redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA Politica

Brindisi: incontro Prefetto-FdI su irregolarità bilanci e conti pubblici

«Insieme al commissario provinciale di Fratelli d’Italia Luigi Caroli e al commissario cittadino di FdI Cesare Mevoli ieri abbiamo incontrato sua Eccellenza il Prefetto dott.ssa Carolina Bellantoni e la vice prefetto dott.ssa Maria Antonietta Olivieri per denunciare le reiterate e gravi irregolarità in tema di bilanci e conti pubblici che l’Amministrazione Rossi continua pervicacemente a produrre ai danni dei brindisini». Lo afferma Massimiliano Oggiano, capogruppo FdI e vice presidente del Consiglio Comunale di Brindisi. «Abbiamo consegnato documentazione probante di come il sindaco Rossi e la sua variopinta maggioranza, con  la complicità di una struttura burocratica eccessivamente filo governativa e supina ai desiderata della politica, gestiscano con fare spregiudicato ed allegro la res pubblica e i bilanci comunali e delle partecipate. Una gestione fallimentare – rimarca Oggiano – che ha prodotto una Città  portata per scelta politica al predissesto e che scientemente stanno veicolano verso il dissesto con tutto ciò che ne consegue e ne conseguirà in termini di tassazione locale ai massimi livelli, TARI momentaneamente congelata per poi aumentare esponenzialmente nel 2022, minori servizi essenziali, tagli orizzontali indiscriminati ai servizi sociali, totale assenza di investimenti pubblici, manutenzioni di strade, pubblica illuminazione e marciapiedi col contagocce e tanto altro ancora – continua Oggiano. Un Bilancio preventivo che sconta un  parere illegittimo di un organo di garanzia, controllo e supporto al Consiglio Comunale quale è il Collegio dei Revisori dei Conti per una evidente quanto grossolana irregolarità dovuta alla esclusione di un suo componente: una cosa mai successa prima! Una gestione finanziaria che ha già portato nel 2019 un disavanzo di 5.000.000 di euro e che che si appresta a portarne altri 5.600.000 euro nella gestione finanziaria dell’esercizio 2020 ai quali va aggiunto il disavanzo del Piano di riequilibrio. Di questo passo sino alla fine di questa legislatura, con questo trend, Rossi e la sua maggioranza accumuleranno oltre 25.000.000 di euro di disavanzo che saranno pagati sempre dagli ignari Brindisini. La metà di quello fatto in 20 anni di mala gestio delle precedenti Amministrazioni lo faranno loro in 5 anni! Un bero record! Sua Eccellenza il  prefetto ha ascoltato attentamente le nostre preoccupazioni e ci ha comunicato che in riferimento alle irregolarità compiute dal Collegio dei Revisori ha inviato una nota al Ministero dell’interno sezione autonomie per chiarimenti e nel momento in cui verrà riscontrata tale nota prenderà i provvedimenti del caso. Dopo l’ennesima diffida della Prefettura per l’adozione del bilancio di previsione 2021-2023 e del rendiconto 2020, che fa il paio con quella dello scorso anno che porto poi la nomina di un commissario ad acta, la  stessa sta osservando le vicende del Comune capoluogo con estrema attenzione aspettando che il Consiglio Comunale si esprima su questi due fondamentali atti. Fratelli d’Italia in linea con quanto fatto sin ora continuerà a monitorare e controllare la situazione a tutela della integrità dei conti».

(Visited 46 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com