redazioneAutore: IN EVIDENZA Mixer Sport

Playout B1: il C.T. Brindisi pareggia a Lanciano ma centra la permanenza

Un risultato equilibrato nel finale può sancire un traguardo felice. Pareggio esterno con salvezza per i ragazzi del Circolo Tennis Brindisi che ieri (domenica 3 luglio), nella gara di ritorno playout del Campionato Nazionale a Squadre di Serie B1 Maschile, hanno siglato il 3 a 3 contro i padroni di casa del Circolo Tennis Lanciano. Sei gli incontri disputati (4 singolari e 2 doppi) e un pareggio che,  sommato alla vittoria per 4 a 2 nella gara di andata, vale la salvezza per i biancazzurri che hanno chiuso per 7 a 5 la fase playout, conquistando la permanenza nella categoria. Nei singolari: Filippo Tonnicchi (Brindisi, classifica 2.5), ritiratosi per infortunio, è stato sconfitto da Daniele Cirelli (Lanciano, classifica 2.5) 6-2/3-2; Andrea Massari (Brindisi, classifica 2.6) ha battuto Andrea Rossi Principe (Lanciano, classifica 2.5) 6-1/6-2; Maciej Rajski (Brindisi, classifica 2.3) ha battuto Davide Guerra (Lanciano, classifica 2.4) 7-6/6-3; Matteo Giangrande (Brindisi, classifica 2.6) è stato sconfitto da Yuri Di Biase (Lanciano, classifica 2.7) 6-2/7-5. Nei doppi: Rajski/Giangrande (Brindisi, classifica 2.3 e 2.6) hanno battuto Seccia/Rossi Principe (Lanciano, classifica 2.7 e 2.5) 6-2/1-6/10-6; Massari/Tarlo (Brindisi, classifica 2.6 e 2.8), ritiratisi per risultato già acquisito, sono stati sconfitti da Guerra/Di Nocera (Lanciano, classifica 2.4 e 2.2) sul punteggio di 7-6. «Abbiamo centrato quello che era il nostro obiettivo e siamo felici, ma non è stato facile – ha affermato nel post gara Alberto Ciampa, vicecapitano del C.T. Brindisi -. Sul punteggio di 2 a 2 al termine dei quattro singolari disputati, puntavamo molto sul doppio di Rajski e Giangrande nel corso del quale abbiamo incontrato qualche difficoltà. Siamo riusciti a spuntarla al super tie-break, chiudendo positivamente la fase playout, ma abbiamo sofferto. È andata, complimenti a tutti i ragazzi che hanno dimostrato carattere e attaccamento alla maglia. Adesso, festeggiamo la permanenza in serie B1 e pensiamo al prossimo anno». «È stato un campionato difficile sin dalla prima giornata, una lotta per la salvezza fino all’ultima palla – ha commentato nel post gara Vito Tarlo, capitano del C.T. Brindisi -. Nonostante le difficoltà siamo riusciti a chiudere in sesta posizione la fase a gironi per poter disputare i playout ed avere una chance rispetto alla permanenza nella categoria. In molte occasioni avremmo potuto fare di più, ma va bene così. È un traguardo che alla fine ci meritiamo, sono felice per tutti i ragazzi. Ci godiamo il momento e ci mettiamo già al lavoro per il prossimo anno».

(Visited 48 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com