redazioneAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

Numeri e scenari tecnico-tattici della sfida con la Leonessa Brescia

Il calendario poteva rallentare lo straordinario ritmo che ha portato la squadra di coach Vitucci ad essere la seconda forza di questo campionato, ma il doppio esame esterno di Bologna e Sassari è stato superato a pieni voti! Archiviata la brutta sconfitta contro Burgos (viziata da una condizione di viaggio quasi impossibile per i pugliesi), Brindisi ritrova Derek Willis, pur a corto di allenamento, e si appresta ad ospitare la Leonessa di coach Esposito. El Diablo è stato al centro di qualche rumor per un’eventuale sostituzione, considerando le mille difficoltà vissute dalla Germani in questo inizio di stagione. La Leonessa ha messo insieme un misero record di 2 vittorie e 6 sconfitte in Lega A. Ma cosa possiamo aspettarci da questa Germani? Una squadra con un reparto esterni molto fisico ed atletico, che gioca spesso in situazione di «small-ball» con Sacchetti e Moss a scalare nel ruolo di numero quattro. Tra gli esterni, il miglior giocatore dell’edizione 18/19 di Serie A; Drew Crawford non ha ancora espresso il massimo potenziale a sua disposizione, come del resto tutta la Germani. Un altro accoppiamento fondamentale sarà quello tra Kenny Chery e Darius Thompson: il playmaker brindisino ha un chiaro vantaggio di taglia fisica nei confronti del pari ruolo, mentre in posizione di guardia la sfida sarà tra Harrison e Kalinoski, tra i migliori tiratori della squadra lombarda, 46% al tiro da tre punti su una media di tre bombe a partita.

Il play dell’Happy Casa Brindis
i Darius Thompson

Sul piano statistico Brindisi ha un marcato vantaggio rispetto agli avversari, non tanto in termini di mere percentuali realizzative, quanto nel volume di gioco sviluppato dalle due squadre. Brindisi è in netto vantaggio a rimbalzo, come spesso è capitato in queste prime otto partite, un vantaggio di oltre i cinque rimbalzi in attacco e sul totale (Brescia: 36 rimbalzi; Brindisi: 41). Brescia soffre in attacco, finora in Serie A ha mediato 101 punti su 100 possessi, mentre Brindisi è abbondantemente oltre quota 119, con solo Milano a fare meglio in questo campionato; mentre in difesa Brindisi concede appena 104 punti su 100 possessi (quarto miglior dato in Serie A), Brescia rappresenta in pieno la media del campionato: 109,6 punti su 100 possessi. Brindisi controlla meglio il gioco avversario, in media 8 rubate a partita, contro le 6,5 della Leonessa (Brindisi quinta in regular season, Brescia undicesima). Brindisi quindi farà valere la propria fisicità e la capacità di controllare i possessi giocati da entrambe le squadre, con il rientro di Willis (il suo impiego verrà valutato a pochi minuti dal match) Brindisi aumenta le possibilità di stritolare l’attacco bresciano grazie alle capacità da rimbalzista dell’ex Kentucky, mentre Bell e Gaspardo si occuperanno di Drew Crawford. Il nipote del più famoso arbitro NBA non ha brillato in questo inizio di stagione, ma è un giocatore con il ventello sempre in canna capace di tirare sia da fuori che all’interno dell’area ma, soprattutto, con una doppia dimensione attacco/difesa che coach Esposito potrebbe utilizzare per contenere Harrison. A proposito di accoppiamenti, proviamo ad anticipare le intenzioni di due tra i migliori coach del campionato. Come detto è probabile che Thompson si occuperà di Chery e Vitali, Harrison prenderà in consegna Kalinoski; Bell se la dovrà vedere con Crawford, Moss e Sacchetti; Willis contro Kline e Burns; Perkins contro Ristic. Coach Vitucci dovrà decidere poi come utilizzare Raphael Gaspardo, immaginiamo di vederlo schierato più da esterno che da lungo, per sfruttare la maggiore fisicità contro gli esterni della Leonessa, Udom e Krubally sono una garanzia uscendo dalla panchina e potrebbero costituire il valore aggiunto della second-unit della NBB nei confronti della panchina lombarda.

Paolo Mucedero – Analista tecnico Agenda Brindisi e Terzo Tempo (Nella foto di copertina i due coach Frank Vitucci e Vincenzo Esposito)

LBA – Le altre partite in programma (rinviate Trieste-Treviso e Cremona-Sassari): Cantù-Roma, Varese-Trento, Pesaro-Reggio Emilia ed i due big match Milano-Venezia e Fortitudo-Virtus, primo discusso derby stagionale … a parte le gare di Supercoppa.

(Visited 155 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com