redazioneAutore: Cronaca IN EVIDENZA

Francavilla: rifiuti di plastica abbandonati e dati alle fiamme

I Carabinieri Forestali della Stazione di Ceglie Messapica sono intervenuti su due aree nelle campagne alla periferia di Francavilla Fontana, rispettivamente in contrada Vizzo Cavallo e Parapalla, per sottoporle a sequestro penale probatorio. Nei due fondi rustici, per una superficie complessiva di circa 170 metri quadri, sono stati accumulati ed abbandonati grandi quantitativi di rifiuti in plastica, residui di attività agricole, quali: teloni antigrandine e tubi per irrigazione, e parzialmente dati alle fiamme. Il sequestro si è reso necessario per “cristallizzare” la situazione, e permettere ai Militari di condurre ulteriori indagini, al fine di individuare i responsabili. Agli stessi verrebbero ascritti i reati di cui agli articoli 256, commi 1 e 2, e 256-bis del “Testo Unico Ambientale” (Decreto legislativo n. 152 del 2006), per abbandono e gestione illecita di rifiuti, anche pericolosi, e relativa combustione. Le pene vanno dall’ ammenda da 2.600 a 26.000 euro fino alla reclusione da 3 a 6 anni. Sono inoltre in fase di accertamento eventuali compromissioni dell’ ambiente (aria e suolo), per effetto delle immissioni di diossine in atmosfera e di residui solidi nel suolo.

Purtroppo il territorio rurale e peri-urbano della “Città degli imperiali” è pesantemente interessato dal fenomeno della gestione illecita dei rifiuti, per il contrasto del quale i Carabinieri Forestali profondono costantemente il massimo impegno. In questi ultimi due episodi, l’ abbandono di materiali come i teli antigrandine, utilizzati soprattutto per proteggere gli impianti “a tendone” di uve da tavola, possono far presupporre anche l’ origine da altre zone dove siano presenti tali colture, e che il ben noto sistema dei “padroncini” di autocarri provveda alla loro raccolta, trasporto e smaltimento nelle campagne francavillesi.

(Visited 12 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com