redazioneAutore: IN EVIDENZA Mixer Sport

Il primo oro azzurro è del mesagnese Vito Dell’Aquila

Batte 16-12 il tunisino Mohamed Jendoubi nella finale olimpica del taekwondo (58 kg) e regala all’Italia il primo oro di Tokyo 2020: impresa del mesagnese Vito Dell’Aquila, 20 anni. Lacrime di gioia dopo il sofferto successo. Grande soddisfazione nella sua Mesagne che lo aspetta per festeggiare come già avvenne per il concittadino Carlo Molfetta, oro a Londra nel 2012 (categoria 80 kg.)

Il commento dell’on. Valentina Palmisano (M5S) – «La medaglia d’oro di Vito Dell’Aquila rappresenta un motivo d’orgoglio per l’intera regione. La sua abnegazione, ma anche il suo spirito di sacrificio incarnano i valori di una terra, quella della provincia di Brindisi, che ha quanto mai bisogno di esempi positivi così importanti per avviare processi di rilancio in campo sociale ed economico. Ed il contributo che può venire dallo sport e dalle imprese dei nostri atleti è quanto mai fondamentale in questa fase». L’on. Valentina Palmisano (Movimento Cinque Stelle) celebra, così, il risultato storico di Vito Dell’Aquila (20 anni di Mesagne), prima medaglia d’oro dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo, ottenuta nel Taekwondo. «Un risultato sportivo a coronamento di lunghi mesi di attesa, sofferenza, ma anche passione, allenamento e determinazione per il giovanissimo atleta. A Vito dell’Aquila, al suo staff, ed all’intera comunità di Mesagne – conclude la parlamentare brindisina- va il ‘Grazie’ dell’intero territorio per le emozioni appena vissute».

(Visited 26 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com