Autore: Calcio IN EVIDENZA Sport

Serie D: Poule Scudetto, il Brindisi beffato nel finale dal Catania (1-2)

Dopo il vittorioso spareggio con la Cavese (3-1), il Brindisi torna in campo per la Poule Scudetto della serie D (girone 3). Sul terreno del «Fanuzzi» i biancoazzurri affrontano il Catania di Giovanni Ferraro, uno dei club più prestigiosi del meridione d’Italia. Un pomeriggio di festa prima e dopo il match, con la cerimonia di premiazione da parte della Lega Nazionale Dilettanti per la conquista della serie C, che Brindisi ha ritrovato dopo 33 anni di attesa! Il match con la formazione siciliana ha avuto una bella cornice di pubblico con una presenza di tifosi siciliani stimabile in 150 presenze. Ma è finita con la vittoria degli isolani, capaci di annullare il vantaggio brindisino e di vincere nel finale.

Supremazia brindisina nel primo tempo con tre occasioni da rete per Opoola (in due situazioni) e Malaccari. Nella ripresa, il Catania – reduce dalla sconfitta interna (0-2) nel match d’apertura della Poule con il Sorrento di mister Vincenzo Maiuri – cerca di giocare con maggior piglio, ma deve fare i conti con la verve del Brindisi che al 10′ Cancelli costringe ad una difficile parata il portiere etneo, che si oppone con bravura ad altre efficaci conclusioni biancoazzurre. Il gol del vantaggio biancoazzurro arriva al 68′ con Felleca, che batte Bethers con un tiro a volo dopo una prolungata azione offensiva, perfezionata da Cancelli con un invitante passaggio nel cuore dell’area.

Ma il Catania reagisce e al 75′ trova la rete del pareggio con Litteri dopo una efficace manovra corale. Lo stesso Litteri fallisce una ghiotta occasione qualche minuto dopo tirando troppo alto. Il Brindisi sfiora il raddoppio con Dammacco all’86’ con due conclusioni consecutive, all’89’ Vitale spreca una ghiottissima occasione su corta respinta di Vismara ma quasi allo scadere arriva la doccia gelata per i tifosi biancoazzurri perché Palermo segna il gol del sorpasso catanese con una imparabile conclusione in area. Dallo scialbo primo tempo ed una ripresa in crescendo per i siciliani che dunque espugnano il «Fanuzzi» ma col rimpianto dello stop interno con il Sorrento, che domenica prossima affronterà in casa il Brindisi. E dopo la partita è cominciata la festa ufficiale per la promozione in serie C: nella foto il presidente Daniele Arigliano con Fabrizio Caianiello durante la diretta Facebook di Antenna Sud.

Le foto sono di Maurizio De Virgiliis

(Visited 333 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com