redazioneAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

Playoff LBA: Brindisi-Trieste 85-64. Si torna subito in campo per gara2

L’Happy Casa Brindisi inizia la serie playoff con i favori del pronostico, per la prima volta nella propria storia; non fosse altro per la seconda testa di serie conquistata aritmeticamente contro Varese nell’ultimo atto della stagione regolare; ma anche per i tre confronti già giocati questa stagione contro l’Allianz di coach Dalmasson. Un secco 3 – 0 favorisce i pugliesi nei confronti degli ospiti che hanno chiuso la stagione regolare a cavallo di una striscia vincente lunga 3 incontri. Coach Vitucci tiene in tribuna Ousman Krubally e schiera in quintetto Thompson, Bostic, Gaspardo, Willis e Perkins; coach Dalmasson risponde con Doyle, Alviti, Henry, Da Ros e Delia. I primi minuti sono tutti degli ospiti, La Happy Casa è contratta in attacco e poco aggressiva in difesa, ci vogliono 3 minuti perché Bostic trovi il primo bersaglio dei padroni di casa che iniziano sotto 0-6. Da quel momento Brindisi ribalta l’inerzia del match fino al -1 e, dopo un ulteriore parziale favorevole (5-0 con una super schiacciata di Darius Thompson), costringe coach Dalmasson al primo timeout. Al rientro in campo coach Vitucci schiera il primo quintetto piccolo con Willis e Udom poi, nel secondo quarto, concede il primo riposo anche all’ex Kentucky. La coppia Udom-Perkins funziona bene e Brindisi riesce a fare il salto di qualità difensivo che le permette di vivere di transizione offensiva, allungando i parziali negativi degli ospiti e scavando un solco sempre più profondo. Il primo tempo si chiude sul +15 per i padroni di casa, Trieste tenta di reagire all’inizio di secondo tempo, ma Brindisi mantiene il controllo del match grazie anche ad un D’Angelo Harrison sempre più vicino alla sua miglior forma; mentre Willis sono già mesi che fa tutto quello che si può fare su un campo da basket, con una efficienza che pochi giocatori possono vantare.

Quattro uomini in doppia cifra per coach Vitucci: Harrison 16 punti, Bostic 14, Willis 13 (9 rimbalzi) e Nick Perkins in doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi; a proposito di rimbalzi sono 44 quelli raccolti da Brindisi contro i 28 degli ospiti che non sono riusciti a limitare il netto vantaggio che Brindisi ha trovato aggredendo i tabelloni (18 a 8 tra le due squadre). Il 104 a 45 di valutazione di squadra la dice lunga sulla differenza che si è palesata sul campo in questo primo episodio della serie; Brindisi ha nettamente dominato e, come le altre teste di serie, ha tenuto il fattore campo. Come da pronostico, infatti, Milano ha schiantato l’Aquila Trento, la Virtus ha regolato Treviso e la Reyer ha strappato la vittoria nella sempre accesa rivalità con la Dinamo Sassari (per gara 2 dovrebbe rientrare coach Pozzecco, dopo l’allontanamento di 10 giorni disposto dalla società). Questa sera Trieste cercherà di strappare almeno una vittoria al Pentassuglia per giocarsi tutte le proprie chances lunedì 17 in gara 3 (e nell’eventuale gara 4) sul parquet amico; Brindisi invece ha la consapevolezza di avere forse qualcosa in più rispetto agli avversari, ma non può pensare di alzare il piede dall’acceleratore perdendo quel minimo di condizione partita che i giocatori hanno faticosamente raggiunto; deve chiudere la serie prima possibile e godersi la prima semifinale playoff della propria storia.

Servizio di Paolo Mucedero – Foto di Vincenzo Tasco

HAPPY CASA BRINDISI-ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: 85-64 (21-18, 43-28, 69-57, 85-64) – BRINDISI: Bostic 14 (2/4, 3/3, 1 r.), Zanelli 7 (1/1, 1/2, 4 r.), Harrison 16 (2/5, 3/8, 1 r.) Visconti 1, Thompson 9 (3/3, 0/2, 4 r.), Guido ne, Udom 3 (0/4, 1/1, 7 r.), Bell 6 (0/3, 2/5, 3 r.), Perkins 10 (4/10, 0/1, 10 r.), Willis 13 (5/7, 0/1, 9 r.), Cattapan ne. All.: Vitucci – TRIESTE: Coronica ne, Upson 11 (2/3, 4 r.), Fernandez 3 (0/4, 1/3), Arnaldo ne, Laquintana 2 (1/2, 0/3, 1 r.), Delia 9 (4/7, 1 r.), Henry 8 (4/4, 0/4, 4 r.), Cavaliero 4 (1/1, 0/1), Da Ros 2 (1/3, 5 r.), Grazulis 9 (2/4, 1/2, 5 r.), Doyle 12 (3/6, 0/2, 1 r.), Alviti 4 (0/3, 1/3, 6 r.). All.: Dalmasson – ARBITRI: Carmelo Lo Guzzo, Denis Quarta e Christian Borgo – NOTE – Tiri liberi: Brindisi 15/19, Trieste 13/17. Perc. tiro: Brindisi 30/68 (10/26 da tre, ro 18, rd 26), Trieste 23/56 (5/19 da tre, ro 8, rd 20).

Gara 2 venerdì 14 maggio alle ore 20:45 nel PalaPentassuglia: diretta Eurosport Player e diretta speciale di Antenna Sud 85 a partire dalle ore 20.30.

(Visited 59 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com