redazioneAutore: IN EVIDENZA Politica

Francavilla Fontana: redazione PUMS, finanziamento regionale

45 mila euro per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, è questo l’importo ottenuto dal Comune di Francavilla Fontana per la progettazione dello strumento urbanistico che regola le modalità di spostamento in Città. Il finanziamento deriva dalla partecipazione dell’Amministrazione comunale ad uno specifico bando pensato dalla Regione Puglia per incoraggiare tutti i centri pugliesi ad avviare progettualità capaci di incidere sulle criticità che insistono sui territori urbani a causa di una mobilità disfunzionale. «Il finanziamento per la redazione del PUMS si aggiunge a quello per il PEBA già vinto diversi mesi fa – dichiara l’assessore alla mobilità sostenibile Sergio Tatarano (nella foto con il sindaco Antonello Denuzzo) –. Si tratta di un importante riconoscimento all’impegno ed all’attenzione che questa Amministrazione riserva verso due strumenti che ci consentiranno di pianificare il nostro futuro sul tema della mobilità e che ci daranno una marcia in più nella partecipazione ai bandi, che sempre più spesso richiedono e premiano i Comuni che lavorano nella direzione della programmazione moderna. Anche in questo caso, quindi, la Regione rende merito al nostro lavoro con un consistente intervento economico che ci sarà di grande aiuto.». A Francavilla Fontana lo stato dell’arte relativo al PUMS è in uno stadio molto avanzato. La Società Sintagma, che si sta occupando della progettazione, ha inviato al Comune le bozze che, dopo le opportune valutazioni degli organi politici, amministrativi e tecnici, nelle prossime settimane approderanno in Consiglio Comunale.

«L’introduzione del PUMS – dichiara l’Assessore all’Urbanistica Nicola Lonoce (foto) – è una sfida ineludibile per le Città che nella loro strutturazione ricalcano spesso un modello di sviluppo non più sostenibile. Questo strumento urbanistico razionalizza l’esistente ed introduce importanti innovazioni sulle modalità di spostamento che, a fronte di naturali difficoltà di assestamento, alla lunga porteranno un deciso miglioramento nella qualità della vita delle persone». Grazie al finanziamento ottenuto saranno totalmente ripianati i costi derivanti dalla progettazione di Sintagma. I fondi che originariamente erano stati destinati all’iniziativa si potranno reinvestire in altre attività. «I francavillesi hanno ormai una certa familiarità con tre sigle che sino a poco tempo fa erano poco conosciute – conclude l’assessore Lonoce – mi riferisco a PUG, PUMS e PEBA. Questi tre strumenti urbanistici a breve cambieranno profondamente il volto di Francavilla Fontana e daranno alla Città una dimensione smart ed inclusiva, ponendola in una dimensione europea. Abbiamo il dovere di guardare verso l’alto, seguendo gli esempi virtuosi di realtà che hanno un indice di qualità della vita molto più alto rispetto a quello della nostra provincia che attualmente in Italia si colloca all’89esimo posto su 107».

(Visited 4 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com