redazioneAutore: Cronaca IN EVIDENZA

Brindisi: venditore abusivo di fiori offende e malmena una vigilessa

Un venditore ambulante di fiori, giunto a Brindisi da Terlizzi (Bari), ha offeso e malmenato una agente della Polizia Locale di Brindisi, che poi è finita in ospedale per gli accertamenti del caso. Vittima dell’aggressione è Rita Fusco che, insieme con una collega, poco prima delle 8.00 era in servizio in viale San Giovanni Bosco, dove l’uomo aveva allestito il proprio punto vendita. Effettuati i necessari controlli, è stato multato per l’illecita attività di vendita ma ha reagito con offese, minacce e ha spintonato la malcapitata vigilessa che è caduta battendo la testa, tanto da richiedere il trasferimento nel Pronto Soccorso del «Perrino» di Brindisi. E’ intervenuta una pattuglia della Volante, l’uomo è stato arrestato (oltraggio a pubblico ufficiale, resistenza e lesioni) e condotto presso la Casa Circondariale di Brindisi ma poco dopo è stato rimesso in libertà per la complessa situazione sanitaria che si registra anche nel carcere brindisino. La merce in vendita è stata sequestrata. E’ un episodio molto grave, che conferma le difficoltà con le quali gli uomini della Polizia Locale di Brindisi debbono svolgere il proprio lavoro, in questo caso per arginare fenomeni di abusivismo e di illegalità. Su Facebook è apparso, con tutta la solidarietà del caso, un posto di Tiziana Brigante, assessore e vicesindaco: «È il tempo del sacrificio e della responsabilità, da parte di tutti, nessuno escluso! La rabbia e l’odio diffuso generano violenza! Esprimo la mia vicinanza al corpo della nostra Polizia Locale per il grave episodio di violenza, occorso questa mattina, in danno della cara Rita a cui auguro una pronta guarigione per l’aggressione fisica subita mentre svolgeva il suo lavoro!».

INTERVENTO DEL C.TE TEODORO NIGRO – Apprendo da organi di stampa del grave fatto di cronaca urbana che questa mattina ha interessato una agente di polizia locale del comando di Brindisi durante dei controlli commerciali ed annonari relativi ai fenomeni della vendita abusiva di fiori , tipici, peraltro del periodo.
Assunte dirette informazioni, trattasi di un agente di trentennale esperienza con apprezzata professionalità presente, come sempre, in prima linea sul territorio di fianco e tra i colleghi.
Le condizioni di salute paiono compatibili con il decorso e la prognosi presso il proprio domicilio: ma le lesioni fisiche a cui vanno aggiunte quelle psicologiche, sono state refereite come tali ed adeguate da indurre in arresto l’autore.
Giunga all’Agente la mia personale solidarietà ed il mio saluto in un momento di particolare apprensione per gli effetti del grave fatto di cronaca che, mi auguro, presto dimenticherà grazie alle a me molto conosciute doti umane di donna, deontologiche e specificatamente di alta professionalità tipica del ruolo ricoperto.

Teodoro Nigro (Comandante della Polizia Locale di Mesagne)

(Visited 256 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com