Autore: Attualità IN EVIDENZA

Autostrade del Mare: strategie del Gruppo Grimaldi e ruolo della Puglia

A bordo della nave Cruise Bonaria del Gruppo Grimaldi, ormeggiata a Costa Morena, nel porto di Brindisi, intensa giornata di incontri e di confronti (mercoledì 7 dicembre). Padrone di casa il dott. Guido Grimaldi, «Grimaldi Group Corporate Short Sea Shipping Director» nonché presidente di Alis (Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile), la realtà associativa di riferimento del popolo del trasporto e della logistica in Italia e in Europa. Sono intervenuti il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale, prof. Ugo Patroni Griffi, il comandante della Capitaneria di porto di Brindisi, Fabrizio Coke, il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, Athanasios Porfilis presidente Autorità portuale di Igoumenitsa, e in videocollegamento Edoardo Rixi, viceministro alle infrastrutture e ai trasporti, e molti altri esponenti del territorio.

Molto significativo l’intervento del dott. Guido Grimaldi (foto) che ha ribadito l’impegno del Gruppo inteso a promuovere un ulteriore investimento per lo sviluppo del trasporto marittimo Italia-Grecia e quindi per le Autostrade del Mare. In quest’ottica il potenziamento della linea Brindisi-Igoumenitsa-Patrasso che già dai primi di novembre ha trasformato il servizio offerto da giornaliero a plurigiornaliero grazie all’impiego di una seconda nave Ro-Pax Europa Palace, rafforzando quindi ancora di più la presenza in Puglia ed in particolare nel Porto di Brindisi. A ciò si aggiunge l’importante e recente investimento del Gruppo Grimaldi nel porto di Brindisi, con la costituzione dell’Agenzia Marittima «Grimaldi Brindisi» al fine di erogare un servizio sempre migliore non solo a bordo delle navi ma anche a terra. Il porto di Brindisi aumenta la sua potenzialità e rappresenta così uno snodo strategico per il Gruppo Grimaldi in quanto, grazie ai collegamenti e alle navi di ultima generazione, riesce a trasferire dalle strade al mare gran parte dei mezzi pesanti che viaggiano dalla Turchia, dalla Bulgaria e da tutti i paesi balcani verso l’Italia e la Spagna attraverso il servizio del long-bridge.

Il nuovo servizio plurigiornaliero della linea Brindisi-Igoumenitsa-Patrasso contribuirà a favorire una maggiore mobilità delle merci e dei passeggeri e soprattutto supporterà ancor di più lo sviluppo dell’intermodalità marittima che ad oggi rappresenta non solo una leva di sviluppo economico ma la sola e più immediata alternativa per coniugare la sostenibilità ambientale con quella economica e sociale. Infatti la Europa Palace, adibita a tale collegamento, è un’unità dalle elevate prestazioni ambientali, grazie all’installazione di scrubber per l’abbattimento delle emissioni, ed è moderna  garantendo un elevato grado di accoglienza a bordo per i passeggeri.

Il nuovo servizio garantirà 28 partenze settimanali di cui 22 partenze da Brindisi per Igoumenitsa e 6 da Brindisi per Patrasso, con l’aggiunta in alta stagione dello scalo nel porto di Corfù, con la possibilità di imbarcare in un solo anno oltre 180.000 camion ed una capacità passeggeri aumentata notevolmente durante il periodo invernale grazie all’impiego esponenziale nel periodo estivo.

Visibilmente soddisfatto Ugo Patroni Griffi (foto) che ha rimarcato come il porto di Brindisi si confermi hub nevralgico per l’intermodalità e la sostenibilità. Quanto affermato da Patroni Griffi è confermato dalle statistiche e, soprattutto, testimonia l’attenzione del Gruppo Grimaldi che ha deciso di investire ulteriormente puntando sui porti di Bari e di Brindisi. Adesso, per dare il via ad una crescita esponenziale resta da completare alcune opere infrastrutturali già in programma. Una volta completate le opere di infrastrutturazione programmate nei due scali, le potenzialità di crescita saranno davvero esponenziali e perfettamente in linea con la «Strategia Blu 2030» che mira a sviluppo del mare, protezione dell’ambiente e innovazione del sistema produttivo. Una parte della giornata è stata dedicata all’impegno del Gruppo Grimaldi per la formazione con l’intento di avvicinare i giovani alle professioni marittime attraverso accordi di collaborazione con Scuole Superiori e ITS, per far fronte a un’importante disoccupazione giovanile che solo nel Sud Italia raggiunge il 40%. Numerosi gli Istituti della regione presenti, con la delegazione di docenti ed alunni che hanno potuto constatare l’impegno e l’attenzione del Gruppo Grimaldi alle Politiche Attive del Lavoro.

Servizio e foto di Nicola Ingrosso (Agenda Brindisi – 9 dicembre 2022)

(Visited 82 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com