redazioneAutore: Cronaca IN EVIDENZA

Da terreno agricolo a discarica, con il benestare del proprietario

I Carabinieri forestali della Stazione di Ceglie Messapica, di pattuglia nelle campagne di Oria nell’ambito dei controlli sistematici per il contrasto alla gestione illecita dei rifiuti, hanno colto sul fatto due persone che scaricavano rifiuti speciali (scarti da demolizioni e ristrutturazioni edili) in un terreno agricolo, in contrada Preti, alla presenza del proprietario, evidentemente compiacente. I rifiuti erano stati in parte già accumulati e dati alle fiamme, segno di precedenti trasporti e scarichi, nel quadro dell’indecoroso fenomeno dello smaltimento dei materiali di risulta dell’attività di cantiere edili, attraverso l’ abbandono nelle campagne. Ai due trasportatori, così come al proprietario del fondo rustico, i Militari hanno notificato un verbale di contestazione di illecito amministrativo, ai sensi dell’art. 255, comma 1, del Decreto legislativo n. 152 del 2006 (“Testo Unico Ambientale”), per abbandono di rifiuti.

Per ciascuno di loro è prevista una sanzione pecuniaria da 300 a 3.000 euro (600 se pagata entro 60 giorni), ovviamente accompagnata dall’obbligo di ripulire la superficie. Il territorio rurale e periurbano di Oria, al pari di quello di Francavilla Fontana, come già riportato in precedenza, sono sotto la massima attenzione dei Carabinieri Forestali, anche attraverso attività di contrasto mirate all’ individuazione dei responsabili della gestione illecita dei rifiuti, che porta come risultato il diffuso degrado ambientale, ormai sotto gli occhi di tutti.

(Visited 14 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com