redazioneAutore: IN EVIDENZA Politica

Regione Puglia: insediate le sette commissioni consiliari permanenti

La Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone, ha insediato le sette commissioni consiliari permanenti dell’XI legislatura con l’assistenza del vicepresidente Giannicola De Leonardis e del consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza Sergio Clemente, ciascuno degli organismi ha eletto a scrutinio segreto un presidente, due vicepresidenti, in rappresentanza dei gruppi di maggioranza e della minoranza ed un consigliere segretario. «Stiamo lavorando – ha detto la Presidente Capone – perché il Consiglio regionale possa essere da subito pienamente operativo. Stamattina abbiamo insediato le sette commissioni permanenti, lo abbiamo fatto in accordo con tutte le parti politiche e rispettando il principio di ripartizione previsto dal regolamento. La rappresentanza è proporzionale ai gruppi consiliari e significativa della volontà degli elettori. Questa legislatura si avvia all’insegna di un mix equilibrato tra esperienza e novità e questo, sono certa, garantirà all’aula una pluralità di voci e metodi. Il momento che stiamo vivendo è veramente difficile, con i problemi di salute da un lato e quelli economici dall’altro, ed è fondamentale dare risposte certe e veloci ai cittadini. Per questo – ha aggiunto – siamo già a lavoro con i Presidenti neoeletti per accorciare tutti i tempi e stabilire il cronoprogramma che ci vedrà impegnati sui provvedimenti di bilancio.  L’obiettivo è rispettare le scadenze e chiudere entro Natale con la sessione di Bilancio. Ringrazio la Conferenza dei Capigruppo e i Presidenti delle Commissioni – ha concluso – per il clima sereno nel quale abbiamo assunto tutte le decisioni e per la grande collaborazione tra maggioranza e opposizione e mi auguro sia il preludio di cinque anni di sinergia e impegno vissuti con la consapevolezza che siamo tutti in campo per il bene della Puglia e dei pugliesi. Adesso resta l’impegno per le pari opportunità che passa anche dal garantire maggiori ruoli di rappresentanza alle donne». Ecco la composizione delle sette commissioni:

Prima commissione, bilancio e programmazione (programmazione, bilancio, finanze e tributi), 12 componenti. Presidente Fabiano Amati (Partito democratico); vicepresidenti Gianfranco Lopane (con Emiliano) e Saverio Tammacco (la Puglia domani); segretario Mauro Vizzino (Popolari con Emiliano). Componenti: Paolo Campo, Vincenzo Di Gregorio (Partito Democratico); Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano); Giuseppe Longo (con Emiliano); Giannicola De Leonardis, Ignazio Zullo (Fratelli d’Italia); Grazia Di Bari (Movimento 5 Stelle); Paride Mazzotta (Forza Italia).
    
Seconda commissione, affari generali (affari generali, personale e struttura degli uffici regionali e di enti regionali, polizia urbana e rurale, tempo libero, sport, pesca sportiva e caccia), 12 componenti. Presidente Antonio Tutolo (Con Emiliano); vicepresidenti Francesco La Notte (Popolari con Emiliano) e Luigi Caroli (Fratelli d’Italia); segretario Donato Metallo (Partito Democratico). Componenti: Filippo Caracciolo, Francesco Paolicelli (Partito Democratico); Massimiliano Stellato (Popolari con Emiliano); Alessandro Antonio Leoci (Con Emiliano); Renato Perrini (Fratelli d’Italia); Davide Bellomo (Lega); Rosa Barone (Movimento 5 Stelle); Stefano Lacatena (Forza Italia).

Terza commissione (Assistenza sanitaria, servizi sociali), 13 componenti: Presidente Mauro Vizzino (Popolari con Emiliano); vicepresidenti Vincenzo Di Gregorio (Partito Democratico) e Renato Perrini (Fratelli d’Italia); segretario Giuseppe Tupputi (Con Emiliano). Componenti: Debora Ciliento, Michele Mazzarano, Lucia Parchitelli (Partito Democratico); Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano); Antonio Maria Gabellone (Fratelli d’Italia); Giacomo Conserva, Joseph Splendido (Lega); Marco Galante (Movimento 5 Stelle); Paride Mazzotta (Forza Italia).

Quarta commissione, sviluppo economico (industria commercio artigianato, turismo e industria alberghiera, agricoltura e foreste, pesca professionale, acquacoltura), 12 componenti. Presidente Francesco Paolicelli (Partito Democratico); vicepresidenti Giuseppe Tupputi (Con Emiliano) e Paride Mazzotta (Forza Italia), segretario Francesco La Notte (Popolari con Emiliano). Componenti: Maurizio Bruno, Ruggiero Mennea (Partito Democratico); Sergio Clemente (Popolari con Emiliano); Antonio Tutolo (Con Emiliano); Paolo Pagliaro (la Puglia domani); Francesco Ventola (Fratelli d’Italia); Davide Bellomo (Lega); Antonella Laricchia (Movimento 5 Stelle).

