redazioneAutore: Politica

Carmelo Grassi: «Volontariato, il vero potere è il servizio»

«Il mondo del volontariato ha sempre rappresentato la prima risposta alle emergenze sociali e sanitarie offrendo un impagabile supporto alle istituzioni, raccogliendo bisogni e necessità che diversamente sarebbero rimasti inascoltati». È il pensiero di Carmelo Grassi, candidato al Consiglio regionale di Puglia come indipendente nella lista Pd della provincia di Brindisi. Anche alla Regione spetta il compito di sostenere concretamente quanto il territorio solidale mette in campo tutti i giorni: la voce che si alza è infatti unanime e chiede alla Puglia di riconoscere la sua identità anche nel volto delle persone bisognose. «Il mondo della povertà – ha spiegato Grassi – ha confini indefiniti e spazia dalla assoluta povertà dell’immigrato all’anziano del territorio che non riesce a sopravvivere con la pensione, a nuove realtà di indigenza sorte dallo shock sanitario che, in molti casi, ha inciso pesantemente sulla possibilità di conservare una qualità della vita dignitosa. È opportuno mettere a fuoco le situazioni, tracciare possibili strade di intervento e prospettare soluzioni amministrative ed istituzionali che le accompagnino e le rendano realizzabili». Esiste un mondo di organizzazioni, variegato, silenzioso e operoso, che si spende per le persone sole, indigenti, anziane, in difficoltà: «La nostra provincia – ha continuato Grassi – ha all’attivo tante persone che, oltre al proprio impegno lavorativo e familiare, scelgono di essere al servizio di quei pezzi di comunità che, per diverse ragioni, hanno bisogno dell’aiuto, della solidarietà e della vicinanza altrui. Impossibile definire questo fiume silenzioso che in terra di Brindisi ha fatto storia». Le istituzioni hanno il compito di mettere in sinergia tutto il ricco patrimonio di esperienza, di prospettive, di operatività, messo in atto in modo particolare nell’ambito della solidarietà nel sostegno alimentare e di chi vive in condizioni di disagio. Monsignor Tonino Bello diceva che il volontariato va inteso come generatore di coscienza critica, come fattore di cambiamento della realtà. Negli anni, strutture e organizzazioni come il CSV Brindisi-Lecce si sono affermate quali soggetti capaci di rispondere alle esigenze del Terzo settore. «Il volontariato – ha concluso Carmelo Grassi – è senza dubbio uno strumento semplice per sviluppare il senso di identità, la cittadinanza attiva, così come per migliorare il capitale sociale e umano. Plaudo al progetto “Volontarinsieme” di cui apprezzo la capacità di essere agente di cambiamento culturale e di favorire il passaggio da una centralità dell’individuo ad una crescente attenzione all’altro e alla solidarietà». Un modello di progettazione sociale, un percorso che investe reti di volontariato, partner del Terzo settore, il Comune di Brindisi e mette a disposizione servizi che esprimono autentiche innovazioni sociali.

(Visited 35 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com