Autore: IN EVIDENZA Qui Manuela Rubriche

Qui Manuela / Camminata e corsa in rosa, evento podistico per donne

I venti di guerra soffiano, per la verità non hanno mai smesso nel mondo, ma ora li avvertiamo vicini, troppo per restare indifferenti e girarci dall’altra parte. Le guerre sono pura violenza e nascono dalla mente malata di chi non conosce l’amore. Ma non esistono solo quelle descritte nei libri di storia o dalle trasmissioni televisive, non vi sono solo guerre che, purtroppo, per la loro gravità hanno risonanza mondiale, esistono anche quelle subdole, lente, silenziose e inaccettabili allo stesso modo. Sto parlando della violenza subita da troppe donne tra le proprie mura domestiche, oppure sul posto di lavoro. Ogni giorno vi sono donne che lottano contro uomini che non sanno amare, che non conoscono il rispetto, ma credono di essere proprietari di corpi e pensieri, tanto da disporne a loro piacimento. Sono uomini persi, sono uomini da recuperare e alcuni, forse, irrecuperabili. Contro questa realtà combattono alcune donne, incapaci di gridare, perché svuotate della forza necessaria per ribellarsi e forse, sovente, troppo sole. In loro onore e per far comprendere l’importanza di chiedere aiuto, il maestro Carmine Iaia, molto noto in città, Boxe Iaia e Uniti per lo sport hanno organizzato la «Camminata e corsa in rosa», un evento podistico non competitivo aperto alle sole donne che sfileranno tra le strade del centro di Brindisi domenica 6 marzo prossimo alle ore 10.00. Sarà un percorso di 4 km, partendo dalla palestra Boxe Iaia, al civico 3 di via Giuseppe Pisanelli, lungo le vie del centro cittadino.
Questa iniziativa vuole, nel suo piccolo, sensibilizzare contro la violenza di ogni tipo sulle donne, che sia essa fisica o psicologica. È importante sottolineare l’impegno del maestro Iaia, che idealmente potrebbe essere l’idolo di molti uomini attirati dalla apparente violenza dello sport come la boxe. Ma in questo si sbagliano, perché tale disciplina sportiva è fatta di codici, di rispetto per l’avversario e di sacrificio, tutte caratteristiche che basterebbero per comprendere, al contrario, quanto nobile sa essere questo sport e quanta volgare violenza, invece, alberghi nella mente di chi, dietro a pugni e ganci ben assestati, vede solo la determinazione nel distruggere chi si ha davanti. Questo genere di meccanismo mentale appartiene ai violenti e ai poveri d’animo, a coloro i quali credono di essere forti, ma in realtà, sono solo degli omuncoli incapaci di rendere felici le donne che hanno accanto.
Al termine della manifestazione verrà donata alla città una panchina rossa, come simbolo contro la violenza di genere. L’evento è patrocinato dal Comune di Brindisi e per parteciparvi basta contattare il maestro Iaia al numero 347.9428957 e, a fronte di un contributo di 5 euro, sarà consegnata la maglia simbolo dell’evento.
Manuela Buzzerra (Rubrica QUI MANUELA – Agenda Brindisi 4 marzo 2022)

(Visited 94 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com