redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Caso DEMA: le indicazioni della videoconferenza con due ministeri

E’ cominciata intorno alle 19.15, con notevole ritardo al previsto, la videonferenza sulla complessa situazione DEMA, all’indomani – per gli aspetti locali – del presidio dei lavoratori in piazza Santa Teresa e del confronto con Leo Caroli della task force regionale. Alla riunione on line partecipano i ministeri dello sviluppo economico e del lavoro (rappresentati da Francesca Puglisi e Alessandra Todde, entrambi sottosegretari), l’azienda con l’AD Vaghi, lo stesso Caroli, le strutture nazionali di Fim-Fiom-Uilm e tutte le segreterie sindacali territoriali di Napoli e Brindisi. Per tutti l’auspicio del risultanze confortanti sul piano occupazionale e produttivo.

AGGIORNAMENTO ORE 19.50 – Dopo le prime fasi del confronto, emergono indicazioni poco rassicuranti: l’auspicato emendamento che doveva consentire la rateizzazione del debito nei confronti dell’INPS in un periodo di dieci anni è stato stralciato dal testo definitivo. L’INPS conferma l’impossibilità di accettare una rateizzazione in cinque anni con rate crescenti. In assenza nella giornata odierna di atti concreti, l’azienda non ha presentato il piano industriale sostenendo che necessariamente dovrà essere rivisto e potrebbe non garantire più l’esistenza di tutti i siti produttivi e la conseguente perdita di posti di lavoro.

AGGIORNAMENTO ORE 20.15 – Le organizzazioni sindacali pressano l’azienda affinché venga presentato il piano industriale, tenendo in considerazione tutti i siti produttivi e salvaguardando i livelli occupazionali. Inoltre si richiama il governo ad un assunzione di responsabilità con interventi straordinari così come straordinario è il momento che si sta vivendo.

AGGIORNAMENTO ORE 20.40 – Il Presidente della task force della Regione Puglia Leo Caroli (foto) ribadisce che è necessario mettere in sicurezza tutti i lavoratori di Campania e Puglia (DEMA-DAR-DCM) e invita l’azienda a farlo subito, costruendo un piano industriale che lasci tutti i lavoratori nel perimetro aziendale. La Regione Puglia è pronta a fare la sua parte cofinanziando anche investimenti sul territorio, ben conscia che il percorso è difficile e lungo con utilizzo diffuso di ammortizzatori sociali.

INTERVENTO DEL CONSIGLIERE REGIONALE MAURO VIZZINO: «SULLA VICENDA-DEMA IL GOVERNO RISPETTI GLI IMPEGNI ASSUNTI IN PIU’ OCCASIONI» (ore 19.30) – «Le vicende parlamentari delle ultime ore tengono con il fiato sospeso centinaia di lavoratori degli stabilimenti aeronautici della Dema in Puglia ed in Campania. La mancata approvazione dell’emendamento attraverso il quale si consentiva all’Inps di superare gli ostacoli frapposti per concedere una dilazione per la riscossione di crediti previdenziali dello stesso gruppo, di fatto ha messo i vertici aziendali nella condizione di annunciare la impossibilità di rispettare alcuna previsione contenuta nella bozza di Piano industriale. Il che significa, in sostanza, la quasi certa perdita di moltissimi posti di lavoro. Un motivo in più per richiamare il Governo nazionale alle proprie responsabilità nei confronti di due aree del paese così dilaniate dalla disoccupazione. Occorre un provvedimento urgente, chiaramente non più inseribile nel decreto-agosto, per fronteggiare la situazione prima che succeda l’irreparabile. Ecco perché è necessario che PD e Movimento 5 Stelle, attraverso i propri rappresentanti pugliesi e campani, facciano pressioni in questa direzione».

AGGIORNAMENTO ORE 21.00 – Il sottosegretario dott.ssa Alessandra Todde (foto) propone all’azienda di proseguire nella giornata di domani con un incontro tecnico, in sede ministeriale, esplorando percorsi alternativi facendo anche tesoro degli aiuti che potrebbero offrire la Regione Puglia e la Regione Campania prima di procedere con soluzioni traumatiche. L’azienda, nella persona dell’AD, offre la propria disponibilità ad esplorare subito percorsi alternativi fermo restando la situazione di estrema difficoltà in cui versa l’azienda.

LA VIDEO CONFERENZA TERMINA ALLE ORE 21.10 CON L’IMPEGNO DI CONVOCARE UN NUOVO INCONTRO

(Visited 787 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com