redazioneAutore: Cronaca IN EVIDENZA

Mesagne: micromobilità elettrica, raccomandazioni del com.te Nigro

Sempre piu attuale è il tema della sicurezza stradale con riferimento ai monopattini elettrici, veicoli paragonati dalle norme sulla circolazione ai velocipedi, quindi soggetti al rispetto di tutte le norme del codice della strada. Si tratta di una tematica oggetto di una riflessione del dottor Teodoro Nigro, comandante della Polizia Locale di Mesagne. «Non mancano sinistri stradali, anche nella provincia di Brindisi sia nella pubblica via che nella viabilità di noti villaggi turistici, con feriti che vedono coinvolti proprio I veicoli cd della micromobilità elettrica. Appare opportuno, quindi, intervenire al fine di ricordare ai tanti acquirenti, reali e potenziali, le principali regole di condotta da adottare allorquando si guida principalmente un monopattino dalle caratteristiche elettriche le cui vendite interessano centinaia e centinaia di migliaia di persone. Le due caratteristiche previste per tale veicolo come stabilito dal ministero degli interni sono due: avere una potenza nominale continua non superiore a 0.50 kw ed essere privi di posto a sedere in quanto obbligatoriamente destinati alla guida in piedi. Ciò posto – afferma il dottor Nigro – gli stessi possono essere guidati se sono stati compiuti i 14 anni ad una velocità non superiore ai 25 km.h sulla normale carreggiata e 6 km.h se in zone pedonali. Si deve circolare in fila indiana o se affiancati non piu di due. Nulla può essere trasportato. Si deve avere libero l’uso delle braccia e delle mani e se bisogna effettuare un attraversamento pedonale va condotto a piedi.

Il comandante della Polizia Locale di Mesagne dottor Teodoro Nigro

I monopattini hanno la precedenza dei veicoli tradizionali a motore scoppio. I cambi di direzione vanno sempre segnalati con le braccia. Mai possono impegnare i marciapiedi di esclusiva fruibilità dei pedoni. I conducenti minorenni hanno l’obbligo di indossare il casco protettivo. Mai il conducente può guidare in uno stato di alterazione psico-fisica dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche o stupefacenti. Essendo parificato ad un veicolo, le sanzioni previste – siano esse principali o accessorie – vanno da un minimo di euro 35.00 ad un massimo di euro 266.00, ovvero sequestro e confisca nei casi piu gravi. I conducenti devono indossare nella guida mezz’ora dopo il tramonto giubbotto o bretelle rifrangenti ad alta visibilita. Nel caso di guida di minori, la responsabilità è del genitore secondo le regole generali attualmente vigenti. Infine, consiglio di acquistare un prodotto assicurativo specifico messo a punto da numerose compagnie per gli eventuali danni ed infortuni che possono eventualmente occorrere durante la guida. Concludendo alta è la raccomandazione per una guida ancor più prudente in quanto alla semplicità e piacevolezza di guida del veicolo elettrico non corrisponde una diminuzione dei rischi che, ricordiamolo, fanno parte della circolazione stradale di cui il monopattino elettrico oramai è e sarà sempre più protagonista indiscusso».

(Visited 21 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com