redazioneAutore: Cronaca IN EVIDENZA

Norme anti Covid, il bilancio dei controlli della Polizia nelle feste

La Polizia di Stato continua, incessantemente, la propria attività per la verifica delle norme in vigore sul contenimento dell’emergenza epidemiologica, con peculiare attenzione al divieto di assembramento e al divieto di spostamento se non per comprovate esigenze. Nei giorni di Pasqua e Lunedì dell’Angelo,  nel capoluogo è stato predisposto un ingente numero di equipaggi della Polizia di Stato che hanno proceduto al controllo di 468 persone e 4 esercizi commerciali. In seguito a tali controlli sono state rilevate 21 sanzioni per non aver ottemperato alle disposizioni di legge. La Sezione Volanti della Questura, il giorno di Pasquetta, ha proceduto a due arresti in flagranza di reato, il primo, nella mattinata, per rapina, l’altro, in tarda serata, per evasione. In particolare alle ore 11.00 circa, alla Sala Operativa della Questura, una donna, in via Santa Maria del Casale,  segnalava di essere stata strattonata e colpita con un pugno dal  fratello, il quale si era poi impossessato della propria borsa dandosi alla fuga. Un equipaggio della Sezione Volanti, in servizio di controllo del territorio proprio al rione Casale, in pochissimi istanti giungeva sul posto e notava il rapinatore in fuga, con la borsa stretta al petto. Gli operatori prontamente lo raggiungevano e cercavano di bloccarlo. Ne nasceva una breve colluttazione ove i due agenti intervenuti rimanevano leggermente feriti, ma riuscivano a bloccarlo e ad ammanettarlo. In sede di denuncia, la donna riferiva di un passato di soprusi e continue richieste di denaro da parte del fratello, ai suoi danni e dell’anziana madre, culminate con l’evento della rapina. Pertanto, con l’avallo dell’Autorità Giudiziaria, il soggetto, identificato per G.L. di anni 31, veniva tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale. Nella tarda serata, altra pattuglia della Sezione Volanti, in piazza Cairoli,  procedeva al controllo di una persona che camminava da sola. Il soggetto veniva identificato per S.G di anni 26, il quale risultava essere sottoposto agli arresti domiciliari. Veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura e dopo le formalità di rito, d’intesa con il P.M. di turno veniva arrestato e posto nuovamente agli arresti domiciliari.

(Visited 23 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com