redazioneAutore: IN EVIDENZA Scuola

Evento on line: Il Polo Messapia vola a «Valesio, oltre i confini»

Ultimo incontro in diretta streaming, domenica 24 gennaio dalle ore 10.00 alle 12.30 sui social FB e Istagram, per il POLO Messapia che, quest’anno, ha vinto una grande sfida con risorse professionali e strumentali tutte interne: ha aperto le porte, reali e virtuali, alle comunità locali e non, per condividere conquiste, progetti, sogni che aiutino i nostri giovani a riappropiarsi della bellezza della vita; quella bellezza che si alimenta, oggi, nel ritorno alla normalità e nella riscoperta di gesti quotidiani che sottendono emozioni e sentimenti smarriti; come smarrita è l’identità di una Terra che ignora il suo passato e perde il contatto con le proprie radici.

Il dirigente scolastico del Polo Messapia, prof.ssa Rita Ortenzia De Vito

Tra una scuola che possiamo ben definire all’avanguardia sul piano dell’innovazione digitale e sul potenziale comunicativo perché capace di parlare al mondo intero (diretta streaming tutta Made in Polo Messapia!); ma anche una Scuola che conserva e difende la propria identità nel solco della tradizione; è qui che si concretizza il trait d’union tra passato e presente, proprio in «VALESIO, OLTRE I CONFINI», un progetto che è più di un progetto didattico, è una Vision sociale, culturale, pedagogica, che si sostanzia nella riscoperta e cura di un patrimonio di inestimabile valore e bellezza, intorno a cui le comunità della provincia di Brindisi hanno costruito i propri luoghi dell’anima, lasciando all’incuria e all’indifferenza, col trascorrere del tempo, il nucleo fondante della propria civiltà: VALESIO.
Il Polo Messapia, soprattutto con le comunità limitrofe a VALESIO, Torchiarolo in primis, ma anche San Pietro Vernotico, Cellino San Marco, San Donaci e l’intera provincia di Brindisi ha realizzato una progettazione triennale, sia curriculare che extracurriculare, in cui tutti gli indirizzi di studio sono coinvolti, ciascuno, con le proprie specificità, capace di offrire professionalità, maestranze, competenze come contributo al recupero, valorizzazione e promozione di quest’area. Punto di partenza è il Protocollo d’Intesa siglato tra il Comune di Torchiarolo, competenza territoriale su VALESIO, e il Polo Messapia a cui l’Amministrazione comunale ha conferito ruoli e compiti da attuare nell’ambito dei propri percorsi formativi.

VALESIO, dunque, con la sua storia, la sua civiltà, il suo fascino, esercita ancora una forte attrazione in chi, come gli studenti che provengono da quei territori, può trarre beneficio anche nell’ottica di una occupazione lavorativa. E in questa prospettiva la sede del «Valzani» di San Pietro Vernotico sta lavorando all’acquisizione di competenze per la gestione autosotenibile di un Parco archeologico in cui i nostri ragazzi possano trovare, un domani, prospettive di lavoro.
Parleremo di sogni e speranze, processi di sviluppo e valore sociale e antropologico di un percorso di responsabilità morale e civile, perché tale è, con illustri ospiti che, per competenze ed esperienze, saranno figure preziosissime nei processi di realizzazione del progetto. Straordinaria la partecipazione di Gert Burgers, l’archeologo della «Vrijet Universiteit» di Amsterdam che per primo colse la sfida di riportare alla luce VALESIO operando il primo scavo nei lontani anni ’80. Dialogheranno con noi il Direttore del Polo BiblioMuseale «Castromediano» di Lecce Luigi De Luca, la Direttrice del Polo BiblioMuseale «Ribezzo» di Brindisi che ospita la Collezione «Valesio» nelle sue Sale, Emilia Mannozzi; il Presidente di Fai Provinciale Beniamino Attoma Pepe, il Presidente del GAL Terra dei Messapi Antonio Legittimo, il Direttore del Lab. Tecnico di Geografia dell’Unisalento Fabio Mitrotti, esperto della «Via Francigena» che attraversa Valesio; il Coordinatore del Parco archeologico di «Muro Tenente» Cristhian Napolitano quale esempio di best practice sulla gestione autosostenibile, il Docente di geografia del dipartimento S.S.S.U. Unisalento, Giuseppe Piccioli Resta, esperto di imbarcazioni antiche e relitti sommersi, data la presenza su Valesio del fiume «’Nfocaciucci», il direttore dell’Ass. ne culturale «La Ghironda» Giovanni Marangi per conoscere prospettive di valorizzazione culturale del sito anche in ambito artistico-musicale. Aprirà l’incontro il Sindaco di Torchiarolo Elio Ciccarese e il presidente della Pro Loco di Torchiarolo Vincenzo Tafuro.
Conosceremo i nostri partner stranieri che formalmente inviteremo nella nostra «Settimana a Valesio» in uno scambio interculturale, nell’ambito dei progetti ERASMUS PLUS attualmente in svolgimento: lycée professionnel Ferdinand Buisson/ Ermont/France; Şehit Şükrü Ünlü Secondary School in Mersin/Turkey; Instituto education Secundaria. La Eria/ Oviedo/ Spain; Escolas do Cerco/Porto/ Portugal.
Straordinarie professionalità i docenti del Polo Messapia che settimanalmente si incontrano nell’aula didattica «Valesio», messa a disposizione dall’amministrazione di Torchiarolo all’interno del Palazzo del Comune: proff. Chiara De Lorenzo, Fabrizia Galasso, Giovanni Incalza, Ezio Launi, Francesca Malatesta, Paola Manfreda, Anna Maria Montinari, Roberto Palasciano, Massimiliano Rollo, Daniela Rucco, Francesco Spada.

LA LOCANDINA DELL’EVENTO IN PROGRAMMA DOMENICA 24 GENNAIO 2021

(Visited 35 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com