redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Versalis: le OO.SS. chiedono al Prefetto un tavolo di confronto

Le Segreterie Territoriali della FEMCA CISL, FILCTEM CGIL, UILTEC UIL, UGL Chimici e CISAL Chimici, a seguito dell’incontro avuto in sede di Prefettura Brindisi lo scorso 25 maggio, resosi necessario dopo l’Ordinanza del Sindaco di Brindisi di sospensione dell’esercizio dell’impianto di Cracking di Versalis, da cui è scaturito l’impegno del Prefetto di convocare un tavolo tecnico con l’imprescindibile presenza del Sindaco, visti gli ulteriori sviluppi:
– report preliminare sui dati ambientali di arpa Puglia;
– interessamento della Regione Puglia;
– ulteriore Ordinanza Sindacale di blocco delle attività;
– risultati e decisioni del consiglio comunale monotematico;
– richiesta Versalis di revoca delle Ordinanze.

ritengono estremamente urgente giungere alla definizione di un tavolo con tutti i soggetti coinvolti, nel più breve tempo possibile, anche e soprattutto perché la vicenda sta assumendo una gravità tale che va ben oltre la disquisizione tra la Qualità dell’Aria e le Attività Produttive, bensì sta per sfociare in problematiche di carattere sociale e di ordine pubblico. Si rammenta che ad oggi sono trascorsi 8 giorni dall’emanazione della prima Ordinanza sindacale e che l’impatto di tale decisione inevitabilmente ricadrà sui Lavoratori ed avrà rilevanza anche su altri settori merceologici che per le attività produttive del Petrolchimico occupano centinaia di dipendenti: metalmeccanica, edilizia, logistica, servizi e trasporti. Inoltre nelle more di una definizione della vicenda al fine di gestire e tutelare i dipendenti di Versalis e delle altre aziende del Petrolchimico, le scriventi Segreterie Territoriali convocheranno una assemblea generale dei lavoratori all’inizio della prossima settimana, per definire l’eventuale doveroso percorso di protesta da avviare.

(Visited 57 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com