redazioneAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

Happy Casa Brindisi: l’analisi del match amichevole contro la Virtus

Brindisi gioca il primo incontro amichevole della preseason in occasione del «Memorial Porelli»: nel Pala Dozza (3 settembre) la Virtus Bologna schiaccia i ragazzi di coach Vitucci. Brindisi scende in campo senza Wes Clark, Jeremy Chappell e Mattia Udom, assenze troppo pesanti per competere 40 minuti contro la profondità dei Campioni d’Italia. Pur senza Teodosic, Mannion e Ceron, la Virtus ha una rotazione decisamente più completa di quella brindisina. Brindisi inizia bene chiudendo in vantaggio il primo quarto, ma poi la maggior profondità delle rotazioni di coach Sergio Scariolo si fa sentire, la Virtus aumenta la pressione sin dal secondo quarto, con Pajola in grande condizione la difesa delle v-nere è troppo intensa per Brindisi.

Ne fa le spese Josh Perkins che si fa schiaffeggiare la palla dalle mani due volte prima di accomodarsi in panchina senza rientrare in campo. Positive le prove di Gaspardo e Zanelli che da esperti guidano i compagni alle giuste esecuzioni. Non basta perché la Happy Casa è indietro di condizione rispetto agli avversari, la rotazione accorciata non aiuta. Per la cronaca la partita termina 92-72 ma poco importa visto che la NBB sta appena iniziando a mettere benzina nei serbatoi di una lunghissima stagione. Difficile anche valutare il livello di confidenza della squadra nel sistema di coach Vitucci, considerando che non abbiamo potuto osservare quelli che dovrebbero essere i principali interpreti.

Al «Madison Square Garden» di Piazza Azzarita è stata evidente in primis la differenza di condizione fisico/atletica fra le due squadre; alla Happy Casa rimangono tre partite amichevoli prima dell’esordio ufficiale in occasione del quarto di finale della Supercoppa. L’agenda di coach Vitucci è piena di impegni per queste settimane: recuperare Wes Clark e inserirlo il prima possibile in squadra di fianco a Josh Perkins, anche per dare più ordine alle esecuzioni a metà campo; ripulire la tecnica di Myles Carter che sta già lavorando con Nick Perkins per migliorare la partenza in palleggio. La NBB tornerà in campo domenica contro Pesaro (a Cavallino-Treporti di Jesolo), prima di rientrare a Brindisi per il memorial «Elio Pentassuglia».

Paolo Mucedero

(Visited 382 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com