redazioneAutore: IN EVIDENZA Scuola

I ragazzi dell’IISS «Ferdinando» in ricordo di Renata Fonte

Una giornata ricca di racconti e di emozioni quella vissuta venerdì 22 aprile 2022 dagli studenti e studentesse delle classi 2AMM e 2BMM del Tecnico Tecnologico dell’IISS “Epifanio Ferdinando” nella cornice del Parco Regionale di Porto Selvaggio (LE) nell’ambito del progetto “Immaginare la Bellezza”. La scelta della data non è stata casuale! Per visitare questo luogo incantevole dal punto di vista naturalistico e paesaggistico è stata scelta la Giornata della Terra che cade proprio il 22 Aprile. Gli studenti accompagnati dalla Prof.ssa Eleonora Scarlino e dal Prof. Antonio Della Corte, hanno potuto ascoltare la testimonianza di Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte, che ha ripercorso i momenti più salienti della vicenda di sua madre, assessore del Comune di Nardò, vittima della mafia il 31 marzo 1984, con 3 colpi di pistola, proprio per aver tutelato dalla speculazione edilizia la località di Porto Selvaggio.

Il nome di Renata continua ad essere un simbolo della lotta in nome della legalità e per la salvaguardia del pianeta Terra. Particolarmente toccante è stato il momento in cui i ragazzi giunti sul Belvedere si sono avvicinati alla panchina rossa in memoria di Renata Fonte. Sulla panchina rossa sono scritte le sue ultime parole pronunciate poco prima di morire: “Qualcuno ha fatto tacere la mia voce…ma c’è ancora in sottofondo un motivo di poche note che è il tema musicale di tutto quello che ho dentro”. L’esperienza, inserita nell’ambito del progetto “Immaginare la Bellezza” è stata possibile grazie alla collaborazione tra il nostro istituto e ARCI BRINDISI e all’associazione LIBERA CONTRO LE MAFIE. Il progetto ha visto gli studenti del Tecnologico protagonisti di uscite didattiche e incontri incentrati sul tema della legalità durante tutto l’arco dell’anno scolastico.

(Visited 89 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com