Autore: Attualità IN EVIDENZA

Convegno nazionale di studi dei Rotary: «Brindisi Capitale d’Italia»

Nell’ottantesimo anniversario della sede del Governo Italiano a Brindisi, sabato 7 ottobre, nel Grande Albergo Internazionale, si è svolta una partecipata manifestazione per ricordare lo storico evento: un convegno nazionale di studi che è stato con un «interclub» dei Rotary: Brindisi, Valesio e Appia Antica, con la partecipazione della Società di Storia Patria, sezione di Brindisi.

Dopo l’apertura dei lavori, l’avvocato Vittorio Piceci ha pronunciato il discorso introduttivo, quindi la parola è passata al prof. Antonio Mario Caputo, segretario della sezione di Brindisi della Società di Storia Patria. Caputo ha fatto rilevare come storicamente, nel periodo dal 10 settembre 1943 all’11 febbraio 1944, Brindisi abbia dignitosamente ricoperto il suo ruolo di Capitale designata, ottemperando a tutte le incombenze che il suo ruolo richiedeva. Il fatto storicamente più probante è stato quello del 20 gennaio 1944 riguardante l’abrogazione delle famigerate leggi razziali.

Le conclusioni della relazione del professor Antonio Caputo

Il prof. Giuseppe Marella ha introdotto l’oratore, l’avvocato romano Gianluca Barneschi che si è soffermato sulla figura dell’agente inglese Richard «Dick» Mallaby che, paracadutato in zona di guerra su una superficie acquea, scampò fortunatamente alla fucilazione. Mallaby si ritrovò poi sulla corvetta «Baionetta» che conduceva i reali al Sud, precisamente a Brindisi. Usando una radiotrasmittente, egli informava costantemente il Governo Inglese sui «movimenti» dei reali italiani e, probabilmente, era l’unico a cui era chiaro cosa stesse accadendo in quelle confuse ore.

L’avvocato Barneschi si è poi soffermato su altri interessanti particolari riguardo l’agente Mallaby. L’On. Mauro D’Attis, collegato tramite web, ha illustrato il testo della Legge da lui presentata in Parlamento il 18 settembre 2023, per il conferimento alla città di Brindisi del titolo «Già Capitale d’Italia».

La serata si è conclusa quando il Generale Carlo Felice Corsetti ha assegnato il premio «Brindisi Capitale d’Italia» allo stesso Onorevole Mauro D’Attis, premio che è stato ritirato dalla compagna del parlamentare brindisino, Alessandra Presicce. Encomiabile il comportamento e l’attenzione dei giovani studenti che hanno partecipato all’importante evento. Ecco il video delle conclusioni della interessante e coinvolgente relazione svolta dal professor Antonio Caputo.

(Visited 1.393 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com