redazioneAutore: IN EVIDENZA Politica

IDEA per Brindisi «estranea ad una mozione di sfiducia per il sindaco»

«I Consiglieri di Maggioranza vadano da un notaio a firmare la sfiducia al Sindaco, altrimenti si  dimettano». Una dichiarazione senza mezzi termini in apertura della nota che la segreteria cittadina di Idea per Brindisi (rappresentata in Consiglio comunale da Luciano Loiacono) ha inviato stamane agli organi di informazione relativamente alle ipotesi di sfiducia circolate in vari ambienti e in particolare in quelli della maggioranza che regge le sorti dell’esecutivo guidato da Riccardo Rossi: «La segreteria cittadina e il capogruppo consiliare di  Idea per Brindisi ribadiscono a loro completa estraneità a qualsiasi iniziativa  politica mirata alla presentazione di  una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco Riccardo Rossi. Dichiarano inoltre che nessuna iniziativa è stata concordata tra le forze politiche del Centrodestra e che qualsiasi eventuale azione svolta da  partiti o movimenti deve intendersi come iniziativa personale e non di schieramento. La nostra posizione nasce dalla consapevolezza che non riteniamo di diventare strumento o grimaldello per qualche consigliere comunale  di maggioranza che vuole utilizzare le forze politiche di opposizione per alzare il proprio prezzo verso il Sindaco o peggio ancora per avere una propria visibilità. I problemi della città sono tanti, la disoccupazione è galoppante, gli investimenti sono bloccati , l’incapacità amministrativa è sotto gli occhi di tutti i cittadini, qualcuno vuole continuare a giocare con le istituzioni, vuole continuare a fare giochi di palazzo che servono più a livello personale che al bene della città. Se esistono, noi chiediamo agli ipotetici consiglieri di maggioranza, che vogliono essere protagonisti della caduta del Sindaco Rossi, che si rechino presso un notaio depositando una mozione di sfiducia, la firmino  per primi  e Idea per Brindisi non farà mancare la propria. Ma se qualcuno vuole giocare, prendendo in giro la città, diventando strumento di taluni o peggio cercando di strumentalizzare l’opposizione, farebbe bene a dimettersi – conclude la nota di Idea per Brindisi – perché la città ha bisogno di responsabilità, di serietà, capacità ed esperienza e non di improvvisazione, superficialità e di continue ricerche di prebende personali».

(Visited 28 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com