redazioneAutore: Attualità

Internalizzazione: Sanitaservice, confronto tra ASL e forze sindacali

Martedì 7 luglio, davanti alla Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria di Brindisi, il fronte sindacale si è dimostrato compatto. Le Segreterie Territoriali di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e UGL, hanno perorato la causa dei dipendenti del servizio di pulizia e sanificazione della Sanitaservice ASL Brindisi s.r.l., società partecipata dell’Azienda Sanitaria Locale di Brindisi. Il servizio è interessato da una sentenza del Consiglio di Stato, possibile causa di esternalizzazione, di rinnovato precariato, instabilità lavorativa e perdita di diritti acquisiti, per circa trecento famiglie. Le organizzazioni sindacali, ascoltate dal Direttore Generale, dr. Giuseppe Pasqualone, arrivate al culmine di un percorso durato due anni, hanno ribadito l’impossibilità di resa. Inoltre, le nuove linee guida regionali per l’organizzazione e la gestione delle società in house, potrebbero determinare l’internalizzazione del medesimo servizio in province limitrofe, con esito contraddittorio per l’ASL Brindisi. A conclusione, l’impegno da parte del direttore generale di farsi portavoce verso il Presidente delle Regione, dr. Michele Emiliano, per un incontro da stabilire nei prossimi giorni, onde evitare lo sciopero del servizio.

(Visited 61 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com