redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Brindisi: giornata conclusiva della Fiera del Libro … non senza critiche

Si conclude stasera (orario di apertura 16-00-22.00) la prima edizione della Fiera del libro di Brindisi «La città della Letteratura», allestita nell’hotel Palazzo Virgilio di Brindisi. L’evento è stato promosso dall’organizzatrice di eventi Silvana Carolla: tre giorni (26-27-28 agosto) dedicati all’editoria con autori, blogger e case editrici del panorama nazionale. Madrina della kermesse la giornalista brindisina Anna Consales insieme con lo scrittore giornalista Giuseppe Pascali. L’ingresso al pubblico è libero e i visitatori potranno passeggiare tra i libri, parlare con gli autori dei libri ed editori e presenziare alle presentazioni nella sala Carlo V. Una iniziativa lodevole dal punto di vista culturale che probabilmente necessità di qualche «ritocco» per il futuro, soprattutto dal punto di vista della visibilità. Tra i visitatori anche il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi.

Ci sarà tempo e modo per tracciare un bilancio, ma intanto diamo spazio ad una nota particolarmente critica inviata ieri (sabato 27 agosto) alla nostra redazione da Lidia Simonetti: «Sono un espositore (con 28 autori e circa 30 titoli) che sta partecipando alla prima edizione della Fiera di Brindisi – «La città della Letteratura» presso l’Hotel Palazzo Virgilio, realizzata dall’organizzatrice di eventi Silvana Carolla. Sono arrivata a Brindisi come gli altri espositori con ottimismo, positività, pronta a promuovere i testi degli autori che si sono affidati a me.

Arrivata, mi sono trovata davanti a una serie di situazioni aberranti: spazi non idonei, inaugurazione fatta senza nessun visitatore/lettore presente, ore di stand ad aspettare un pubblico che non è mai arrivato, conferenze e presentazioni dei libri con sale vuote o con la sola presenza per i residenti di familiari. Per continuare amministrazioni locali assenti, pubblicità locale mai fatta … Parlando con la gente del posto e con gli esercenti nessuno era stato informato riguardo alla fiera. Considerazioni finali: è la fiera del nulla e dell’umiliazione. Non capisco perché non sia stata annullata invece di portare avanti un evento che oltre a costi vivi per noi espositori, sta palesemente dimostrando una pessima organizzazione e inutilità culturale». Naturalmente, siamo pronti ad ospitare eventuali repliche e puntualizzazioni da parte degli organizzatori.

Le ultime due foto del servizio sono state inviate dalla stessa Lidia Simonetti.

COMMENTI FACEBOOK – Il nostro articolo sulla Fiera del Libro è stato contrassegnato da numerosi commenti Facebook, innescati dal post della signora Silvana Carolla, organizzatrice dell’evento letterario. Per ricostruire la vicenda e fare chiarezza, riproponiamo i vari post a cominciare da quello (28 agosto) della stessa Carolla che oggi – dopo la nostra circostanziata replica – ha contattato la redazione di Agenda Brindisi per chiarire la propria posizione, pubblicando successivamente un post che, di fatto, ha sostituito l’intera discussione relativa al nostro articolo, rimossa o scomparsa dalla pagina Facebook della Fiera. Infine, pubblichiamo una mail con la quale il signor Luigi Candita (ArtPoetry & Co) ci ha chiesto di cancellare i riferimenti organizzativi che lo riguardavano e ha espresso un proprio giudizio sull’iniziativa letteraria brindisina.

POST FACEBOOK DI SILVANA MAROLLA (28 agosto 2022) – Mi è arrivata voce di un articolo scritto su un giornale. Il capo redattore è venuto in fiera a costatare e a scusarsi con noi della figura che ha fatto nell’averlo dovuto pubblicare solo per diritto di cronaca. Sullo stesso giornale, scriveranno l’articolo veritiero e in cartaceo. Scusate il disagio.

