redazioneAutore: Cronaca IN EVIDENZA

Indumenti usati e rifiuti, la «storia» di via Sicilia continua

La «storia» di via Sicilia continua! A questo punto non sappiamo se si tratti di una barzelletta o di un «incubo», visto che dopo l’ultima rimozione (sedie, indumenti e altri oggetti) ad opera dell’Ecotecnica e del direttore generale Federico Zilli, sensibile – al pari dell’assessore Roberta Lopalco – alle nostre quotidiane segnalazioni, sul marciapiede incriminato c’è già roba nuova, per dirla eufemisticamente. E’ incredibile: la gente continua ad abbandonare indumenti usati e cose varie nonostante il cartello ben visibile su uno degli accessi laterali della Chiesa di San Vito Martire: «Gli indumenti da donare vanno consegnati direttamente ai volontari della Caritas parrocchiale o dentro i cassonetti». Oltretutto, quando è cominciata l’emergenza sanitaria è stato affisso un avviso (quello piccolo a sinistra nella foto) per comunicare la sospensione del servizio di raccolta. Lo verificheremo in giornata, ma da quanto ci riferiscono alcuni abitanti della zona, più avanti, lungo via Sicilia, ci sono due cassonetti per il conferimento di abiti usati. E’ necessaria una soluzione definitiva per stroncare questa deprecabile abitudine e soprattutto per individuare i responsabili, che evidentemente considerano questo «pezzo» della strada una discarica, a due passi da casa!

(Visited 58 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com