redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

La «Giornata del sacrificio del Lavoro Italiano nel mondo»

Istituita dal Presidente della Repubblica nel 2001, l’8 agosto di ogni anno si celebra la “Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo”, per onorare la memoria di tutti i connazionali caduti sul lavoro in Patria e all’estero. Infatti, l’8 agosto 1956 uno scoppio nella miniera di carbone del “Bois du Cazier” a Marcinelle, sobborgo operaio di Charleroi in Belgio, procurò la morte a 262 minatori, 136 dei quali provenienti dalle nostre regioni, in gran parte da Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia – Romagna, Friuli, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino e Veneto. Per questo, la miniera di Marcinelle è diventata un simbolo e un santuario della memoria per tutti gli emigranti italiani che hanno perso la vita sul lavoro, spesso un lavoro duro, faticoso e pericoloso. Come sottolinea la Prefettura di Brindisi, «Il ricordo delle vittime continua ancora oggi ad essere un monito forte per le tutte le Istituzioni – sia nazionali, sia europee che internazionali – a mantenere alta l’attenzione sulla sicurezza dei luoghi di lavoro. L’8 agosto prossimo, la ricorrenza del 65° anniversario della tragedia di Marcinelle, sarà l’occasione per ricordare ed onorare i tanti lavoratori italiani all’estero ed il contributo economico, sociale e culturale delle loro opere».

(Visited 7 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com