Serena Di LorenzoAutore: Cinema Rubriche

Presentazione dei film in uscita

Lacci – Il film diretto da Daniele Luchetti, segue la storia di Aldo e Vanda. Siamo a Napoli, Aldo e Vanda si sposano giovanissimi, per amore e per desiderio d’indipendenza. Dalla loro unione nascono due bambini, Sandro e Anna. Con il passare del tempo Aldo si sente soffocare, crede che il matrimonio lo abbia imprigionato limitando la sua libertà. Attratto così da una giovane studentessa, all’età di trent’anni, Aldo decide di seguire ciò che lo appassiona davvero: scappa a Roma e abbandona improvvisamente sua moglie e i suoi figli, pur sapendo che quest’avventura non avrà futuro e che il suo posto è a casa con la sua famiglia… Più che storia d’amore, la storia di come si resti insieme nonostante l’assenza, dell’amore, e anche solo del ricordo di cosa volesse dire. Un matrimonio privato di ogni sentimento che si regge solo sugli aspetti pratici e abitudinari della vita in comune. Starnone viene adattato al cinema da Luchetti in una storia fin troppo classica di infedeltà iniziale che con il passare degli anni, una volta rivisti a distanza di qualche decennio, ritroviamo sorprendentemente sempre alle prese con le stesse idiosincrasie, con in più un rapporto con i figli ormai diventato del rancore appena velato. Spietato resoconto di cosa rimane quando l’amore finisce, non un residuo biodegradabile o molto piacevole, Lacci è discontinuo e incapace di creare identificazione in una storia e dei personaggi raccontati in maniera frammentaria.
Burraco fatale – Film diretto da Giuliana Gamba, racconta la storia di quattro amiche di mezza età, Irma (Claudia Gerini), Eugenia (Angela Finocchiaro), Miranda (Caterina Guzzanti) e Rina (Paola Minaccioni). Tutte caratterialmente diverse e ognuna a modo suo con una propria particolarità. Il gruppo si conosce ormai da diverso tempo, grazie alle partite a carte giocate per evadere dalla quotidianità e da un’insoddisfacente vita di coppia. Finalmente arriva l’occasione di alzare il tiro: le quattro amiche parteciperanno in rappresentanza della Regione Lazio al torneo nazionale. Ma quanto il burraco è la loro passione, tanto le loro vite private sono molto meno coinvolgenti: Eugenia è una casalinga sposata ad un uomo senza apparenti qualità al quale è totalmente sottomessa; Rina, notaia, è una scommettitrice cleptomane e patologicamente bugiarda; Miranda, vedova, condivide la casa del defunto marito con una suocera che lei chiama “la iena”; e Irma è sposata a Mario che la tradisce da anni con una giovane arrampicatrice sociale. Burraco fatale racconta la storia delle quattro amiche (più suocera) ma anche quella personale di Irma, che si innamorerà di un giovane marocchino, pienamente ricambiata. Quando le quattro si iscrivono a un torneo nazionale di burraco, non immaginano certo che possono avere una seconda possibilità e che alla loro età possono ancora provare un amore passionale. Impareranno così che la vita è proprio come una partita a burraco, nulla è mai scontato …
Serena Di Lorenzo

(Visited 14 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com