redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Comune-Versalis pace fatta, il ciclo produttivo può ripartire

Tutto secondo copione dopo la riunione di stamane – convocata on line dal Prefetto Umberto Guidato – dalla quale erano emersi segnali chiarissimi circa la possibilità di un «armistizio» tra il Comune di Brindisi ed Eni Versalis. L’impianto di cracking può rimettersi in marcia. Il sindaco Riccardo Rossi, sulla base delle garanzie presentate dall’azienda e accogliendo con favore la proposta del presidente della task force regionale Leo Caroli, aveva accettato di partecipare ad un confronto serale per la focalizzazione di tutti gli aspetti legati al ciclo produttivo e al monitoraggio della qualità dell’aria. L’incontro on line è finito poco dopo le 20.30 ed è stato deciso che tra una settimana, esattamente l’8 giugno, si terrà un tavolo aperto. Intanto il sindaco è pronto per sbloccare l’attività impiantistica con un provvedimento atteso a momenti.

La revoca dell’ordinanza di sospensione delle attività di Versalis è arrivata esattamente alle 20.55 con il comunicato diffuso dal Comune. Ecco il testo integrale: «A seguito del tavolo istituzionale che si è svolto questa sera, alla presenza dei rappresentanti della Presidenza della regione Puglia, della Task force regionale e di Versalis, il sindaco Riccardo Rossi ha revocato l’ordinanza di sospensione delle attività dell’azienda. Questa amministrazione – commenta il sindaco Rossi – è molto attenta alla tutela del rapporto tra ambiente, salute e lavoro che può essere ottenuta solo attraverso investimenti importanti che possano garantire la sostenibilità di ogni sito produttivo. Nella giornata di oggi, sia con l’incontro di questa mattina in prefettura sia con quello avvenuto in serata, registriamo l’importante volontà, anche da parte del gruppo Eni Versalis, di costituire un tavolo tecnico permanente che possa studiare tutte le soluzioni impiantistiche e di miglioramento della rete di monitoraggio e controllo dei dati per la sua validazione,  ed abbiamo quindi deciso di revocare ordinanza».

Il presidente della task force regionale Leo Caroli

«Ringrazio il presidente della Regione Michele Emiliano, il capo di Gabinetto Claudio Stefanazzi e Leo Caroli, alla guida della Task force, che hanno messo insieme – conclude il primo cittadino di Brindisi – questo tavolo di confronto. I prossimi giorni saranno importanti per lavorare, tutti insieme, al fine di migliorare l’attuale situazione dello stabilimento e, allo stesso tempo, per programmare il futuro del Petrolchimico e dell’intero polo della chimica  nel pieno rispetto di salute, ambiente e lavoro».

Il commissario di Confindustria Brindisi Gabriele Menotti Lippolis

Soddisfatto dell’esito di questa intensa e decisiva giornata anche il commissario di Confindustria Brindisi Gabriele Menotti Lippolis, che ha svolto un significativo ruolo di mediazione e di interlocuzione, cercando di individuare un percorso comune. L’Amministrazione comunale ha partecipato all’incontro on line anche con l’assessore Roberta Lopalco, mentre l’azienda era rappresentata dal direttore industriale dottor Poidomani, dal direttore HSE Paolo Vibrati, dal direttore dello stabilimento Luca Piludu e dal responsabile delle risorse umane Gabriele Venera. Per la Regione, oltre allo stesso Caroli, era presente il capo di gabinetto Claudio Stefanazzi.

(Visited 975 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com