COMMENTO FACEBOOK DI ANTONIO CELESTE (29 agosto 2022) – Gentile signora Silvia Carolla, ho letto il suo mendace post (Sylvia Carol) nella pagina ufficiale Fiera del Libro «La Città della Letteratura» e replico. Scrive per sentito dire («mi è arrivata voce di un articolo …»), senza aver letto il servizio di agendabrindisi.it nel quale abbiamo parlato di «iniziativa lodevole dal punto di vista culturale» e della necessità di qualche «ritocco» sul piano della visibilità. E forse non Le sarà noto che abbiamo parlato della Fiera, della sua articolazione, delle finalità letterarie, degli organizzatori, della madrina (l’amica e collega Anna Consales) e del padrino, degli orari di apertura e della giornata conclusiva. Nello stesso servizio abbiamo riportato le critiche della signora Lidia Simonetti, virgolettando le sue osservazioni (la mail ufficiale è a Sua disposizione, se dovesse averne bisogno). Abbiamo scritto che ci sarà tempo e modo per tracciare un bilancio dell’iniziativa. Cosa leggo o, meglio, cosa scrive Lei, signora Silvana? «Il capo redattore è venuto in fiera a costatare e a scusarsi con noi della figura che ha fatto nell’averlo dovuto pubblicare solo per diritto di cronaca». Inoltre, nella chat che si è sviluppata ha scritto che mi sono «ricreduto delle menzogne scritte». Le rispondo come editore, direttore responsabile di Agenda Brindisi o semplicemente come giornalista: Lei mente spudoratamente, intanto perché non ho avuto il piacere (o il dispiacere) di fare la Sua conoscenza durante la mia visita di ieri sera (sabato 27 agosto, poco dopo le ore 20.00) e soprattutto perché NON mi sono scusato con NESSUNO! E perché avrei dovuto farlo? Per aver dato spazio alla Fiera e per aver ospitato una nota di dissenso? Ho verificato personalmente di cosa si trattasse e in particolare – spero non Le dispiaccia – ho salutato il mio caro amico e collega giornalista (collaboratore di Agenda Brindisi) Nicola Ingrosso, presente col suo libro a Palazzo Virgilio. E rimarcato che non ci siamo conosciuti, come si permette di aggiungere … «Sullo stesso giornale, scriveranno l’articolo veritiero e in cartaceo. Scusate il disagio»? In realtà, avevo chiesto allo stesso Nicola Ingrosso di «raccontare» con una personale testimonianze (da giornalista e scrittore) questa kermesse, ma dopo questo suo post mi guarderò bene dal dedicare un solo rigo alla sua Fiera, oggi e in futuro. Cordialmente. Antonio Celeste

POST FACEBOOK DI SILVANA MAROLLA (29 agosto 2022) – Buon pomeriggio, ho notato che qualcuno ha cancellato o segnalato il post dedicato al giornale che ho citato. Vabbè succede sui social. Io ringrazio il giornalista di Redazione Brindisi Agenda perché è davvero molto gentile e ho avuto modo di parlare con lui, tra l’altro presente ieri in fiera. Anche se non ci siamo conosciuti di persona. Le critiche ci sono, il grande Oscar Wilde diceva nel bene e nel male basta che se ne parli! Io ringrazio comunque le persone presenti. Ed è stato un articolo talmente seguito che ieri abbiamo avuto un grande flusso di persone perché incuriosite. Comunque sia, ringrazio tutti e alla prossima!

LA MAIL DI LUIGI CANDITA / ArtPoetry & Co (29 agosto 2022) – Buonasera, le scrivo questa mia in relazione ad un articolo pubblicato ieri, 28 agosto 2022, riportando una notizia non totalmente corretta: la ArtPoetry & Co e me stesso, Luigi Candita, non abbiamo nulla a che vedere con la Fiera e la sua organizzatrice,  le confermo che la signora Silvana Carolla dagli inizi di giugno è l’unica organizzatrice della fiera del libro “La città della letteratura” di Brindisi. Anch’io ho fatto visita, come Lei, a questa così detta “Fiera” e ho condiviso lo sconforto degli autori e degli stessi editori: gli spazi espositivi deserti, eccezion fatta per gli espositori, per non parlare delle presentazioni in sala conferenze, autori che parlavano ad un pubblico inesistente. L’organizzatrice ha postato sul Social Network che nella prima giornata c’erano stati trecento visitatori, mi chiedo come questo sia possibile, a meno che non sia diventato cieco (dev’essere una sindrome che ha colpito tutti, probabilmente). Le chiedo gentilmente di eliminare la mia persona e l’associazione dal suo articolo. La ringrazio anticipatamente e la saluto cordialmente. Luigi Candita – Presidente ArtPoetry & Co

(Visited 647 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com