redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Quel «cubo» danneggiato: cavi e sistemi elettrici attivi e pericolosi?

Piazzale Lenio Flacco, lungomare di Brindisi, a ridosso del tratto di banchina denominato «Approdo delle Indie» dove sono ormeggiate, con tanto di vigilanza, numerose imbarcazioni. Nei pressi dell’area abbiamo fotografato (10 ottobre 2020) questo «cubo» che contiene cavi e sistemi elettrici che, presumiamo, controllino e alimentino l’illuminazione della pavimentazione e delle aiuole, in alcuni casi non funzionante. Il contenitore è danneggiato ed è stato palesemente spostato dal punto di collocazione originaria, forse perché investito da un automomobilista distratto. Ma il vero problema riteniamo sia l’eventuale pericolosità: cavi e sistemi sono attivi, con il passaggio della corrente elettrica? In tal caso, cosa accadrebbe se un ragazzino, giocando intorno al «cubo» ci mettesse le mani? Poco più avanti, stavolta quasi a contatto con il cordone di delimitazione dell’approdo, c’è un’altra struttura (di dimensioni doppie) che probabilmente contiene la stessa attrezzatura elettrica: dalla dalla base fuoriescono dei cavi elettrici. Non ricadendo nell’area dell’approdo, immaginiamo siano di competenza d’altri. Sottoponiamo questa doppia segnalazione all’attenzione del sindaco Riccardo Rossi, dell’assessore ai lavori pubblici Tiziana Brigante e del comandante della Polizia Municipale Tonio Orefice e, se avesse competenze specifiche, anche dell’AdSP MAM, sede di Brindisi. Aspettiamo notizie e soprattutto un intervento di controllo con l’eventuale risoluzione del problema!

(Visited 38 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com