit di bilancio strutturali. “Noi invece – spiega ancora D’Amore – abbiamo un equilibrio di bilancio che non solo quest’anno viene confermato, ma viene addirittura integrato da un risultato straordinario di ulteriori 390 mila euro che portano l’utile dell’ente camerale a 500 mila euro. Un bilancio ancora più importante se si considera la voce “bandi”, dal momento che durante il 2019/2020, in piena crisi pandemica, sono stati messi sul tavolo diverse centinaia di migliaia di euro per le aziende”.

Il commissario straordinario dell’Ente camerale brindisino dottor Antonio D’Amore

Sono stati, infatti, pubblicati tre bandi speciali con finanziamenti fino all’80% a fondo perduto in un momento in cui, inoltre, la Camera è stata attiva sul dei servizi alle imprese con particolare attenzione ai marchi e brevetti e all’alternanza scuola lavoro.   “Noi continueremo a sostenere le aziende. A luglio faremo l’assestamento del bilancio che permetterà di liberare risorse da dare alle aziende – conclude il commissario D’Amore – ma questa situazione di bilancio è il presupposto sulla base del si sta costruendo una proposta di emendamento alla riforma di accorpamento che salvi proprio quelle Camere che dimostrino di essere vitali e sane”         

(Visited 9 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com