redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA Politica

Smantellamento Centro Radar Brindisi, una mozione di Pagliaro

«Il trasferimento a Roma dei servizi di controllo d’area del Centro Radar di Brindisi (che serve gli aeroporti del Salento e di Bari) da parte dell’ENAV è il campanello d’allarme di un piano di smantellamento che va fermato subito, con ogni mezzo. Perciò ho suonato la sveglia alla Giunta regionale con una mozione urgente, che la impegna ad un’azione forte e immediata verso il Governo e verso l’Ente Nazionale per l’Assistenza al Volo, per scongiurare che Brindisi, il Salento e la Puglia vengano privati di questa struttura importantissima e subiscano l’ennesimo atto predatorio, legittimato dal silenzio della massima istituzione territoriale».

Lo afferma il consigliere regionale Paolo Pagliaro (foto), capogruppo La Puglia Domani, Presidente Movimento Regione Salento, che aggiunge: «Questa chiusura comporterà ricadute occupazionali ed economiche pesantissime, con la perdita di circa 200 posti di lavoro. Ed è evidente che si tratta solo del primo passo di un disegno di dismissione. Contro questa decisione sciagurata la Regione Puglia deve levare gli scudi, per un sussulto di orgoglio e per difendere un presidio di prestigio. I tre quarti degli interessi aziendali dell’ENAV sono concentrati sui centri che gestiscono i voli durante la fase di crociera, dunque privare Brindisi di questa struttura è un impoverimento gravissimo. Il Centro di controllo brindisino andrebbe invece potenziato e rilanciato in chiave strategica nell’area del Mediterraneo, puntando ad incrementare e qualificare ulteriormente il personale che vi opera, con un piano di rilancio serio e di lungo respiro. Ma ora serve un’azione di contrasto urgente e determinata, per bloccare il trasferimento a Roma dei servizi di controllo d’area».

(Visited 131 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com