redazioneAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

Happy Casa Brindisi: le potenzialità del nuovo gruppo biancoazzurro

Con la firma di Ky Bowman si è chiuso, col classico «botto», il mercato della New Basket Brindisi, pronta quindi ad affrontare la preparazione in vista del prossimo campionato di serie A, l’undicesimo consecutivo per la società presieduta da Nando Marino. Il roster è completo e quindi possiamo sviluppare una prima idea di ciò che vedremo in campo, basandoci sulle peculiarità dei giocatori sotto contratto e di quelli che finora sono stati i dettami tattici della gestione di coach Vitucci. Il quintetto può vantare grande intercambiabilità soprattutto tra gli spot di numero 3 e numero 4: Bowman sarà il playmaker titolare affiancato da Marquise Reed (in attesa del rientro di D’Angelo Harrison, impegnato nella lunga riabilitazione dopo il grave infortunio al tendine d’Achille); Etou giocherà in ala piccola, mentre Burnell dividerà il frontcourt con il confermato Nick Perkins. Dalla panchina il contributo più importante in termini di minutaggio lo darà Bruno Mascolo al quale sono affiancati Jordan Bayehe, Dikembe Dixson, Andrea Mezzanotte e Joonas Riismaa.

Il quintetto è atletico e con molti punti nelle mani: Bowman e Perkins possono rivelarsi una eccellente abbinata play/pivot, Burnell (foto MDV) sarà la spina dorsale della difesa e fornirà quel supporto a Perkins che nella passata stagione è mancato; offensivamente sarà impegnato nel piazzare i blocchi e rollare forte al ferro, come Perkins rappresenterà una minaccia in post up per attaccare uno contro uno; oppure fornendo un assist all’uomo libero quando raddoppiato (2,5 assist l’anno scorso e 3,5 l’anno nel 2021). Reed è una guardia in rampa di lancio sul mercato europeo, dopo buone stagioni in prima lega francese: più propenso ad attaccare in palleggio, ha comunque mediato oltre il 40% con quasi 2 tentativi da 3 punti a partita. Reed uscirà dai blocchi verticali e taglierà a ricciolo per attaccare il centro area in penetrazione o in palleggio arresto e tiro. Nella completa e onesta analisi fornita da BackdoorPodcast.com viene definito come guardia pura ed attaccante d’élite, con buone capacità di giocare il pick ’n’ roll.

In ala piccola ci sarà Etou (foto MDV), classe ’94 è anche lui un giocatore chiamato al salto di qualità per ambire a palcoscenici importanti, troverà a Brindisi minuti e spazio per far valere le proprie qualità ed avrà la possibilità di migliorare sotto la guida di coach Vitucci. Il congolese ha giocato oltre 27 minuti di media nell’ultima stagione in Israele, come una delle prime bocche da fuoco dell’Hapoel Sheva ad oltre 13 punti di media. Buone percentuali al tiro da tre ed ai liberi indicano che si tratti di un giocatore tutt’altro che monodimensionale, la sua capacità di giocare intorno al ferro non è l’unica risorsa a sua disposizione, inoltre è un difensore sopra la media, insieme a Burnell e Perkins, sarà chiamato a pattugliare l’area pitturata ed assicurare il maggior numero di rimbalzi a favore della NBB.

Bruno Mascolo (nella foto di MDV con Jonas Riismaa) occuperà la cabina di regia del secondo quintetto: il ventiseienne campano ha brillato in questa dimensione per la Tortona di coach Ramondino, 18 minuti di impiego medio a 6,3 punti e 2,45 assist. Per coach Vitucci dovrà fornire una sferzata di energia difensiva e gestire bene i tempi dell’attacco scegliendo con malizia quando cavalcare i compagni e quando optare invece per una soluzione personale dal suo vasto bagaglio tecnico.

Jordan Bayehe (foto sopra – MDV) rileverà Perkins, fornendo un’ottima protezione del ferro ed, in generale, una fase difensiva di buon livello per la serie A; in attacco dovrà crescere lungo l’arco della stagione, ma la sua capacità di giocare il pick’n’roll è già ad oggi in linea con la massima serie. Il secondo quintetto potrà contare sulla fase offensiva del venticinquenne da Freeport, Illinois, Dikembe Dixson.

Lo scorso anno, tra Svizzera e Lussemburgo, ha realizzato mediamente oltre 19 punti in 31 minuti con il 45% dal campo ed il 40% da tre punti giocando da ala piccola. Andrea Mezzanotte giocherà in ala grande e, come per Udom che ha fatto la tratta inversa da Brindisi a Tento, sarà coinvolto nel pick’n’pop fornendo un’alternativa al pick’n’roll Mascolo/Bayehe. Joonas Riisma giocherà lontano dalla palla, invitato al tiro dalle intuizioni di Mascolo. Il giovane talento estone rappresenta la scommessa di questa stagione, il suo rendimento in A2 è stato di ottimo livello, ma le sue abilità sono da testare al livello superiore. Questo è il roster della Happy Casa Brindisi 2022/2023, nel pieno rispetto degli obiettivi societari, questo allestimento può tranquillamente ambire alla salvezza, ma guarda nettamente avanti e punta ai playoff oltre che ad una stagione continentale meno avara di soddisfazioni rispetto allo scorso anno. Il 25 agosto inizierà il ritiro a Campobasso, prime amichevoli il 3 e 4 settembre contro Napoli e Scafati; dal 9 settembre si terrà l’undicesimo Memorial «Elio Pentassuglia» con Napoli e Mornar Bar.

Servizio a cura di Paolo Mucedero

(Visited 688 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com