redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Vittime della mafia, la giornata della memoria e dell’impegno

“A ricordare e riveder le stelle – cultura e memoria”: questo il tema che accompagnerà la XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa Libera e da Avviso Pubblico in collaborazione con Rai Per il Sociale e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. La Giornata della Memoria e dell’Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie, oggi riconosciuta per legge, e rinnova in nome di quelle vittime l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione. Iniziative di riflessione in presenza si svolgeranno in Puglia come in tutta Italia sabato 20 marzo e prevedono la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie, dinanzi a spazi culturali come teatri, cinema, musei, biblioteche con la partecipazione di un numero estremamente limitato di persone, distanziate tra loro, con l’uso della mascherina protettiva e nel pieno e rigoroso rispetto delle normative anti-covid vigenti. La scelta è ricaduta sui luoghi di cultura, perché la cultura in questo anno di pandemia è stata spesso penalizzata e messa ai margini, ritenuta non essenziale, invece è fonte primaria per l’evoluzione umana. La cultura è capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione. È ingrediente fondamentale per la lotta alle mafie e alla corruzione, scintilla di memoria e impegno sociale. Saranno oltre 1000 i nomi delle vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore, hanno compiuto il loro dovere. A Bari sotto il porticato del Teatro Piccinni a partire dalle ore 10.30 del 20 marzo si terrà un momento di ricordo delle vittime innocenti delle mafie e la lettura dei nomi alla presenza di familiari di vittime innocenti e di alcuni magistrati. Il momento sarà trasmesso in diretta sulle pagine facebook di Libera Puglia e Libera Bari. La lettura dei nomi è prevista nella stessa fascia oraria anche a Brindisi presso il Teatro Verdi, a Foggia presso la Comunità Emmaus, mentre a Lecce è previsto un momento alle 18.30 presso l’open space in piazza Sant’Oronzo. A Taranto si è già svolta la lettura con un incontro on line nel pomeriggio del 19 marzo. In altre città della Puglia in cui sono presenti i presìdi di Libera, saranno proposti tra le 10 e le 11.30 del 20 marzo prevalentemente incontri on line o elaborazioni video sui canali social, per manifestare l’adesione di ciascuno alla Giornata della memoria e dell’impegno. Molte istituzioni scolastiche, inoltre, dal nord al sud della Puglia, hanno aderito alla proposta pensata per le scuole da Libera e diramata il 5 febbraio scorso tramite circolare del Ministero dell’Istruzione e hanno scelto di organizzare degli eventi on line, anche se sono in DDI, per celebrare la Giornata della memoria e dell’impegno. Alcuni hanno previsto un solo evento mattutino, altri anche 2 o 3 appuntamenti nei giorni a cavallo del week end in cui si celebra la giornata. Dato che l’evento nazionale di Libera si terrà presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma a partire dalle 10.45 con diretta su Rai 3 a partire dalle 10.30, gli eventi mattutini termineranno tutti entro le 11.30, orario in cui è previsto l’ intervento da Roma di Luigi Ciotti. Per la giornata di domenica 21 marzo Libera organizza momenti di raccoglimento. A Bari, alle ore 10.00 presso la parrocchia San Sabino, in viale Caduti del 28 Luglio 1943 n. 5, sarà celebrata una messa in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, alla presenza di alcuni familiari residenti nella zona. Anche a Foggia si terrà una celebrazione in loro memoria presso il Villaggio don Bosco. Nel resto della regione, sono previste deposizioni di fiori presso lapidi o strade intitolate a vittime innocenti delle mafie, sempre nel pieno rispetto dei decreti vigenti. Inoltre, che a livello nazionale anche il mondo dello sport scende in campo: il Coni con Libera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Molte federazioni e realtà sportive di promozione socialevestiranno nel week end sportivo del 19-21 marzo una maglia simbolica con la scritta “Lo sport non vi dimentica”, come faranno i capitani delle squadre di Serie B e Lega Pro.— 

(Visited 58 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com