redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

FP-Cisl Taranto-Brindisi: celebrato ieri a Mesagne il terzo congresso

«In Cammino – viaggio nel lavoro pubblico che verrà» è stato il titolo del 3° Congresso della Fp (Federazione del Pubblico Impiego) Cisl Taranto Brindisi, celebrato ieri presso l’Antica Masseria Martuccio a Mesagne, presieduto dal Segretario Generale Fp Cisl Puglia, Aldo Gemma. “Il lavoro pubblico, il PNRR e il superamento dei divari territoriali appaiono legati da un unico filo conduttore; abbiamo visto che le risorse, copiose, che giungeranno nel nostro Paese dovranno trovare una pubblica amministrazione in grado di gestirle. Il PNRR deve costituire lo strumento per superare lo storico divario territoriale, vincere le diseguaglianze e realizzare concrete politiche di coesione sociale – ha sottolineato il segretario generale territoriale Massimo Ferri, nella sua relazione introduttiva ai lavori congressuali – L’acceso dibattito sulle risorse del piano, sottratte al Mezzogiorno, in violazione di quanto previsto dalla comunità europea, ha reso necessario che il Governo introducesse il vincolo di destinazione del 40%.  Ma sono tanti i segnali di preoccupazione che fanno temere che le risorse possano prendere altre strade, a partire dai mancati adempimenti di Comuni e Regioni che entro il 31 dicembre dovrebbero effettuare la ricognizione delle necessità strutturali ma non risulta che ne abbiano consapevolezza.». Intervenendo nel corso del dibattito, Mariangela Frulli segretaria territoriale della Cisl Taranto Brindisi, ha definito il pubblico impiego «settore chiave per lo sviluppo del Paese, per la coesione sociale e per la garanzia dei diritti costituzionali ai nostri concittadini. Ma in un contesto mondiale in vorticoso divenire, nel nostro Paese diventa sempre più necessario un cambiamento della pubblica amministrazione. che ruoti attorno alla domanda di innovazione sociale ed economica e diventi fattore generativo di valore nell’accompagnare la transizione digitale ed ecologica. Questo è il tempo della responsabilità e come Cisl consideriamo sbagliato ricorrere allo sciopero generale e radicalizzare il conflitto. Vanno, invece, consolidati i segnali positivi di una ripresa economica e produttiva che necessita di uno sforzo comune perché divenga strutturale».

Per Angelo Marinelli segretario nazionale Fp Cisl, che ha concluso il dibattito, «I lavoratori pubblici vogliono essere protagonisti del processo di cambiamento e di transizione economica e sociale del nostro Paese, con riferimento alla tempestiva ed efficace realizzazione degli interventi progettuali. Necessario, al riguardo, un grande sforzo di sviluppo quantitativo e qualitativo in nuove competenze tecnologiche e digitali». Alla fine dei lavori, il consiglio generale territoriale ha eletto Massimo Ferri Segretario generale Fp Cisl Taranto Brindisi e Giuseppe Lacorte segretario generale aggiunto.

(Visited 187 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com