Autore: IN EVIDENZA Politica

A 45 giorni dal voto, Centrodestra ancora senza candidato sindaco


(a. c.) – Un altro giorno è passato, ma il centrodestra non ha ancora il candidato sindaco di Brindisi, ma a livello nazionale la «mappa» delle scelte è comunque incerta per molti dei capoluoghi chiamati al voto per eleggere il primo cittadino e rinnovare il consesso comunale. Qui tutti attendono decisioni dall’alto, ma il quadro è tutt’altro che sereno e il rischio di una spaccatura è sempre in agguato! Ormai mancano 45 giorni al voto (14-15 maggio) e mentre a sinistra la campagna elettorale è già cominciata dopo la frattura di Riccardo Rossi (comunque in corsa) col PD e la candidatura di Roberto Fusco quale espressione dell’accoppiata elettorale dello stesso Partito Democratico col Movimento5Stelle, a destra continua il braccio di ferro tra le anime della coalizione e in particolare tra Fratelli d’Italia e il commissario regionale di Forza Italia, che «pretende» che il candidato unitario sia Pino Marchionna, già sindaco socialista tra il 1990 e il 1992 e vicesindaco di Mimmo Consales in tempi recenti. Sul fronte FdI – pur con i mugugni di Massimiliano Oggiano – la scelta, come è noto, è quella del giovane Pietro Guadalupi, già consigliere comunale e presidente dell’assise cittadina. Chi la spunterà o, meglio, quale partito uscirà vincitore da questa complicatissima e velenosa disputa «familiare»? La volontà di tutti è quella della soluzione unitaria, ma con quale candidato? Il popolo del centrodestra è confuso e per certi versi preoccupato. Pazienza, tra qualche ora o tra qualche giorno sapremo. Forse!

Nelle foto di Agenda Brindisi Pietro Guadalupi e Pino Marchionna

(Visited 352 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com