Gabriele D'Amelj MelodiaAutore: Attualità IN EVIDENZA

Fatti e personaggi del 2020: il diario minimo di un anno orribile

L’anno che abbiamo appena preso a calci in culo è uno dei più orridi dei tempi moderni. Per non dimenticare, e per ripartire forti delle esperienze vissute, ripercorriamo per sommi capi gli avvenimenti cittadini che più ci hanno segnato.
GENNAIO – Si apre l’annus horribilis, ma noi ancora non lo sappiamo … Venerdì 3 il sindaco Rossi presenta il piano di riequilibrio, roba da vero equilibrista sul filo del dissesto! A Palazzo di Città volano i primi stracci. Il sindaco querela Cavalera e Trane per diffamazione (l’avevano accusato di voto di scambio). Sabato 25 prestigioso evento al «Verdi»: Il Requiem di Mozart offerto dalla Formica Ambiente. Ce ne fossero di questi mecenati …
FEBBRAIO – Il coronavirus fa capolino in Italia. In città si cominciano a rinviare concerti e conferenze già in programma. Il 23, a distanza di vent’anni, vengono commemorati i finanzieri-eroi Sottile e De Falco, caduti in uno scontro a fuoco con i contrabbandieri. Piccolo «giallo»: dal centro spariscono i cestini per la raccolta delle deiezioni canine: mistero!
MARZO – Il 2 ci lascia Guido Giampietro, ufficiale e gentiluomo, giornalista e scrittore di talento. Martedì 3 va inscena al Verdi «La rottamazione di un italiano perbene», con un Buccirosso stratosferico. Sarà l’ultimo spettacolo dell’anno. Il primo «editto» di Conte chiude tutto «fino al 15 marzo» (pietosa bugia). Anche a Brindisi canti e suoni dai balconi e striscioni con «Andrà tutto bene». Il 23 scompare Romeo Tepore, storico ideatore di «Brindisi in bicicletta».
APRILE – Aveva ragione T. S. Eliot, «aprile è il mese più crudele»: «l’amico Nuccio», al secolo Antonino Paviglianiti, se ne va in punta di piedi venerdì 10: personaggio popolare di grande umanità, gentilezza ed empatia. Il 12 scompare anche Amedeo Montagna, noto e stimato dirigente Cgil. Pasqua e Pasquetta blindate e tristissime.
MAGGIO – Festa del 1° Maggio senza folla. Un vero ossimoro! La regata Brindisi-Corfù viene annullata e rimandata al giugno 2021. Ordinanza del sindaco che ferma gli impianti di Eni-Versalis per emissioni inquinanti. Inevitabile coda di plausi e polemiche. Il 19, giorno della memoria per Melissa Bassi, rubata alla vita otto anni fa dalla follia omicida di un piccolo-grande criminale.
GIUGNO – Il 3 si riapre l’Aeroporto del Salento ma … senza voli! Ancora due notizie, una buona e due cattive: un brindisino anonimo vince 153.000 euro azzeccando un 5 al SuperEnalotto. L’8 si spegne il gen. Giuseppe Genchi, figura di spicco, amato da tutti per le sue alte doti professionali ed umane, il 28 Brindisi perde anche il giudice ambientalista Michele Di Schiena.
LUGLIO – La gente torna al mare, cala la tensione della primavera, nell’illusoria convinzione che il virus sia «clinicamente morto», come asserito dall’incauto prof. Zangrillo. Il 18 nuovo grave lutto cittadino: perdiamo, per un infarto maledetto, Alfredo Malcarne, brindisino verace, noto e apprezzato per il suo impegno professionale, sociale e turistico-sportivo.
AGOSTO – Uno dei pochi mesi positivi: il 9 si tiene il tradizionale concerto dell’alba, questa volta sotto la Scalinata Virgilio: la pianista brindisina Stefania Argentieri, e altri due Maestri di alto prestigio, deliziano il numeroso pubblico, purtroppo davvero poco distanziato … Dal 25 luglio al 30 agosto va in scena «Made in Brindisi», l’apprezzatissimo cartellone dell’estate brindisina riservato ai talenti locali della musica.
SETTEMBRE – Curiosità e compiacimento per l’avvio del progetto «Smart working vista mare» che vede un giovane nomade digitale lavorare per dieci giorni a bordo di una barca a vela ancorata nel porto interno. S. Teodoro e San Lorenzo, in mascherina, benedicono una festa patronale assai spartana … A fine mese il mitico Giancarlo Cafiero annuncia la chiusura definitiva de «La valigia delle Indie»: magone vero per tutti, brindisini doc e acquisiti.
OTTOBRE – Venerdì 9 , una data che rimarrà negli annali della città: arrivo in viale Aldo Moro della settima tappa del giro d’Italia. Sportivi e non, tutti pazzi per i corridori. Il 16 viene riaccesa, dopo un lunga e accurata opera di restyling, la Fontana dell’Impero. Polemica dell’Anpi, che chiede con forza un cambio di nome … Ma come, abbiamo da svariati anni lo storico cinema teatro «Impero» e nessuno ha mai eccepito nulla ed ora … Mah, misteri della fede (politica). L’Happy Casa Brindisi intanto, fa uno straordinario poker di vittorie e i tifosi vanno in solluchero.
NOVEMBRE – Continua la marcia trionfale della NBB in serie A. A metà mese scoppia la bomba del bilancio di previsione comunale. Dopo marette e polemiche infinite, il delicato compito di definire lo strumento previsionale è affidato ad un commissario ad acta. Viene varata la Giunta regionale, senza l’ombra di un rappresentante del Brindisino. E meno male che Michele Emiliano aveva detto «Io amo Brindisi!», figuriamoci se l’avesse odiata!
DICEMBRE – E siamo a ieri. Piccole polemiche sulla mancanza di luminarie, poi arrivate in zona Cesarini. Grandi polemiche per l’approvazione del bilancio comunale, che poi arriva, dopo una seduta fiume lunga quanto quella della notte del Gran Consiglio. L’Happy Casa ci porta in paradiso, con l’esaltante vittoria sul parterre milanese e la conquista del primato in classifica. Ed è già vigilia, Natale, S. Stefano, e S. Silvestro in rosso. Ed ancora vermigli i giorni di Capodanno e della Befana: pacienza, ava passà ‘a nuttata!
Gabriele D’Amelj Melodia (Agenda Brindisi – 8 gennaio 2021)

(Visited 82 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com