Autore: Attualità IN EVIDENZA

Vertenza dei lavoratori precari della Sanitaservice, posizione Pd e Pri

PARTITO DEMOCRATICO – La soluzione della vertenza dei 64 precari della Sanitaservice di Brindisi impiegati negli hub vaccinali, e in generale, in servizi fondamentali per il funzionamento del servizio sanitario provinciale, è un’assoluta priorità del Partito Democratico. Nelle scorse ore, infatti, dopo l’intervento del consigliere regionale Maurizio Bruno, il segretario del circolo del Partito Democratico di Brindisi Francesco Cannalire e il consigliere comunale Giuseppe Massaro hanno ricevuto rassicurazioni direttamente dall’assessore alla sanità della Regione Puglia, Rocco Palese che ha garantito il massimo impegno già durante la commissione regionale sanità, convocata per lunedì 3 ottobre presso la Regione Puglia, per superare la criticità e individuare ogni soluzione amministrativa possibile per la tutela dei lavoratori e per il mantenimento di tutti i posti di lavoro. Le stesse rassicurazioni sono state rassegnate dall’assessore Palese anche al sindaco Riccardo Rossi che, nel pomeriggio di ieri, ha inteso intervenire nuovamente al presidio dei lavoratori nei pressi dell’ospedale Di Summa per riportare quanto dichiarato dall’assessore regionale. È encomiabile il sostegno che i sindacati FP Cgil, Uil FPL, Cisl FP e Fials stanno dimostrando ai lavoratori in queste ore di preoccupazione; il compito della politica è quello di trovare soluzioni e non certo quello di speculare vite e sulle paure di tante famiglie. “L’assessore Rocco Palese, durante la call a cui hanno partecipato, oltre al consigliere Giuseppe Massaro, anche Luca Facecchia della Uil e Chiara Cleopazzo della Cgil, – dichiara il segretario Francesco Cannalire -, si è dimostrato ampiamente disponibile a risolvere la vertenza che deve essere necessariamente supportata da atti amministrativi relativi al fabbisogno. Ora la vicenda è più chiara e la soluzione a portata di mano. Confidiamo che già nei prossimi giorni, così come auspicato anche dall’assessore Palese, si possa procedere celermente all’individuazione del nuovo amministratore della Sanitaservice Brindisi per poter operare, secondo la legge, all’adozione del programma di fabbisogno e procedere alle assunzioni tutelando tutti i 64 lavoratori precari. La commissione sanità convocata per domani (lunedì 3 ottobre) in Regione potrà e dovrà dare le prime risposte.”

PARTITO REPUBBLICANO – Ci aspettavamo un autunno caldo anche nella nostra città, con molte aziende costrette a chiudere i battenti o a ridurre gli organici a causa del caro energia e lavoratori in piazza a reclamare il proprio diritto alla conservazione del posto di lavoro. Non avremmo mai creduto che tanto si potesse verificare anche nel settore della sanità e per motivi totalmente diversi. Esprimiamo quindi la nostra solidarietà ai dipendenti della Sanitas Service assunti a tempo determinato per far fronte alla crisi pandemica il cui contratto è scaduto il 30 settembre senza che sia stato rinnovato. Ci sembrano risibili le motivazioni addotte dalla Regione dopo che era stato raggiunto un accordo tra la Direzione Generale e le Organizzazioni Sindacali per una proroga tecnica di un mese finalizzata ad individuare gli strumenti per stabilizzare questi lavoratori. La nomina del nuovo Amministratore della Sanitas Service, la redazione del piano industriale e del piano occupazionale sono tutti adempimenti che ben potevano essere assolti in questo mese di proroga. La verità è che anche nella sanità Brindisi è diventata una realtà di serie B. L’assurdo è che questi lavoratori vengono mandati a casa proprio mentre è prossima a ripartire la campagna vaccinale, con 40.000 dosi consegnate alla ASL di Brindisi. Il covid, infatti, non è stato affatto debellato ed i vaccini continuano ad essere ancora l’unico strumento efficace per evitarne la diffusione. Ci auguriamo, allora, che tutte le Istituzioni brindisine si schierino al fianco di questi lavoratori, oggi impegnati in un presidio permanente dinnanzi al Di Summa, e che la Regione torni sui propri passi concedendo questa proroga e provvedendo rapidamente alla adozione di quegli strumenti necessari a restituire la serenità ai lavoratori e alle loro famiglie.

Vito Birgitta – Segretario Cittadino PRI / Gabriele Antonino – Capogruppo PRI Brindisi

(Visited 77 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com