redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Inps: prestazioni emergenziali Covid e altre attività istituzionali

Il Direttore regionale INPS, Giulio Blandamura, e il Presidente del Comitato regionale INPS per la Puglia, Giuseppe Deleonardis, hanno fatto chiarezza, in un’apposita seduta di Comitato, sullo stato delle prestazioni Covid e attività istituzionali dell’INPS. Pur in uno stato emergenziale, dettato dalla pandemia, che ha inciso sulle modalità organizzative del lavoro e sull’aumento delle domande e delle nuove prestazioni, l’INPS, attraverso quanti hanno svolto con abnegazione il loro lavoro, ha garantito prestazioni previdenziali e assistenziali che, riferite in particolare alle CIG, CIGD e FIS, hanno interessato 221 mila lavoratori per 816 mila pagamenti diretti, puntualizzando che già solo per gli Ammortizzatori sociali si è superato il raddoppio delle domande pervenute, pari a + 122,4%, confrontando l’arco temporale gennaio-luglio 2019/gennaio-luglio 2020. Il Comitato regionale ha esaminato nel dettaglio le varie prestazioni e come la pandemia abbia influito sulla definizione delle pratiche, prendendo atto che, pur riscontrando alcune difficoltà in prestazioni che richiedevano la modalità in presenza, sospese a causa Covid (invalidità civile e prestazioni legate a requisiti socio-sanitari), altre prestazioni, in modalità lavoro agile, hanno garantito la definizione delle richieste in tempi certi, unitamente all’aumento della produzione e della produttività e alla riduzione degli indici di giacenza. In questo quadro, pur rimarcando che alcune difficoltà nelle procedure, come per la Cassa integrazione in deroga, hanno creato qualche ritardo, con l’impegno a intervenire nelle Aree che hanno registrato queste criticità, attraverso anche il potenziamento dei rapporti tra gli Intermediari, le Sedi e le Agenzie, Il Comitato regionale ribadisce la funzione insostituibile nel ruolo pubblico, svolto da Istituti quale l’INPS, in materia di protezione sociale, a sostegno delle politiche previdenziali e assistenziali, come quello assolto nell’attuale fase di emergenza sanitaria.

(Visited 44 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com