Manuela BuzzerraAutore: IN EVIDENZA Qui Manuela Rubriche

«Drop Brindisi», la cultura del surf nel totale rispetto dell’ambiente

Sono certa che vi sarà capitato di fare una passeggiata in macchina sul nostro lungomare, anche quando il tempo vi pareva non fosse ideale per un bagno fuori stagione. E allora, infreddoliti e catturati dalle imponenti onde che sembrava volessero divorare l’intera costa, siete rimasti stupiti nel vedere dei temerari immersi in acqua, cercando di governare ogni singola onda, alla ricerca di quella perfetta. Ebbene, anche a Brindisi, come in molte località marine del mondo, c’è chi fa surf. Ma non si improvvisano, non pensatelo neanche!

Come vi dico, oramai da tanto, Brindisi è un serbatoio di emozioni ed esperienze, spesso legate al mare, che non tutti conoscono. In tanti ignorano anche che, proprio nella nostra meravigliosa città, esiste il primo club di «Surf da onda» nato in Puglia, il «Drop Brindisi». L’obiettivo è quello di promuovere e diffondere la cultura del surf, nel totale rispetto dell’ambiente. Questo club incentiva l’aggregazione e l’accoglienza dei tanti surfer pugliesi, che si ritrovano a condividere la loro sana passione nello spot brindisino, senza campanilismi di sorta, ma solo con la voglia di divertirsi. Per contattarli e avere ulteriori informazioni, basta inviare una mail all’indirizzo: osirimasiello@gmail.com

In questo lungo periodo di restrizioni, non abbandonare delle passioni, soprattutto legate allo sport, diventa ancora più importante, perché agevola lo scarico delle tensioni negative accumulate durante la quotidianità, sempre maggiormente stressante. E cosa c’è di meglio di praticare uno sport a contatto con la natura? A Brindisi c’è questa ulteriore possibilità per far sì che la propria vita migliori nella sua qualità: ci vuole davvero poco per farlo, a pochi metri da casa si può dare sfogo al divertimento, tenendo in forma mente e corpo. Ma se non siete dei tipi solitari e avete bisogno di condividere le fatiche di uno sport con una squadra di persone, allora ciò che fa per voi è il Dragon boat. Ne avete mai sentito parlare? È una disciplina sportiva diffusa in tutto il mondo che prevede gare su imbarcazioni standard lunghe 12,66 metri con la testa e la coda di drago. A bordo ci sono 20 atleti che all’unisono remano. A Brindisi, questo sport, fa capo a un gruppo di persone unite dal forte spirito di socializzazione: Giuseppe Abate, Lucia Buongiorno e Giuseppe Bottacci. Loro ci assicurano che questa è una disciplina molto divertente, nonostante sia anche faticosa. Se non avete paura di bagnarvi e non vedete l’ora di divertirvi, contattateli all’indirizzo: luciabuongiorno64@gmail.com
Manuela Buzzerra (Rubrica QUI MANUELA – Agenda Brindisi 14 gennaio 2022)

(Visited 161 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com