Autore: Cultura IN EVIDENZA

Un’altra opera del Liceo «Simone» alla Biennale Nazionale di Roma

Il Liceo Artistico E. Simone di Brindisi è di nuovo presente alla Biennale dei Licei Artistici, giunta alla quarta edizione,  con un’opera selezionata dal Comitato tecnico nazionale, realizzata nei laboratori dell’ indirizzo di Architettura e Ambiente. La premiazione e l’inaugurazione della Mostra si sono svolte il 3 novembre scorso, a Roma presso il Ministero dell’Istruzione e il vicino Spazio WEGIL nel quartiere Trastevere, alla presenza del Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara e della Dirigente Tecnica Coordinatrice del servizio Ispettivo Flaminia Giorda. Presente all’evento una delegazione del Liceo Marzolla Leo Simone Durano costituita dal professore Daniele Di Campi e dalle studentesse Elisa Lacorte e Annalisa Tonini. Il tema dell’edizione 2022 del Concorso è “Il Futuro”, interpretato dagli studenti delle classi 3A e 5A dell’Indirizzo di Architettura nell’opera selezionata dal titolo “HortusConclusus”. Elaborato con la guida e il coordinamento dei professori Daniele Di Campi e Gregorio Filieri, il progetto, rappresentato con tavole grafiche e maquette, si articola su due livelli di cui un percorso-memoriale della pandemia Covid-19 e un anfiteatro all’interno di un sistema di spazi verdi di percorrenza e sosta. L’architettura è pensata e organizzata per una collocazione nel Parco della Trucca di Bergamo in relazione funzionale e architettonica con gli esistenti Bosco della Memoria e Ospedale Giovanni XXIII intendendo offrire un superamento degli eventi tragici di cui gli stessi e la città lombarda sono diventati simbolo e memoria. E’ la quarta volta che un’opera del Liceo Simone Durano di Brindisi viene selezionata tra le centinaia di opere provenienti dai Licei Artistici di tutta Italia per essere esposta a Roma e consacrata nel catalogo della prestigiosa Biennale.

Nel 2016, nella prima edizione della Biennale, questo onore toccò all’ originale opera plastica di Eric Mihali, Il Cubo di Rubick, realizzata sotto la guida della prof.ssa Laura Valentino per l’indirizzo di Arti Figurative.  Nel 2018  fu esposta alla Seconda Biennale l’opera audiovisiva “Con lo Stupore negli occhi”, una fusione di arte e musica sul tema del viaggio, in cui fu coinvolto anche il Liceo Musicale, realizzata dagli studenti delle classi 4B- 4M-5M sotto la guida delle docenti Barbara Arrigo e Maria Antonietta Epifani. Nel 2020 per la terza Biennale incentrata sul tema di Leonardo furono due le opere selezionate a livello nazionale: SussapmuC, un video di sperimentazione digitale basata sui processi creativi di Leonardo, realizzato dalla classe 3B indirizzo Scenografia sotto la guida della prof.ssa Barbara Arrigo, e l’opera Cromo Canone diGioia Semeraro realizzata nell’ambito dell’Indirizzo di Grafica sotto la guida del prof. Davide Cocozza. Ancora una volta il Liceo artistico musicale brindisino conferma la sua vocazione all’eccellenza, non solo a livello territoriale, ma anche nel panorama nazionalenon solo per la creatività degli studenti, ma soprattutto per le solide competenze tecniche che la formazione artistica garantisce lungo il percorso liceale. 

(Visited 68 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com