Quinta commissione, ambiente, assetto ed uso del territorio (ecologia, tutela del territorio e delle risorse naturali, difesa del suolo, risorse naturali, urbanistica, lavori pubblici, trasporti, edilizia residenziale), 12 componenti. Presidente Paolo Campo (Partito Democratico); vicepresidenti Alessandro Antonio Leoci (Con Emiliano) e Joseph Splendido (Lega); segretario Massimiliano Stellato (Popolari con Emiliano). Componenti: Maurizio Bruno, Michele Mazzarano, Ruggiero Mennea (Partito Democratico); Giuseppe Longo (Con Emiliano); Francesco Ventola (Fratelli d’Italia); Grazia Di Bari (Movimento 5 Stelle); Stefano Lacatena (Forza Italia); Paolo Soccorso Dell’Erba (Gruppo Misto).

Sesta commissione, politiche comunitarie, lavoro e formazione professionale (politiche comunitarie, lavoro, formazione professionale, istruzione, cultura, cooperazione, emigrazione, immigrazione), 12 componenti. Presidente Donato Metallo (Partito Democratico); vicepresidenti Francesco La Notte (Popolari con Emiliano) e Giacomo Conserva (Lega), segretario Alessandro Antonio Leoci (Con Emiliano). Componenti: Debora Ciliento, Lucia Parchitelli (Partito Democratico); Sergio Clemente, (Popolari con Emiliano); Giuseppe Tupputi (Con Emiliano); Paolo Pagliaro (la Puglia domani); Luigi Caroli (Fratelli d’Italia); Gianfranco De Blasi (Lega); Antonella Laricchia (Movimento 5 Stelle).

Settima commissione, affari istituzionali (Statuto, regolamenti, riforme istituzionali, rapporti istituzionali, sistema delle autonomie locali), 12 componenti. Presidente Gianfranco De Blasi (Lega); vicepresidenti Francesco Paolicelli (Partito Democratico) e Antonio Maria Gabellone (Fratelli d’Italia); segretario Marco Galante (Movimento 5 Stelle). Componenti: Fabiano Amati, Michele Mazzarano, Ruggiero Mennea (Partito Democratico); Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano); Gianfranco Lopane (Con Emiliano); Paolo Pagliaro (la Puglia domani); Cristian Casili (Movimento 5 Stelle); Giandiego Gatta (Forza Italia). 

NOTA DI FABIANO AMATI – Anche in questa legislatura svolgerò la funzione di Presidente della Commissione bilancio e programmazione. Così hanno deciso i colleghi consiglieri e io li ringrazio.Nella lingua spagnola pare che il concetto delbilancio si esprima con la frase “pianificazione dei presupposti”; cioè prima di ragionare di qualsiasi cosa è opportuno capire se si disponga delle risorse, perché “nessun pasto è gratis”. Infatti non esistono fondi pubblici, ma solo una cassa pubblica dove vengono depositati fondi privati (tasse) conseguiti attraverso il sudore della fronte delle persone. Averne dunque riguardo a queste risorse e fare in modo che siano spese bene e rapidamente è una importantissima responsabilità: la più grande responsabilità che si possa avere in una Pubblica amministrazione.

NOTA DI MAURO VIZZINO – «Ringrazio i colleghi per il prestigioso e gravoso incarico affidatomi che intendo ricoprire con dedizione e profitto, come già fatto in precedenza, nell’esclusivo interesse dei cittadini pugliesi in questa fase così difficile per la vita di tutti noi». Così Mauro Vizzino, appena eletto presidente della Commissione sanità del Consiglio regionale pugliese. Al suo secondo mandato, dopo l’esperienza di presidente della Commissione ambiente, il consigliere regionale mesagnese del gruppo dei Popolari mette in evidenza «la necessità di  ripensare l’intero sistema sanitario messo a dura prova dalla pandemia per poter assicurare le cure a tutte le patologie». Vizzino rivolge poi «un pensiero alle famiglie che hanno perso i loro cari per il Covid e a tutti gli operatori sanitari che, anche a costo della loro stessa vita, si stanno sacrificando senza sosta per garantire assistenza non solo ai pazienti colpiti dal virus. Nei prossimi giorni sarà calendarizzata la prima seduta della nuova consiliatura».

(Visited 79 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com