redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Brindisi nella selezione Airbnb, il parere dell’assessore Emma Taveri

Brindisi è una delle 20 destinazioni smart working al mondo selezionate da Airbnb, una delle più importanti realtà nel turismo, per una campagna di promozione internazionale verso milioni di viaggiatori. Insieme alla nostra provincia, rappresentiamo la Puglia accanto a note mete come Dubai, Bali, California, Cape Town, Florida, Queensland. La promozione si rivolgerà ai cosiddetti «nomadi digitali», un bacino di oltre 30 milioni di persone al mondo e in costante crescita in conseguenza della pandemia, che ha rivoluzionato le nostre vite orientando sempre più aziende e lavoratori verso modalità di lavoro flessibili. La selezione della proposta del Comune di Brindisi (in partenariato con la Provincia, i Comuni della provincia, la Regione Puglia, tutte le associazioni di categoria, diverse imprese e la lettera di supporto del Ministero per le Politiche Giovanili) al bando internazionale promosso da Airbnb è un ambizioso traguardo di un percorso avviato nel 2020 con Sea Working, con cui Brindisi è stata la città pioniera in Italia su questo tema.

La candidatura ha previsto un’intensa azione di sistema che abbiamo portato avanti in stretta sinergia con la Regione e la Provincia, e che oggi rende Brindisi protagonista di un nuovo capitolo del turismo, fortemente attenzionato dalla Regione Puglia e anche dal Governo, che sta prevedendo un visto di soggiorno apposito. Si tratta di un’opportunità strategica, sotto diversi aspetti, dal turismo allo sviluppo locale. Airbnb, solo nei primi 3 mesi del 2022, ha visto aumentare le ricerche di viaggi in solitaria e a lungo termine in Italia del 90% rispetto allo stesso periodo pre-pandemia. Secondo una recente ricerca condotta dall’Associazione italiana nomadi digitali e da Airbnb, rispetto al turismo più classico, il turismo da smart working non risente della stagionalità, prevede una permanenza media più lunga (a partire da un mese di soggiorno), una capacità di spesa più alta e un notevole interesse per esperienze, attività e visite guidate. Sempre secondo la ricerca menzionata, i nomadi digitali sono lavoratori in media altamente qualificati e con un alto livello di istruzione, che rappresenterebbero dunque l’innesto di nuovo capitale umano per la crescita culturale e professionale della comunità locale. Su questo stiamo puntando anche con il progetto MYCREO del Dipartimento per le politiche giovanili: Brindisi è stata selezionata tra le 7 città in Italia per la realizzazione di un nuovo spazio di alta formazione e accompagnamento all’impresa dei giovani sul turismo e sull’economia del mare. 

Il tema dello smart working e delle nuove modalità di lavoro riguarda non solo il settore delle case vacanza e dei B&B, ma tutto il comparto ricettivo, e dunque anche il settore degli investimenti, dai servizi alla ricettività, confermato a livello internazionale dalla nascita di nuovi brand dell’accoglienza e dai progetti più recenti dei grandi gruppi alberghieri. Nella stessa direzione vanno le candidature sul turismo del Comune di Brindisi sui fondi PNRR e CIS, in cui abbiamo inserito progetti focalizzati su una nuova ricettività, anche dedicata agli smart worker. Due esempi su tutti: il Collegio Tommaseo per un polo di innovazione del mare, con spazi di formazione, lavoro da remoto e ospitalità, e l’Isola di S. Andrea, per un eco-resort del mare con alloggi, spazi di lavoro e attività sportive legate al mare. Se da un lato la selezione della nostra candidatura è già un risultato rilevante, anche in termini di promozione (sono numerosi gli articoli che citano Brindisi e la Puglia pubblicati in questi giorni sulla stampa nazionale e internazionale), dall’altro si apre una nuova fase di intenso lavoro per realizzare prodotti e servizi adeguati, per non farci trovare impreparati per il lancio ufficiale che avverrà in autunno. E’ sicuramente solo un punto di partenza, ma anche un orgoglio per Brindisi, che rappresenta la nostra Regione in Italia e all’estero grazie a progetti innovativi e alla collaborazione virtuosa con il pubblico e il privato. Proprio su questo tema, infatti, l’assessore regionale al turismo Gianfranco Lopane, accogliendo una mia proposta, ha confermato l’intenzione di voler sperimentare a Brindisi un nuovo percorso partecipato di governance del turismo in sinergia con la Regione Puglia.

Emma Taveri – Assessore al turismo Brindisi (Agenda Brindisi 22 luglio 2022)

(Visited 50 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com