Autore: Basket IN EVIDENZA Sport

Legabasket: Brindisi batte anche Reggio Emilia (81-74) ed è settima


Brindisi doveva dimostrare continuità con quanto di buono visto contro la Virtus Bologna settimana scorsa, così è stato, ed al netto di percentuali da 3 punti rivedibili per oltre 30 minuti, Brindisi con la sua difesa ed un attacco bilanciato vince la seconda partita consecutiva battendo la UnaHotels Reggio Emilia per 81-74, punteggio che tuttavia non ribalta la differenza canestri della gara di andata. Una partita che ha soddisfatto il presidente Marino e tutta la società brindisina che si è goduta l’abbraccio del Pentassuglia festante.

Inizio da 2-11 in favore degli ospiti e immediato timeout di coach Vitucci, la difesa brindisina fa un chiaro step in avanti in fase difensiva, mentre Lamb e Perkins si occupano della fase offensiva; Brindisi rientra nel punteggio nonostante pessime percentuali al tiro. Il primo quarto si chiude a bassissimo punteggio con entrambe le squadre che non trovano facilmente il canestro alla fine delle azioni, Bayehe mette i liberi e rimette la sua Happy Casa in scia sul 13-15. Brindisi ringhia sui possessi dei reggiani, causando 5 palle perse nei primi undici minuti degli uomini di coach Sakota; in transizione Harrison e Reed mettono grande pressione sulla retroguardia biancorossa, tuttavia i padroni di casa non riescono a prendere definitivamente l’inerzia del match per via dello 0/10 da oltre l’arco; 23-23 a cinque minuti scarsi dalla fine del primo tempo.
Le triple di Olisevicius e Reuvers fanno la differenza e portano gli ospiti sul +6, Brindisi riparte dalla sua difesa, forzando altre due perse consecutive degli avversari, il successivo tiro di Lamb entra ed esce dal ferro, Brindisi costruisce buoni tiri ma non segna mai da tre in tutto il primo tempo che si chiude sul 37-37. Il terzo quarto inizia sotto gli stessi auspici: Brindisi non segna mai da tre punti ed in qualche occasione l’errore favorisce la transizione degli ospiti che rifilano il parziale 4-13 nei primi cinque minuti, costringendo coach Vitucci al timeout. Il “gol” da tre punti che fa esplodere il Pentassuglia lo mette Reed in transizione, dopo una super giocata di Burnell che ruba il pallone e va a schiacciare in contropiede solitario. Brindisi così rientra sul -5, dopo aver toccato anche la doppia cifra di svantaggio. I padroni di casa continuano a litigare con il ferro del Pentassuglia, mentre Strautins infila la tripla sul fallo di Bowman, pur non segnando il libero aggiuntivo, chiude il quarto e riporta Reggio Emilia in vantaggio in doppia cifra 50-60 (parziale 13-23). Brindisi ricomincia con un veemente 8-0 grazie a cinque punti di Reed e la tripla di Lamb (2/18 in totale per Brindisi), coach Sakota rimanda in campo Cinciarini ma è comunque costretto a richiedere il timeout. La difesa a zona di coach Vitucci rallenta la produzione dell’attacco reggiano, mentre Bowman si prende il palcoscenico con il 2+1 che riporta in vantaggio i pugliesi. Le percentuali dall’arco sono ancora basse, ma i biancazzurri iniziano l’ultimo minuto e mezzo sul +3, prima del 2+1 di Anim che riporta il punteggio in parità. Coach Vitucci decide di giocarsi l’ultimo minuto con Bowman, Reed, Lamb, Burnell e Bayehe che inchioda un fantastico alley-oop di Bowman che significa +6 a meno di 30 secondi dalla fine. 20 punti per Reed, 18 di Perkins, 13 di Bayehe e 12 di Bowman. La Happy Casa tornerà in campo domenica 5 febbraio nel matinée della diciottesima giornata, al Taliercio contro la Reyer Venezia, sconfitta all’ultimo tiro dalla Givova Scafati (89-85).

Servizio di Paolo Mucedero

(Visited 203 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com