Autore: Calcio IN EVIDENZA Sport

Calcio: Brindisi imbattuto sul campo della capolista Juve Stabia (0-0)

Nel turno infrasettimanale del mercoledì, il Brindisi coglie un insperato e prezioso pareggio sul campo della capolista Juve Stabia, che guida con largo margine il plotone delle squadre del girone meridionale della serie C. A dispetto del pronostico della vigilia, nettamente sfavorevole ai pugliesi, la formazione di mister Roselli (reduce dalla amara sconfitta interna con il Latina) ha retto l’impatto con la corazzata campana – che veniva da tre vittorie consecutive – ed ha conquistato un punto che vale moltissimo per alimentare le speranze di permanenza. Sia Roselli che il tecnico campano Pagliuca non erano in panchina perchè squalificati. Nel Brindisi indisponibili Calderoni squalificato, Valenti, Falbo e Martorelli out per infortunio e Ceesay, Grassi e De Feo fuori lista.
LA CRONACA DELLA PARTITA – Subito aggressivi i padroni di casa che si procurano diverse occasioni per calciare in porta, la prima al 2′ con Adorante che di testa sfiora il goal. Al 18′ Buglio di testa, dall’altezza del dischetto, spedisce fuori. Al 21′ sempre i locali pericolosi con Adorante, che però perde il tempo per il tiro in porta. Al 26′ altra grande occasione per la Juve Stabia. Sugli sviluppi di una punizione ci prova Adorante e Saio ribatte, ma sulla respinta Buglio serve Bachini che da buona posizione tira alto. Nonostante la grande pressione dei campani, i messapici riescono ad interrompere tutte le azioni ripartendo anche se con sterili contropiedi. Dopo un minuto di recupero, il primo tempo si chiude a reti bianche. Chi si aspettava già dal primo tempo la goleada della capolista deve ricredersi grazie alla determinazione e alla buona prova dell’undici biancoazzurro.
Il secondo tempo comincia con lo stesso canovaccio del primo, ossia la Juve Stabia ad aggredire ed il Brindisi a difendersi. Al 54′ cross di Leone per Adorante, Gorzelewski devia in calcio d’angolo. Al 57′ Piscopo calcia da fuori area ma Saio (ottima la sua prestazione) respinge in angolo. Al 59′ la prima occasione per gli adriatici: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Pinto impegna l’estremo difensore Thiam che para. Al 60’ sempre pericolosi gli stabiesi con Romeo, il suo tiro impegna Saio che respinge in calcio d’angolo. Al 67′ ci prova Candellone ma la sua conclusione viene parata da Saio. Nuovamente Candellone di testa al 69′ vicino al gol, Saio respinge in corner. Al 79’ gli ospiti respirano e si rendono nuovamente pericolosi  su punizione con Labriola, ma il suo tiro viene deviato e finisce il calcio d’angolo. All’82′ cross di Piscopo e colpo di testa di Mosti, che non trova la rete. All’85’ punizione di Piscopo che Saio para. Finale incandescente col Brindisi che potrebbe beffare la capolista: al 93′ Guida da due metri tira ma il portiere para. Subito dopo Piscopo lanciato a rete viene recuperato da Bonnin prima che l’attaccante riesca a tirare. Al 96′ ultimi tentativi della Juve Stabia che le prova tutte ma il risultato non cambia. Finisce 0-0 e come all’andata il Brindisi (Davide) ferma la Juve Stabia (Golia) e si dimostra bestia nera della capolista, incapace di vincere con i messapici in chiara e risaputa crisi societaria, ma questa è un’altra storia. Nonostante il team adriatico abbia subito per tutta la gara la superiorità tecnica degli stabiesi, il pareggio è più che meritato. I biancoazzurri sono stati seguiti da una cinquantina di tifosi. Prossima gara lunedì 19 alle 20,45: nel “Fanuzzi andrà in scena il derby col Foggia.

Servizio di Sergio Pizzi

JUVE STABIA – Thiam; Baldi; Bachini, Bellich, Mignanelli; Romeo, Leone, Buglio; Piovanello; Piscopo, Adorante. A disposizione: Esposito, La Rosa, Pierobon, Meli, Guarracino, Garau, Folino, D’Amore, Candellone, Andreoni, Erradi, Picardi, Marranzino, Stanga, Mosti. All. Tarantino al posto di Pagliuca squalificato.
BRINDISI – Saio; Gorzelewski, Merletti, Bonnin; Galazzini, Labriola, Petrucci, Speranza, Pinto; Trotta, Bunino. A disposizione: Antonino, Auro, Monti, Vona, Fiorentino, Vantaggiato, Bellucci, Guida, Spingola, Pagliuca, Opoola, Bagatti, Zerbo. All. Roselli (non in panchina per squalifica)

(Visited 270 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com