BASTIANCONTRARIOAutore: Controvento Rubriche

Lo sbarco del G1000 a Brindisi

Dopo Bari e Matera, la carovana internazionale del Fantagiro fa tappa a Brindisi. Circa mille anime, tra ministri, sottosegretari, diplomatici, segretarie, assistenti, interpreti, uomini della sicurity e magari anche qualche amante e parente, stanno per invadere pacificamente la nostra città per concludere la loro spettacolare missione di politica itinerante, una sorta di «Propaganda live» fatta di incontri, dichiarazioni e soprattutto di tante foto e di molti cocktail-party e buffet. Un format fatto di immagini, sorrisi e strette di mano, promesse e belle intenzioni. Un forum migrante in cui si parla della qualunque, dalla lotta al Covid 19 alle diseguaglianze, dal riscaldamento globale ai nidi dei fratini, dai problemi del nostro Sud a quelli dell’Africa nera, dall’assistenza umanitaria alla sicurezza alimentare. Tanta carne a cuocere ma con molto fumo e poco arrosto. Il tutto organizzato nella formula del «mordi e fuggi», uno «scappa e fuci» che impone ritmi parossistici ai partecipanti, sballottati di qui e di là ogni tre ore e un notevole stress per la città. Scrivo questo pezzo alle ore 7.00 del D. Day 30 giugno 2021, tra poco scatta il blocco. Ho ordinato alla moglie di restare chiusa in casa. Sconsolata mi fa: «Ma non abbiamo pane!». «Vuol dire che mangeremo brioche», replico pronto, con la sensazione di aver già sentito tale battuta … Torno a studiare l’ordinanza di limitazione del traffico: «Giunti all’intersezione con via Cittadella vecchia i veicoli avranno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione di quest’ultima (???) seguendo il percorso alternativo ecc.». Ripeto pezzo per pezzo ad alta voce, come si faceva ai tempi della scuola, per cercare di mandare a memoria le istruzioni. La situazione è grave ma non seria. Hanno chiuso tutto, persino il Dog Park! Temevano forse che un terrorista potesse travestirsi da mastino napoletano e azzannare qualche Vip? Ma no, in tal caso qualche nostro 00 setter avrebbe fiutato il complotto e arrestato il malintenzionato. Una cosa è certa: la città pullulerà di seicento agenti, molti dei quali travestiti nei modi più disparati: da giardinieri, da operatori ecologici, da suorine oblate di S. Antonio. Qualche poliziotto si camufferà persino da carabiniere. Insomma un gran casino! La domanda è: Ne valeva la pena? O una bella video conferenza avrebbe risolto tutto azzerando spese e stress?
Bastiancontrario (Rubrica CONTROVENTO – Agenda Brindisi 2 luglio 2021)

(Visited 8 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com